OverBlog

martedì 1 marzo 2011

MTChallenge: I Premi e un po' di novità

Anche se Febbraio ci ha provato, siamo riusciti a non farci fregare e a rispettare il calendario: oggi, quindi, giornata di premi, da adesso fino alle 21 quando pubblicheremo il nome del vincitore della sfida di questo mese, in contemporanea: al solito, da noi solo il nome, più un km di chiacchiere sul come è andata e da Alessandro le motivazioni che lo hanno spinto a scegliere quella ricetta e solo quella. 
Da questo mese, però, c'è una novità, all'emmetichallenge- o meglio, un nuovo ingresso e siamo sicure che non potrà che farvi piacere. Il problema, se così si può dire, è che, quando abbiamo iniziato a giocare, mai avremmo pensato di arrivare a questo "traffico" e meno che mai in così pochi mesi. L'obiettivo erano le trenta ricette, oltre le quali avremmo pensato a cosa fare. Neanche a dirlo, le trenta ricette le abbiamo ampiamente superate già con la terza sfida ed è da allora che ci lambicchiamo il cervello, nel tentativo di trovare un modo per gestire un contest che richiede sempre più spazio, tempo ed energie. Le abbiamo pensate tutte: trasferirlo su un altro blog, "appaltarlo" a terzi, aumentare il capitale :-) con l'ingresso di nuovi soci ma allla fine nessuna delle ipotesi ci piaceva: temevamo che si snaturasse la cosa che ci sta più a cuore di tutte- e cioè lo spirito di questo gioco, che è fatto di spontaneità e naturalezza. Però, da sole era del tutto impossibile continuare. Se non che, mentre eravamo lì a fonderci il neurone, è successo che la figlia numero uno della Dani si è laureata, si è trasferita a Milano e, per qualche ragione che ancora ci sfugge, pur continuando a studiare si è trovata ad avere del tempo libero: e così, ci è venuta l'idea di chiedere a lei di darci una mano. Sarebbe rimasto sempre tutto come prima, circoscritto ai due civici adiacenti e l'Mtchallenge avrebbe avuto un futuro, altrimenti compromesso.
Sia chiaro: nessuna delle due avrebbe scommesso due lire sulla adesione della fancilla: al di là del fatto che ora si sia messa a pulire il bagno di casa sua, resta sempre figlia "nostra"- marchiata a fuoco, cioè, dall'indulgente senso di compassione per quella che io e la Dani chiamiamo "la nostra avventura sul web" e in casa mia è detta "l'ultima botta di vita, prima della menopausa". Ma tant'è, da qualche parte deve esistere un patrono delle signore di mezza età e, ovunque esso sia, stavolta ha lavorato per bene: Giorgia ha detto sì e con lei ci siamo trovate uno sotck di neuroni freschi, al passo coi tempi e, buon peso, pure competenti, visto che si occupa di beni artistici e di tutto quanto gravita intorno al meraviglioso mondo dell'arte.
Per cui, da questo mese, tutto il "dietro le quinte" dell'mtc è stato opera sua- dalla trascrizione delle ricette dei partecipanti fino ai pdf, sui quali siamo rimaste vergognosamente indietro. 
Non solo: siccome siamo consapevoli del lavoraccio che le abbiamo affidato, neanche a dirlo a retribuzione zero, abbiamo pensato di ricompensarla appioppandole affidandole l'opportunità di inventare un nuovo premio, quello della composizione dei vostri Post. La nostra benevolenza è arrivata al punto da concederle di poter spendere il suo titolo anche nei futuri rapporti di lavoro, certi che poter dire di essere l'unica giurata dell'ambito premio dei "30 mm di Dimensione Artistica" dell'MTC non lascerà impassibile chicchessia. Siccome è giovane e incosciente, ha accettato pure quello e quindi, ricapitolando, eccovi il calendario delle premiazioni di oggi
- da adesso fino alle 17.00, i Premi: non ci sono tutti- e chiedo venia. Ma le ricette di questo mese hanno di nuovo superato quota sessanta ( e continuano ad arrivarne, oltre tutto) e davvero sarebbe impresa improba commentarle tutte. In più, come tanti di voi sanno, non è propriamente un momento felice, quello che sto passando in questi mesi: e se il tempo, già d'abitudine poco, in questi giorni è ancora meno, l'umore è sempre più sotto le scarpe. Però, una ventina li ho fatti e se riesco a trovare una mezz'oretta, oggi, ne aggiungo ancora un po'
- alle 17, i "30 mm di Dimensione Artistica": ovvero, la miglior foro e il miglior post: tre premi tre, tutti accomunati dal giudizio insindacabbbile dell'unica giurata (Giorgia) e dal fatto che non si vince niente. Neanche la soddisfazione di tirarle il premio, insomma...
- alle 21.00, il vincitore, qui e da Alessandro.

