OverBlog

venerdì 18 novembre 2011

Masterchef nono episodio

MasterChef


Lo avevamo detto, no?, che dalla scorsa puntata in poi, chiunque fosse stato eliminato, ci avrebbe portato via un pezzettino di cuore. E quindi, a mano a mano che si avvicinava la data della trasmissione, l'ormo chat perdeva mordente, abbandonando i sondaggi e le scommesse sul prossimo ad uscire e cercando conforto in pensieri più nobili, tipo completare l'album delle figu dei profili di Cracco (celo, manca, manca, celo, mammamia-leva-quella-foto-mammamia) e testare le preferenze delle adepte su "con chi vorresti andare a cena, fra i tre giudici" (ai tre che mostrano un blando interesse ai risultati, confido che li ha sbaragliati tutti l'unico esemplare maschio della ormo-chat. Il fatto che lui fosse l'unico con l'appendice del "basta che paghi lui", è un banale dettaglio)



MISTERY BOX: Praticamente, il magazzino del Cash&carry dei Puffi: di tutto, di più, in mezzo metro quadro, dal pesce di paranza alla mozzarella di bufala, dagli scialatielli alle vongole, dalle melanzane alla colatura di alici passando per i famosi lupini di verghiana memoria, che qui al nord destano sempre grande confusione, ogni volta che si constata che non ululano nè mordono. Chi ulula, di gioia, sono invece le due napoletane del gruppo, visto che il tema è la cucina campana, a rappresentarla c'è Tosca d'Aquino, bella, radiosa, esuberante e con una scollatura che catalizza gli occhi della terna giudicante, sguardi 'sassini compresi.

DONNA AVVISATA:  E' lo scoop dell'ormo-chat ed è roba da tenersi forte. A dicembre o giù di lì, uscirà il primo libro di cucina di Alberico Annunziata di cui siamo in grado di anticipare i titoli di alcuni capitoli:  Una lacrima sul riso (sezione primi piatti). Rosicando (sezione selvaggina), In mezz'ora (la cucina rapida della zia Lucia); Albe-Ringo (sezione biscotti). Sul titolo, si sa poco ("il rancio è servito", ma il neurone sa fare di meglio), mentre già si favoleggia delle strepitose ricette con cottura in umido. La presentazione ufficiale avverrà ad Acqualagna, in occasione della consegna della cittadinanza onoraria all'autore. La Parodi inizi a tremare...

DAMMI UN BLACK&DECKER CHE MI STURO LE VENE (*)- "Luisa, sputa quella gomma!". Dipendesse da Cracco, la Luisona sarebbe fuori dalla gara da un bel po', almeno da quando presentò tre piatti di fila grondanti grasso e tradizione. A dispetto della giovane età, infatti, la fanciulla cucina "vecchio": il legame con le ricette di casa, infatti, non va oltre il livello della ripetizione e i risultati sono il trionfo del de ja vu- noiosi, senza sorprese e terribilmente pesanti. "Un piatto che la rappresenta", concluderebbe perfido Barbieri, se non fosse che vale per metà: perchè, a quanto si intuisce dalle vittorie che la candidata al primo titolo di MC inanella di puntata in puntata, i piatti di Luisa sono buoni. Mentre lei non lo è per niente. E' sempre più competitiva, rosicona, ben determinata a vincere e pazienza se serve una gomitata per arrivare al traguardo. Stavolta, gioca la carta dell'Avo nella Manica, dedicando il suo piatto al Nonno Antonio: anticipo qui che una forchettata di quelli scialatielli alle vongole con panzerotto di scarola fritto avrebbe posto immediatamente fine ad ogni mia speranza di discendenza e per un attimo temo un'ecatombe di giudici, falcidiati dallo scialatiello. E invece no: inorridiscono, assaggiano e aggiudicano pure la vittoria al piatto "tamarro napoletano". Nell'ormo chat cala il silenzio. Ma è più pesante del piatto...

