OverBlog

giovedì 1 ottobre 2009

Ravioli di mele ( fiorellini di mele)

Di Daniela

scroll down for the English Version

ravioli di mle 023

Dunque dicevamo le mele... Non posso farci niente, quando penso alle mele mi vengono in mente le passeggiate in montagna, il paesaggio , il fresco di cui ho goduto questo luglio, mentre il caldo in città era veramente opprimente... e mi bendispongo. Perchè in verità, alla faccia dell'autunno sul calendario, degli equinozi presenti e dei solstizi a venire, qui il caldo è ancora piuttosto opprimente e l'umidità si fa sentire proprio alla grande. Allora ben venga qualche foto che ricordi il fresco rilasante della montagna : e cosa di meglio, allora, di quelle del ghiacciaio dei Forni? E' stata una giornata bellissima; il ghiacciaio (è il più grande delle alpi tra quelli vallivi) da sensazioni incredibili, è come venire a contatto con qualcosa di antico e di potente che ti sovrasta e ti fa sentire incredibilmente la storia, come se i millenni passati, ti dessero una sbirciatina, come si gurda un insetto poco interessante , dall'alto delle loro vette color azzurro freddo.... E'una sensazione veramente unica, che mi ha colpito incredibilmente... vedi la valle con la sua forma a V come ti insegnano a scuola , con tanta acqua che scorre impetuosa, con colori tersi e brillanti dell'erba e del cielo e poi alzi lo sguardo e, la in alto, sua Maestà ti domina, coi suoi 13 km quadrati di ghiaccio senza tempo... Mozza il fiato , davvero.

S caterina e Bormio2000 223Collage di Picnik

Beh, bando alle rimembranze emozionanti, eccomi concentrata su qualcosa di assai più prosaico, che col ghiacciaio ha in comune ben poco, se non il fatto che può ridare da un po' di brio al ritorno di una bella passeggiata, in montagna e non. Sto parlando dei

RAVIOLI DI MELE (o fiorellini di mele)

ravioli di mle 005

L'ispirazione mi è venuta da una ricetta della E. Valli, ma l'ho un po' cambiata qui e la e strada facendo vi spiegherò il dove e il perchè.
Ingredienti per 4 persone
Per la pasta:

  • 300 gr di farina
  • 3 uova
  • Per il ripieno

  • 1 uovo
  • 2 mele cotte
  • 150 gr di ricotta fresca
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • cannella
  • noce moscata
  • sale

    per il condimento
  • 140 di burro
  • 2 foglie di salvia
  • parmigiano
  • sale e pepe
  • Collage di Picnik

    Preparate la pasta liscia e soda mescolando la farina con le uova sbattute con un pizzico di sale e, se occorre qualche cucchiaiata di acqua fredda. La ricetta dice 2 uova per la pasta e una per il ripieno: io ne ho usate 3 per la pasta, in ossequio alle norma aurea di mia nonna, che prevedeva 1 etto di pasta - un uovo. E' venuta perfetta. Dopo averla lavorata a lungo avvolgetela in un tovagliolo e mettetela a riposare per almeno 1/2 ora.
    Mettete a cuocere le mele. La ricetta originaria non mi spiegava il come e allora io ho proceduto così: ho messo nell'acqua bollente le due mele ancora con la buccia e le ho fatte cuocere per circa 15 minuti, finchè, provandole con la forchetta ho sentito la polpa cedere un po'. A quel punto le ho scolate e fatte raffreddare. Poi le ho divise a metà, tolto il torsolo e svuotate con un cucchiaino. L'ho fatto perchè ho pensato che cuocendo con la buccia, la polpa incamerasse meno acqua, rimanendo più soda. Non so se il ragionamento era corretto, ma il risultato è stato ottimo: polpa morbida, ma non sfatta.

    ravioli di mle 004

    A questo punto unite la polpa schiacciata con una forchetta e ridotta in purea con la ricotta, il pangrattato (la ricetta dice 2 cucchiai, ma sappiatevi regolare voi per ottenere una consistenza ideale, non eccessivamente dura ne troppo liquida), il parmigiano e un uovo sbattuto con un pizzichino di polvere di cannella, il sale e una buona spoverata di noce moscata.
    Riprendete la pasta e spianatela in due sfoglie sottili. Mettete con l'aiuto di un cucchiaino l'impasto su una delle due facendo file regolari distanziate tra loro di circa 5 cm. La ricetta consiglia di spennellare tra i mucchietti di ripieno un po' d'acqua o , cito, "un cucchiaio di uovo sbattuto" per fare aderire meglio l'altra sfoglia che adagerete sulla prima. premete bene intorno ai mucchietti e ritagliate con un coppa pasta o con la rotella i vostri ravioli...
    Io ho preferito, anzi la mia piccola ha preferito , un coppapasta a fiore: le sembrava più carino, come mi ha spiegato lei , mangiare i "fiorellini di mele"!!
    Per ultimo fateli bollire per 6/7 minuti in abbondante acqua salata e conditeli con burro bollente, nel quale avrete fatto soffriggere leggermente le foglie di salvia, spolverando il tutto di abbondante parmigiano e una spruzzata di pepe
    Buon appetito