E ora, eccovi la (speriamo)prima tranche
Fabiana
apre le danze- e fa prendere un coccolone a tutti, inflando una polpetta nell'uovo. E mentre il resto dei partecipanti invoca l'ispirazione, non già per la ricetta, ma per la giustificazione buona per tirarsi indietro, questa qui si giustifica, dicendo che è un'idea di serie B, perchè il mandarino ripieno lo aveva già fatto. Superfluo aggiungere che ha battuto ogni record di partecipazione, arrivando allo scoccare della mezzanotte, un mix fra Mennea e Cenerentola al contrario- e ancor più superfluo ricordare che ha messo la sua firma anche qui, pagando il tributo all'originalità senza far sconti alla bontà della ricetta. Il che fa sì che si aggiudichi, a parere unanime della giuria, il premio più ambito di tutto l'emmetichallenge...

 Greta

Rispolvera i cevapcici, cibo della sua infanzia e ci racconta che da bambina se ne scofanava 10 per volta-e pazienza se l'alito ne risentiva, intanto, sostiene, lei era piccola e problemi non ce n'erano. Andatelo a dire alle mamme dei suoi amici, che tornavano a casa coi vestiti bruciacchiati - "hai di nuovo giocato con greta??? ti avevo detto di farlo PRIMA di pranzo!!!. Siccome buon sangue non mente, oggi tocca alle sue creature abuffarsi su queste meraviglie che core de mamma alleggerisce col cavolo rosso, invece dei peperoni. Il marito tenta una difesa disperata, rifiutando di testimoniare con le foto quanto sta avvenendo sotto casa sua, al momento del brunch, ma lei, impavida, scatta e immortala: d'altronde, è andata o no, a Cuochi & Fiamme???


Saretta
Tanto per restare in tema, anche Saretta è reduce da quella trasmissione e a far "cuochi e fiamme" questa volta son state le sue polpette. Le ripropone all'MTC, con buona pace di tutti i telespettatori che avevano sbavato davanti alla TV e che restavano in attesa della ricetta, dicendo papale papale che ci voleva l'MTC per offrirle questa opportunità. Noi replichiamo commosse che ci volevano le tue polpette a rendere questa sfida indimenticabile e aspettiamo il prossimo servizio....

image from here
Cooking with Marica and Drinking with Marco- recita l'intero nome del blog e già questo ci mette di buonumore. Quando poi leggiamo il suo profilo da "italiana vera", con un cuore che supera ogni confine, siamo già completamente conquistate da questa bella signora e da un blog dove la passione per la cucina spazia dagli aromi di casa a quelli di ogni altra parte del mondo. Insomma, un bell'incontro, che va ricordato col premio d'uso in questi casi
Premio: dai, gioca ancora con noi


Max
La sua è una cucina che strabilia, fatta di raffinato ingegno e di una fantasia sempre temperata dall'equilibrio e dal rispetto per gli accostamenti ed i sapori. Il tocco di classe, questa volta, è il cuore di bergamotto, firma inconfondibile della sua terra d'origine - la Calabria- per un piatto di grandi sapori e di grande maestria. Tanto che, anche se non sappiamo chi si celi dietro lo pseudonimo di Max, un'ideina ce la saremmo fatta...