(*) è della mia Mus ispiratrice


Masterchef-italia


INVENTION TEST: il tema è la palude- e stavolta si impantanano tutti. Rane, lumache e anguilla, sono le alternative e Luisa sceglie le rane, dando un calcio alla tradizione secolare che vuole il capitone sulla tavola di Natale, da una certa latitudine in giù. Spyros ha l'ennesima crisi di nervi, davanti a un prodotto che gli fa senso, ma il panico dilaga in tutte le postazioni. Nessuno le sa cucinare, 'ste benedette rane e alla fine vince il meno peggio: la solita Luisa, che stavolta nel piatto ci mette solo le rane (pastellate e fritte, ovviamente), ma almeno evita gli errori grossolani dei suoi compagni: Ilenia che lascia l'intestino - e Barbieri, giustamente, si schifa e non assaggia, Denny che fa una crema di riso che ricorda la cucina delle suore, Spyros che non sfuma il vino del risotto, Imma che impiatta gli ossicini (la polpa delle cosce, guest star del prossimo "Chi l'ha visto?"). Insomma, una desolazione infinita, a cui il maltrattamento di Bastianich al povero Federico dà il colpo di grazia.


IL TRIANGOLO NO: io ho un sospetto, che mi frulla in testa da quando ho visto gli ammiccamenti di Cracco a Federico, subito dopo la stroncatura del suo piatto da parte di Bastianich. Fino ad allora, infatti, tutto si era svolto nei limiti di una correttezza da Masterchef, con qualche giudizio tranciante, ma senza piatti volanti che vagassero per lo studio. Federico presenta la sua solita proposta delirante e riceve Bastianich la boccia. Cracco assaggia e ammicca. L'ormo chat, sospira. Cracco ri-ammica, l'ormo chat ha le palpitazioni, Cracco sorride di traverso, l'ormo chat sviene e Federico ricambia. E a questo punto, Bastianich esplode- e stavolta è una valanga di miserie sul povero concorrente,  la cui unica colpa è quella di aver trovato tre giudici che gli hanno permesso di arrivare fin lì. Che Federico non sia all'altezza del resto della brigata è palese: non lo era all'inizio, non ha saputo tenere il passo con gli altri a mano a mano che il programma andava avanti. Probabilmente, se non fosse stato così "personaggio"(e così bel personaggio, diciamocelo), sarebbe uscito nell'anonimato dei primi eliminati. Ma coprirlo di critiche così feroci, a questo punto, per un piatto che, a vederlo, non sembrava così diverso dai suoi precedenti tentativi, risulta fuori luogo e fastidioso. Federico piange e, una tantum, l'ormo chat lo consola, ma il dubbio mi resta: che lo sguardo 'sassino abbia fatto breccia pure nel duro cuore di Joe?

PROVA IN ESTERNO: la musica di sottofondo è la colonna sonora di Eyes wide shut, ma al posto di Tom Cruise e della Kidman ci sono il Presidente e l'Inquisitrice della Confraternita del Baccalà alla Vicentina. Superfluo aggiungere che è la prova in esterno più noiosa del programma, tanto che a metà mi arrendo e mi dedico anch'io all'ormo-chat esterna, visto che le irriducibili del "Facebook non mi avrai" hanno scoperto che si può benissimo commentare via sms sul cellulare della sottoscritta. A farla breve, me la perdo quasi tutta, segreto inconfessabile a parte: lì, aguzzo le orecchie e mi metto in ascolto. "Il segreto per la buona riuscita del baccalà alla vicentina- dice a Luisa il depositario della verità- è... che...il baccalà... deve cuocere... mooooooolto...lentamente.....".
Se mi date una mantiglia, ve li svelo anch'io due o tre segreti: "non c'è più....la meeeeeeeeezza stagione"..."i neri.... hanno il riiiiiiiiiiitmo nel sangue"... " a pensar male, si fa peccaaaaaaaaaato- ma 'sto segreto, mi sa che sia rimasto inviolato".

PRESSURE TEST. Vince Ilenia- e di nuovo si potrebbe discutere sull'opportunità di sfide territoriali, con concorrenti più avvantaggiati di altri. Prima la Campania, e vince una napoletana (e l'altra è in finale) ora Vicenza e vince una veneta. Riconosco che la questione non sia semplice (sono fra i sostenitori della cucina italiana come insieme di cucine regionali) e mi distraggo con il pressure test, dedicato alla salsa bearnese. E' gioco di strategia, insiste Bastianich, perchè è gioco di velocità: il primo che finisce, stoppa il tempo anche per tutti gli altri. Neanche a dirlo, è Luisa che alza le mani- e l'ormo chat con lei, in segno di resa, perchè ormai si sa chi vince e di sorprese non ce ne saranno più.
Alla sfida finale va Spyros, l'unico ad aver preparato una salsa che sappia di bearnese, ma troppo lento per riuscire a montarla ("il pirana si è mangiato il pesce piccolo" sentenzia Ilenia Addams dagli spalti), ma Federico sbaglia il dosaggio di gelatina nella panna cotta ed è fuori.