    Daniela

    ravioli di mle 024

    Apple ravioli or Apple little flowers

    For dough:
    · 2 2/3 cups of four
    · 3 eggs
    For stuffing
    · 5,23 oz of fresh ricotta cheese (fresh and sweet cheese)
    · 2 tbs of breadcrumbs
    · 2 tbs of grated Parmesan cheese
    · 1 egg
    · 2 baked-apple
    · A pinch of Cinnamon
    · A pinch Nutmeg
    For dressing
    · 1,5 stick of butter
    · 3 sage leaves
    · Grated Parmesan cheese
    · Salt and pepper
    Prepare dough smooth and firm mixing flour, 3 eggs beaten with a pinch of salt and few cold water spoon, if needed. When it’s smooth , put it aside, wrap it in a napkin, for at least half an hour.
    In the meantime mix ricotta cheese with a pinch of cinnamon and of nutmeg, Parmesan cheese, breadcrumbs, a beaten egg and the sifted flesh of the baked-apples ( I baked them with the peel in the boiling water, for about 15 minutes) . Take dough again and roll it thin with a rolling pin. Cut it into two thin sheets. Take the stuffing with a tea spoon and put it on one of the pasta sheets 2 in. far one from the other. Put the other sheet on the first, press around the filling and cut the “ravioli” with a pastry cutter. I prefer to cut them as little flowers. My youngest doughter likes them so much!! She calls them “apple little flowers”…
    Finally boil for 6 to 7 minutes in salted water . You can eat them with butter and sage. Sprinkle them with grated Parmesan cheese

    buon appetito

    Daniela

    15 commenti :

    1. Una ricetta molto molto interessante. E' la prima volta che ne vedo, complimenti!

      RispondiElimina
    2. I 'fiori di mele' sono davvero invitanti, sarei tentato di sentirne il sapore al palato. Per me è un gusto un pò oltre i miei canoni...ma ammetto una golosa curiosità ;-P Complimenti per le foto e per questo piatto che piacevolmente mi spiazza! :-)

      RispondiElimina
    3. Ciao! noi aspettiamo la stagione fresca..solo per le mele! le adoriamo!!
      E poi si adattano perfettamente a qualsiasi preparazione in cucina!!
      Questi ravioli sono una meraviglia! davvero originali ed intriganti! Bravissima..allora...tutti a pranzo da te?!
      baci baci

      RispondiElimina
    4. Sai che sono davvero carini sti fiorelloni ripieni? E il sapore deve essere davvero particolare, complimenti!

      RispondiElimina
    5. complimenti sono meravigliosi!!!

      RispondiElimina
    6. - Grazie Elga... volevo giusto una cosa un po' diversa, Sono contenta ti ispiri!

      - Mario devo dirti che si, in effetti è stata la curiosità di provare un gusto un po' diverso a spingermi... Sono venuti oltre la mia aspettativa.. Va da se che la cannella deve proprio essere , come dicevano i vecchi libri di cucina, "un nonnulla" , però il risultato è niente male davvero..

      - ragazze, sarebbe un piacere vero conoscervi! magari chissà si potrebbe fare! per ora grazie della vostra attenzione. Un bacio

      RispondiElimina
    7. - Ola Eleonora! grazie.. speravo vi piacesse l'idea... e per il sapore.... non ti resta che provarli!!
      besos

      - Grazie Fede!!

      RispondiElimina
    8. Molto, molto, molto intriganti, Dani!!!!!!!!!!!!!
      Non semplicemente belli oltre che sicuramente buoni, ma davvero intriganti, sfiziosi, particolari... come tutte le tue ricette.
      Ho ancora in sospeso i tuoi petti di pollo... e ora questi. Slurp!

      Pensa che con i tuoi racconti mi fai persino venire voglia di montagna, io che sono il tipo da "mare über alles"!

      RispondiElimina
    9. ciao! non conoscevo il tuo blog, ma mi accogli con una ricetta strepitosa! passerò a trovarti spesso :-)

      RispondiElimina
    10. Belli questi tortelli, ma il tocco dei fiorellini... complimenti alla piccola per l'idea.
      Brave ;)
      Alberto

      RispondiElimina
    11. Un piatto romantico da segnare perchè sono troppo curiosa di poter assaggiare il loro profumato ed insolito ripieno. Complimenti

      RispondiElimina
    12. - ciao Maria Pia... hai visto che brava? non ti ho messo un dolce ;-) questa volta.... e sono contenta di traviartri un po' verso il lato montagnoso delle vacanze! Un Bacio grande

      - ciao nuova visitatrice... Verrò prestissimo a ricambiarti la visita.... grazie dei complimenti e spero ci incontreremo spesso da ora in poi nella "blogsfera" ;-))). A presto

      RispondiElimina
    13. - grazie, Alberto, passerò i complimenti alla mia microba. Un bacio


      -grazie anche a te milla.. spero ti conquisti il gusto che hanno.. a noi sono piaciuti un sacco!! ciao, a presto!!

      RispondiElimina
    14. Cara Daniela ho raccolta che fa per questa strepitosa ricetta. Non puoi non partecipare!
      Baci
      Il link è: http://curiosandoincucina.blogspot.com/2009/05/2-compleanno-con.html

      RispondiElimina
    15. ok Stefania,vado a dare un'occhiatina... grazie e un bacio!

      RispondiElimina

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...