Dà una mazzata ad una delle poche certezze rimaste, arrivando fra le prime- lei che di solito è abbonata alla zona Cesarini. Ma, ci spiega, su di lei le polpette fanno questo effetto, una sorta di risveglio immediato, visto che in casa sua si fanno di continuo, a complemento dei cappelletti. Dà il la alla cucina del riciclo, di cui le polpette sono le incontrastate regine, dimostrando, con la solita allegria, a quali risultati possa giungere la nobile arte dell'arrangiarsi, unita all'altrettanto nobile imperativo del "non si butta via niente"- meno che mai il ripieno dei cappelletti. Non so quante volte lo abbiamo detto, che noi alla Mary siamo particolarmente affezionate, ma una di più non guasta
Premio: fa' che avanzi un po' di ripieno....

Primo MTC per Terry e grande, grandissima ricetta, che getta un ponte fra l'Italia e la Svezia, fatto di limoni canditi, extravergini profumati e bacche di pepe rosa. La tentazione di mettersi uno zaino in spalla e percorrerlo da cima a fondo, novelli e ben più fortunati Hansel&Gretel, è forte, ma per questa volta ci tratteniamo. Fossimo quelli dell'Ikea, però, inizieremmo a pensarci, all'evoluzione della polpetta...

Con lei, l'MTC si arricchisce della prima "diversamente romantica" della blogsfera, una che se ne frega del calendario e pubblica le polpette- e che polpette- il giorno di San Valentino. Potevamo farne a meno, secondo voi? Secondo noi proprio no, considerato che anche qui sopra, quanto a romanticismo, siamo messi bene: anzi, stavamo già disperando di non poter assegnare il premio da noi più amato, di questa sfida di febbraio, di quelli che "vederlo e salvarlo" è stato un tutt'uno, da tanto di è piaciuto e che oggi, finalmente, siamo onorati di poter assegnare, commosse, alla nostra nuova amica. Sperando che regga il colpo e torni a giocare con noi...


Le ricette dell'amore vero
Da questa parte di mondo si chiaman polpette, da un'altra falafel- e vi si apre un universo di sapori, profumi ed aromi. Il post di Dada è di quelli da salvare, stampare, sottolineare, studiare- e poi invitarla a cena e supplicarla di farti vedere come si fa: perchè  la sua è una ricetta completa, realizzata con un'abilità rara e con un'altrettanto rara precisione nel proporre un piatto che, qui da noi, è stato spesso replicato in veste semplificata. D'altronde, non potevamo aspettarci niente di diverso, dall'autrice di un blog nato da poco ma che rivela una passione antica e collaudata ed una cura per i dettagli che sono propri solo di chi per la cucina prova un Amore Vero. Roba da far risorgere Cupido, insomma....



Marzia
bisognerebbe aprire una sezione nella sezione e dedicarla ai fedelissimi- o agli addicted, come si chiamano loro, quelli entrati nel tunnel dell'MTC, senza nessuna speranza di uscirne. Marzia è fra questi e stavolta la dipendenza è pure doppia, visto quello che le succede con le polpette ikea. Pare che pianga sulla confezione vuota e mentre al  SERT si sono ripromessi di studiare il caso, la Costa si è affrettata ad assicurarsi la partecipazione della Marzia per i prossimi spot, sperando che le riesca la stessa performance anche alla cassa del supermercato. Nel frattempo, corre ai ripari così..




Cristina B.
Il timore di perderla, ahinoi, ce l'abbiamo: prima il povero coniglio, poi il cervello travestito da cavolo verza, con effetti speciali annessi, ora le polpette svedesi che quanto a persistenza del gusto non sono seconde a nessuno...insomma, cosa non deve fare 'sta povera donna, per vincere le ritrosie dei familiari e partecipare in santa pace all'MTC lo sa solo lei. Ma la Cri è una tosta- e ci vuol altro a scoraggiarla: la creatura è turbata dal tritatacarne, il marito ha il fiuto sarcastico? Ed ecco che lei scodella la versione dolce, con tanto di accessori e nome ad hoc, un sweet sweedish che vi fa sciogliere, al solo sentirlo.
Se vedete una tipa al mercato, che fa la spesa con questa borsa qui, non esistate e baciatela per noi. Ve ne saremmo eternamente grati

image from here
Mario
Un crescendo: dall'assuefazione (Marzia) all'abnegazione (Cristina) fino all'immolazione volontaria da MTChallenge.Con un vero e proprio coupe de theatre, ci presenta le polpette di Gambetto- e tanto basta a mandare in crisi le fans. "Resta con noi/Non ci lasciar" è il grido che si leva dalla blog sfera, e già si prefigurano scene da tregenda, con lui pronto all'harakiri, con mannaia, bandana e tutto il resto. L'unica impassibile è la giudice infame che, anzi, approfittando delle possibili ondate di popolarità dell'MTC, anzichè unirsi al coro straziato, si affretta  a recuperare il kit per il perfetto samurai

dal manuale...


al sotto -kimono


financo al tocco finale dell'immancabile bandana...