Esco anch'io- e rientro a tarda sera, per cui lasciate pure i commenti e non preoccupatevi se non vengono pubblicati in tempo o se non rispondo: farò tutto al ritorno. Vi lascio con una domanda che mi frulla in testa da un po' e che vedo essere condivisa da più parti: ma voi, un libro di ricette della Luisona, lo comprereste? Io dico NO :-)

A stasera
Ale


 

40 commenti :

  1. Ale, che figataaaaaaaaaaa...devo dire che questa pagella le ha superate tutte...forse per compensare la puntata, che non è stata nulla di memorabile!!! Piccolo appunto hai dimenticato: "dadaumpa" e "femmena" e il coro "Vogliamo imma nella Ormochat col titolo di presidentessa". Grande!!

    RispondiElimina
  2. Anche io dico NO, ma io dico anche uno può metterci 3 minuti a fare una besciamella che non sa di besciamella? Barbieri non sarebbe stato d'accordo, perchè con la bernese si? Non c'è più religioooooooooooooooone

    RispondiElimina
  3. Il libro della Luisona??? MA ANCHE NO!!!!!! Non ce la posso fare... non mi piace lei, e' spocchiosa, eccessivamente sicura di se (non a motivo) e non sa cosa sia l'umilta', ed e' troppo giovane per avere tutti questi difetti!
    Mi e' spiaciuto moltissimo l'eliminazione di federico, portava una ventata di allegria in quella cucina! Ho trovato davvero esagerata e fuori luogo la reazione di bastianich, in contrasto con quanto gli ha detto poi ai saluti "rimani come sei"... e ma allora prendi una decisione chiara!
    Ma la cosa del libro di Alberico e' inventata, veeeero???? Ho paura!!!!
    Baciiiiii
    Paola

    RispondiElimina
  4. Urca! mi sono persa l'ammiccamento... mi rifarò stasera vigile e attenta dopo questa lettura :) e comunque io il libro della Luisona no non lo comprerei ma non comprerei neanche quello di Alberico (anche se in libreria, con occhiali da sole e cappotto tirato sù in modo da non farmi riconoscere, una sfogliata la darei ad entrambi perché si sa la curiosità è donna!)

    RispondiElimina
  5. NO. Non lo comprerei, il libro della Luisona. :-D

    RispondiElimina
  6. Ma sai che era venuto il dubbio anche a me che quella clausoloa "offre lui" aveva "leggermente" condizionato il sondaggio? :-p
    Sono contento che sia uscito Federico. Uno che cucina in quel modo, a terra, disordinato, senza rispettare le norme lavorative prima che igieniche (ma chi andrebbe mai in un ristorante dove si cucina a terra? Quale ASL non lo chiuderebbe in 2 minuti?) non meritava di stare in quel programma, ma nemmeno in una cucina.
    Mi dispiace di essermi perso quella del libro di Alberico, siete grandi!
    Fabio

    RispondiElimina
  7. Rispondo alla domanda: NO!!!! ...sigh sigh...esci e torni tardi??? Sigh..allora oggi sentirò la tua mancanza!!! Scusate se non sono stata sull'ormochat, ma avevamo appena tolto tre centimetri di schermo al mio netbook , che è quello con cui mi collego!!! RI-sigh!!! Ora nell'ordine mi servono un netbook nuovo, una macchina fotografica e un cellulare......:D ...glielo dici tu a BAbbo NAtale??? Baci Flavia

    RispondiElimina
  8. La parentesi sul libro di Alberico mi ha ammazzato! La presentazione ad Acqualagna poi è da infarto! Ma come fai? Ste recensioni valgono mille volte di più della trasmissione stessa. Sei davvero formidabile, hai dato senso alla mia giornata. Ti abbraccio e aspetto il resto. PAt

    RispondiElimina
  9. Non comprerò mai nè un libro della Luisona, nè tanto meno di Alberico, almeno chè non sia scritto da te (:DDD) e neanche della Parodi!... e ora che ci penso neanche di chi va dalla Parodi... e abuon intenditor poche parole! ;)

    RispondiElimina
  10. ... anche se scrive libri senza glutine!

    RispondiElimina
  11. Mi è spiaciuto troppo x Federico cavolo, h mandato un sms di avviso ad un collega all'estero in trasferta, vedi te!!!Luisa non la reggo proprio, lei i suoi piatto 'mbuttnati, non se ne può più!In più è proprio cattiva,non mi piace. Io tifo ilenia a questo punto.

    RispondiElimina
  12. Ovvimanete il libro di Luisona non lo conmprerei mai...

    RispondiElimina
  13. tutto vero ,per l'ultima domanda : ma neppure se dovrei far un regalo per natale e fosse rimasti solo quello ,ma neppure di Alberico se è per quello

    RispondiElimina
  14. Federico era un gran personaggio, ma era purtroppo ovvio che uscisse lui, per quel che dici e perché è più televisivo di quanto si dica (io che non sono foodblogger ma di mestiere so fare l'analisi di testi: e infatti questa è la quarta puntata che vinco la scommessa delle 20.30 sul "chi esce, e come" con gli amici.
    Lo ripeto, secondo me deve vincere Denny, l'unico che ha un'idea forte dietro il modo di cucinare. Anche se in questo caso il mio è un giudizio da profana...

    RispondiElimina
  15. ragazze, mi sa che mercoledì sera l'ormo-chat era di gran lunga meglio della puntata stessa!! io sono una delle "facebook non mi avrai", ma ammetto che sto iniziando a vacillare...
    quanto mi dava fastidio l'albericone quando piangeva, invece federico -sarà per quegli occhietti tondi tondi- mi ha fatto una gran tenerezza. chissà, forse cracco lo prenderà sotto le sue ali...
    un libro di ricette della luisona osiris? naaaaaaa!! mentre qualche idea di danny non mi dispiacerebbe leggerla...

    RispondiElimina
  16. E' troppo divertente leggere i tuoi resoconti su Masterchef... (Ora che finalmente riesco a vedere Cielo TV, non me ne perdo uno)! E i commenti di Barbieri sui nomi dei piatti di Imma dove li mettiamo!?! Questo meriterebbe una nota -Barbieri è un grande. Un caro saluto - Sara

    RispondiElimina
  17. Neanche io!Invece ne comprerei uno di Federico.Immagino il titolo: Uno scienziato pazzo in cucina!

    RispondiElimina
  18. La Luisona sta diventando sempre peggio, spocchiosa e piena di prosopopea; di lei non leggerei manco la lista della spesa.
    Ma del Ku Klux Klan del baccalà ne vogliamo parlare?

    RispondiElimina
  19. No, non lo comprerei: mi fido molto di più di Jeanne Carola Francesconi ( l'autrice della "bibbia" della cucina napoletana). Mariella dM

    RispondiElimina
  20. Sottotono e con confezione di tortine Loacker sulle ginocchia ho guardato in solitudine l'episodio di mercoledi, spero di tornare in forma presto...cmq io il libro della Luisona non lo comprerei mai, per svariati motivi:
    .a pelle non mi piace quella ragazza, sebbene ai provini mi aveva intrigato con quella cottura delle quaglie, conoscendola via video oramai mi sa di saputella e saccente e quel suo sgaurdo, tutt'altro che ssassino mi dai ai nervi.
    .in questo periodo di ricerca di cibi che non ci facciano sentire in colpa con la bilancia, che siano salutari e fast da preparare, la sua cucina corrisponde al contrario. Non posso pensare di mettere a cena i miei bambini con quelle preparazione, senza dubbio gustose e buone, ma troppo grasse e caloriche..a meno che dopo non voglia far partecipare i miei figli a "Tesoro salviamo i ragazzi!"
    .Infine penso che il ruolo di donna oggi sia quello del multitasking, per far fronte a tutto, dappertutto, con tutto. La filosofia di Luisa si allontana molto da questo. Io in cucina devo saper sorprendere allontanandomi dallo stereotipo di matrona anni 60-70....
    Non discuto però le sue qualità, perchè dai complimenti stellati che riceve cucinerà senza dubbio bene.
    Porto la fascia a lutto per Federico, ma se fosse uscito Spyros forse mi sarebbe dispiaciuto di più!
    Infine e qui la chiudo, CC mercoledì era veramente in forma.;P

    RispondiElimina
  21. Ciao!Grazie per questa recensione da incorniciare, mi hai illuminato la giornata! A me LlL (Luisa la Laccata. Nel senso dei boccoli incatramati, non dell'anatra alla pechinese. Ma optare per una roba più naturale tipo, che so, del perlinato?) convince sempre meno. Sarà pure candidata alla vittoria, ma ai giudici non piace, e questo farà la differenza. Il cocco dei 3 caballeros è Denny, è su lui che puntano, basta notare i discorsetti di CC tipo "da te mi aspetto di più". Sulla scena madre di Federico taccio. Composto, signorile, soprattutto maturo.