Mamma in Pentola
le polpette partono dalla Svezia per arrivare nel Maryland, ma prima passano dal frigo di casa sua, poi arrivano all'emmetichallenge, ma prima no, aspetta, un salutino a Laurel, e non dimentichiamo San Valentino, e..ah... il menu romantico-leggero-chic-per-due-motivi , quello mica ce lo possiamo scordare, no?, che intanto ho dimenticato la farina, ma che poi -toh- stanno insieme lo stesso, 'ste polpette, che son pure passate dalla dispensa, oltre che dal frigo, quindi, ricapitolando, dalla Svezia al Maryland, passando per il frigo e... mica vi sarete stancati, no??????
Ma come facciamo, a stancarci, con una come te, ce lo spieghi????? :-)))


Ed ora, un po' di premi sparsi
Per la categoria : Ma Che Colpa Abbiamo Noi
si aggiudicano il premio ex aequo

Araba Felice In Cucina In Macelleria: stavolta, teniamo la coscienza immacolata. Non ci sono conigli, non ci sono cavoli, non ci sono ingredienti introvabili di sorta anzi: meglio di così, non poteva andare. Falle con quello che vuoi, 'ste belin di polpette- era il messaggio oxfordinamente subliminale che si levava dalle regole della sfida del mese, ma lei no: ci è voluta tornare, dal macellaio. Sarà che buon sangue (di prof) non mente e quando vede un banco, anche se di macelleria, le scatta il sacro fuoco del puntiglio? Sarà che le cose facili a lei non piacciono? O più semplicemente, sarà che, novella Miragliani, dopo i fasti di Rimini beach, vuole importare fra le dune il Concorso di Mr Macellaio?

p.s. la foto ha puramente valore scientifico e documentario. E se ci candidiamo anche noi, a far parte della giuria, lo facciamo solo per mettere al servizio di un'opera meritevole l'esperienza accumulata qui sopra. Spirito di sacrificio chiamasi...

Qualche segnale ci era arrivato già ai tempi della verza, quando avevamo letto che cosa era capace di combinare, questa meravigliosa signora della blogsfera, sotto l'influsso nefasto di questo cavolo. Il pensiero, ad essere sinceri, era subito corso al povero fidanzato e ai mutui accesi coi pusher di Champagne per creare l'atmosfera adatta alla classe e all'aplomb della Roby. Sarebbe bastato un giro ai Mercati Generali, reparto crucifere, per vedere la signora spogliarsi di tutti i freni inibitori e lanciarsi in tripudi calorici da paura. Però, ci eravam dette, ognuno ha le sue debolezze, son mali di stagione, poi passano. Ma ora che, di fronte alle polpette, la sua personalità vacilla, per identificarsi nientemeno che con Albano, urge scansare ogni responsabilità, insieme ad un appello: dopo Amanda, liberaci anche la Roby, pliiiis

Dopo sette edizione di MTC, la notiziona è che Madame Voglio Vincere deve coabitare sotto la stessa corona con Patricia, dopo che la stessa ha proclamato che vuol vincere anche lei, ecchecaspita. E mentre le Strenne accorrono in massa a consolare Stefania, dicendole che purtroppo ha perso anche questo titolo, ma magari vincerà l'emmetichallenge, noi abbiamo pensato di suddividere il premio, dando due corone alle nostre Miss. 
Una per (la dispensa di) Patricia
e una per Stefania
che non sarà la più tempestata di pietre preziose, ma di sicuro è la più alta che abbiamo trovato sul mercato