    RispondiElimina
  22. ahahhahahahahahahahaah meno male che ci sei tu a regalarci un raggio di sole!
    ti bacio e ammicco mia cara Ale!

    RispondiElimina
  23. Mi cospargo il capo di cenere visto che avevo pronosticato Federico vincitore nonostante, come dici tu, non fosse assolutamente all'altezza.
    Però le sue invenzioni ci mancheranno.
    Il libro di Luisa .. MAI, piuttosto quello di Alberigo per il cui titolo propongo di riesumare quello di un noto romanzo degli anni '70 - Porci con le ali

    RispondiElimina
  24. non comprerei mai un suo libro e mi rifiuterei di guardare un programma di cucina che la vede protagonista! altro che rane, a lei si addice più un arrosto di vipera...Teresa G

    RispondiElimina
  25. c'è chi dice no (e io son tra quelli) NON COMPRERO MAI il libro della LUISA "maniman" dovesse scriverlo(e speriamo di no)...la sua definizione vien bene in genovese (la trovo onomatopeica):è "refiosa"(si capisce??).
    l'uscita di federico è un vero peccato perchè inutile... era un personaggio!certamente alcuni suoi atteggiamenti in cucina non possono far pensare ad uno "chef", ma a masterchef per qualcosa ti devono ricordare...anyway anche io trovo difficile comprendere la posizione del Bastianich...prima lo stronchi e poi gli dici resta come sei???bah...
    un gran complimentone invece a Barbieri che non si è fatto problemi e ha stroncato la Imma per i titoli "doppiosenso"ai suoi piatti; passi una volta, poi diventi noiosa, ed
    è un peccato perchè in cucina male non se la cava.
    Tengo duro e forza (sempre) Spyros ingiustamente mandato alla prova per aver fatto l'unica salsa che sapeva di salsa bernese ma non era montata! grazie ale per la tua rece come sempre puntuale e simoaticamente pungente!! an_top

    RispondiElimina
  26. Ale, leggo la tua recensione pur non avendo condiviso con voi la puntata e, ancor più grave, l'OrmoChat..... Non riesco a smetterla di ridere!!! Tu non scrivi, dai pennellate a descrivere la scena perfettamente. Semmai dovremmo rimproverarti per non dare anche fisicamente PADELLATE in testa a tanti spocchiosi che sono in trasmissione !
    Sono triste per Federico ma NON SI POTEVA GUARDARE!!!
    Quanto al libro di cucina di alcuni concorrenti.. beh molto meglio il MANUALE DI NONNA PAPERA!
    Nora

    RispondiElimina
  27. il libro di luisa non lo comprerei, come del resto non comprerei il libro di nessuno dei concorrenti.
    invece la luisa ho cominciato ad apprezzarla come guerriera e stratega!
    non male per la sua età. evidentemente ha imparato a sgomitare.

    RispondiElimina
  28. mi fate venire voglia di iscrivermi a facebook solo per la chat, e io sono una delle irrididucibili... ma la recensione è sempre imperdibile :-)
    Luisa non si sopporta più, se sei brava non lo devi dimostrare e soprattutto non devi denigrare gli altri che qualche merito l'avranno, no?
    difficile dire chi sarebbe in grado di fare un buon libro, sicuramente quello di Spyros sarebbe divertente.
    non mi è piaciuta la prova finale, sono passate delle salse completamente sbagliate solo perchè erano montate, mah!!! che talent è?!

    RispondiElimina
  29. Mi unisco al coro e dico che anch'io NON COMPRERO' MAI il libro di Luisa:
    - mi sta antipatica con il suo atteggaimento da "prima di classe";
    - la sua cucina GRASSA non mi piace perchè la mia cucina è povera di grassi e calorie;
    - perché mi tifo per Denny.
    Mi dispiace tantissimo per Federico. Direi che io non uso mai la gelatina e non saprei mai di come dosarla.
    P.S. Aspettavo la tua recenzione:)))

    RispondiElimina
  30. OT (colpa tua se fai dei commenti così fenomenali da renderci dipendenti!!!): ma in che giorno usciranno i commenti a XFactor (che l'anno scorso guardavo solo per poter seguire meglio i tuoi commenti, speriamo che quest'anno il livello si alzi)? Perchè per chi non ha Sky la replica è la domenica!!!E mi chiedo: meglio leggere prima i commenti oppure prima la puntata? Mah! PS su Masterchef: Luisona ha proprio stancato, un mese a casa sua e mettiamo su 10 kg senza nemmeno accorgerci. Ele

    RispondiElimina
  31. Eccomi, e scusate per la "buca" di ieri, ma sono rientrata tardi ed ero stanchissima.
    due cose
    - il dialogo fra Imma e Barbieri GIURO CHE C'ERA ma non lo trovo più...misteri di blogger...

    - XFactor, lo stiamo decidendo. Non nego che a me verrebbe meglio il lunedì, ma sul blog è giorno di lavoro duro (strenne etc)... però le state chiedendo a gran voce, 'ste pagelle e quindi le faccio. Una cosa sola, se non vi dispiace: Masterchef e XFactor, insieme, non ce la fo: quindi, lasciamo finire il primo e poi attacco col secondo, ok?
    ciao e grazie
    ale

    RispondiElimina
  32. d'accordo con te su tutto.... !
    Quanto alla confraternita e al segreto, neanche fosse quello di Fatima (non voglio essere blasfema, sia chiaro !), anche le pietre sanno che il baccalà deve "pippare" per 4 ore. Lo so io che sonon mezzosangue vicentino e odio il baccalà !
    Piuttosto i risultati molto modesti che hanno procurato le rane denunciano, a mio parere, che nessuno dei concorrenti sa di cucina e cucinare ! sanno preparare piatti bellini, hanno fortuna e/o aiuto o preparazione dietro le quinte, ma di cucina ne sanno poco o niente !
    Scommetto che la bernese gliela hanno spiegata prima..............
    Resta il fatto che il ritmo e il montaggio della trasmissione è superbo e Cracco, agli inizi rigido come un baccalà, sta guadagnando in disinvoltura, visto anche come canzona(va) bonariamente Federico...
    Maria Chiara

    RispondiElimina
  33. Oh mamma, vivo proprio in un altro mondo: non seguo Masterchef né Xfactor, non ho un profilo su facebook, non ormochatto..... niente, niente di niente.....
    Eppur le rece della Raravis sono per me imperdibili.
    Riescono a strapparmi un sorriso anche quando sono talmente incavolata da sembrare Medusa....
    Un abbraccio
    Licia

    RispondiElimina
  34. Maria chiara & Licia: l'ormo chat, con voi, avrebbe due marce in più...
    (e non chiedetemi chiarimenti sulla parola "marce" :-))))
    eddai.....
    ale

    RispondiElimina
  35. Aleeeeeeeeeeee,
    con la mistery box la Tosca d'Aquino è stata molto molto severa, quasi più dei giudici, ma quando ha assaggiato il piatto tamarro di Luisa pare sia resuscitata, e si, la ragazza cucina che è 'na bellezza, alla faccia delle 4500 calorie di Federico :-D
    Leggendo i commenti vedo che nessuno comprerebbe un suo libro, vabbè mi offro volontaria io :-D
    Nell'invention test ho avuto la conferma che i giudici prima di iniziare le riprese di MasterChef abbiamo fatto l'antitifica, con quale coraggio hanno assaggiato quanto pasticciato dai nostri concorrenti? E' ovvio che il piatto di Luisa fosse l'unico mangiabile, no? :D
    Poi quando è arrivato il baccalà sono inorridita, mi perseguita sto baccalà, solo alla puzza fuggo, aiutoooooooooo!
    Io pero' non l'ho trovata per niente noiosa la puntata, anzi ero talmente tesa che quando è finita sono andata a farmi una camomilla :-)
    Vorrei tranquillizzarvi che il libro di Alberico sarà un semplice ricettario che sarà presentato in collaborazione con airest, sul titolo c'è alone di mistero :-D
    (Stella-unastellatraifornelli)

    RispondiElimina
  36. è la prima volta che ti leggo e ti trovo fantastica! :)

    RispondiElimina
  37. Grazie per l'alta ed immeritata considerazione....!
    Te non ci crederai ma durante le pause della pubblicità io mi sono collegata a Fèisbuc ma non ci ho mica trovato dove sta la Chat... e che l'ho ribaltato come un calzino, cercando in ogni piega.... maddoveccavoloè'staciàt ?????
    e ho pure il coraggio di firmarmi: sua dev.ma
    Maria Chiara

    RispondiElimina
  38. volevo farvi notare che questo post ha come tag "masterche" e non "masterchef" quindi quando si cercano i post con tag Masterchef questo non compare ^^
    scusate la ripetizione ma spero di essermi spiegata :)
    Sandy

    RispondiElimina
  39. spiegatissima :-)
    e grazie! ho corretto
    ale

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...