Premio "Te l'avevo detto"
Serissime, anche perchè stavolta lo avevamo detto per davvero. E cioè, che il blog di Giulia a noi piaceva da impazzire. E' stato il primo su cui siamo capitate, da novelle food blogger- e l'unico dal quale non siamo mai riuscite a staccarci, neanche un giorno. Ne abbiamo ammirato lo stile, la raffinatezza, la qualità dei contenuti, la bellezza delle fotografie e, anche se non lo abbiamo mai scritto, ci siamo sempre chieste perchè Giulia non trovasse gli scenari che competevano alla sua bravura. Ed ora che, finalmente, qualcosa si è mosso- e teniamo i toni volutamente bassi- non possiamo che esserne contente e condividere con tutti voi dell'MTC la nostra soddisfazione e il nostro "ma grande giulia!" che ci auguriamo le arrivi, in qualsiasi parte del mondo si trovi. 
A dopo
Ale, Dani e Giorgia


25 commenti :

  1. ahahaha grazie del commovente premio :) e benvenuta a giorgia!

    RispondiElimina
  2. Non ce l'ho mica fatta a partecipare:/ Ma è colpa di febbraio, non la mia... ecco:(

    RispondiElimina
  3. Benvenuta a Giorgia! Son felice che sia arrivata a darvi una mano e poi giovanissima com'è potrà portare spunti interessanti!

    RispondiElimina
  4. ahahahahah, Alessandra capisco il lavorone che c'è dietro!ben venuta alla nuova "aiutante"!
    Per i premi sono sempre simpaticissimi....ma ho apprezzato quello di Arabella!:D
    ahahahhha...anche io vorrei il macellaio come quello in foto....e da oggi hai aperto ufficialmente il "macellaioquiz: Come sarà l'uomo del deserto tanto descritto dalla Araba" :D

    Aspetto gli altri premi,a dopo ^^

    RispondiElimina
  5. Come al solito graziosissimo racconto e premi da invidiare!!!!Beati i partecipani!!!Il mese prossimo cerchero' di avere diritto anch'io al mio stupendo epitafio;-)))
    Unico neo:Ma tant'è, da qualche parte deve esistere un patrono delle signore di mezza età e, ovunque esso sia.......
    HO capito da questa tua frase che é ora che vada a cercarmi il patrono della terza eta;-)))fino ad ora avevo fatto finta di niente!!!

    Siete bravissime,complimenti
    Sandra

    RispondiElimina
  6. Grazie...siete troppo avanti...

    RispondiElimina
  7. Ragazze, in febbraio ho avuto tre attacchi di emicrania consecutivi (il terzo è tutt'ora in corso) e non sono riuscita né a seguire le varie ricette proposte all'MTC, né a crearne una mia. Non posso che esserne dispiaciuta e spero che vada meglio adesso.
    Intanto una OLA a Giorgia che entra a far parte della giuria (una Trojka a tutti gli effetti!!! :-D) e una OLA alla Ale per i bellissimi premi!!!!

    RispondiElimina
  8. grande Giorgia, questa sì che è una bella notizia! l'ho sempre detto io che l'aria di Milano fa bene ai neuroni...
    senti un po' Ale, ma come facevi a sapere che io la borsa di Mafalda CE L'HO DAVVERO????? sei una strega, ridoooooooo!

    RispondiElimina
  9. oggi giornata piena! benvenuta alla nuova leva! ...il lavoro non manca :-D

    RispondiElimina
  10. Benvenuta alla nuova new entry. Ha tutta la mia stima per essersi accollata questa patata bollente! E con un po' di divertimenti ripenso a quando, fresca di laurea, mi feci "intortare" anche io nel genere sfruttamento a retribuzione 0 (il classico stage nell'agenzia di pr che vantava di poterti insegnare come si lavora nelle pr e che per questo si sentiva la coscienza a posto), beata baldanza e ingenuità! Andai a lavorare anche con il dito del piede rotto, ora manderei sonoramente a quel paese il titolare dell'agenzia. Il vantaggio per la vostra galoppina è il rapporto madre e figlia che aiuta.... ;) bacioni e ... attendo le prossime puntate!

    RispondiElimina
  11. ahahahah sono davvero imbranata, scusatemi, non ho vinto nulla, vero? ^.^
    Vi ringrazio davvero tanto per le parole che avete riservato al mio neonato blog! e' bellissimo scoprire che la mia passione ed il mio impegno siano apprezzate anche da altre persone! Ce la sto mettendo tutta per imparare i meccanismi dei blog e i codici :-D
    Un abbraccio!
    Dada ^.^

    RispondiElimina
  12. Ma quante novità! Devo rileggermi il post, perchè non è che ho capito bene ...(ho riletto)...ok ho capito, praticamente Giorgia premia il "lato artistico" della cosa...ok...comunque benvenuta Giorgiaaa! Che dire del premio....incasinato...come lo sono io...di testa...di sicuro...grazie...scappo a fare il bagnetto alla mia polpettina Serena
    A domani
    Claudia

    RispondiElimina
  13. la croce e delizia di questo blog, per me ovviamente, è la frequenza dell'aggiornamento... la delizia è leggervi... la croce è la lingua penzoloni per starvi dietro...
    Brave per l'ottimo lavoro su tutti i fronti.
    Ciao

    RispondiElimina
  14. Siete uno spasso :-)
    E oggi ho scoperto altre 2 partecipanti a cuochi e fiamme! Anche io ho già registrato la puntata che andrà in onda a metà aprile, ma non ho ancora scritto niente sul mio blog, forse dovrei già cominciare a farlo.....
    baci

    RispondiElimina
  15. ahahahaha mi avete fatto ridere troppo!
    Grazie del premio!
    Lo zaino in spalle è già pronto, vado di persona a fare la proposta la Sig. Ikea!

    RispondiElimina
  16. Guarda, leggere un premio scritto da te mi da sentire meglio e di miglior umore che se avessi vinto...l'Oscar.
    Vado a vedere cosa posso fare per Mr macellaio....:-)

    RispondiElimina
  17. Benvenuta a Giorgia....ma ha idea in che calderone si è messa???? almeno avvisatela..povera figlia!!!


    Troppo ridere..ahahahahahah

    RispondiElimina
  18. Rido da un pezzo e i miei figli mi guardano scioccati, scendono lacrime e lacrime... penso che questa volta vi siete superate! Questi premi sono meglio d'una vera coppa!
    Vi ADORO!!
    E intanto, tra una risata e una lacrima, do il benvenuto a Giorgia, sapendo già che si divertirà un mondo!
    baci

    RispondiElimina
  19. Questo mese sono davvero felice... ma la corona la voglio per davvero!!!!!
    Baci ienaccie belle... e con voi a tutte le (st)renne che mi hanno appoggiata... o meglio si sono poggiate pesantemente su di me per farmi affondare!!!
    Benvenuta creatura n. 1 nel club... ma non ti fare traviare!!! ;))))

    RispondiElimina
  20. P.s. Siccome mi chiamo Stefania anche io, mi attivo per Mr. Macellaio anche io!

    RispondiElimina
  21. Il premio per questo giochino e' senza dubbio questo post!!!!
    FANTASTICA come sempre!!!!
    Un abbraccio
    PAola

    RispondiElimina
  22. Che bei premi!!!
    Che mole di lavoro, vi serviva un'aiuto!
    Un bacio

    RispondiElimina
  23. Troppo bello!! :DDDDD
    Come ti vengono in mente!!
    Ti abbraccio forte:)

    RispondiElimina
  24. Quella conclusiva è sempre la pagina più divertente....non credo ci siano premi più sorprendenti e più ambiti di quelli che voi riuscite ad attribuire ed inventare....cavoli, qui sì che c'è del genio!!!

    Bacissimi, Fabi

    RispondiElimina
  25. E'quando mi sono immaginato con il sottokimono che ho cominciato a ridere come un deficiente e sulla mia fronte è apparsa la clessidra di Windows che annunciava un ingorgo di immagini esilaranti di me che indosso "quella cosa la!" :D ahahahaahahahaha
    Le fans comunque ti confermo che le ho, sono pochissime si contano con una sola mano (appartengono alla famiglia per lo più!)e tutte...sono dedite allo stalking più efferato nei miei confronti per farmi pagare quanto sono un rompiballe :P ehehehehhehe
    Ma ti sembra bello?! :P Adesso ti ci aggiungi anche tu. Ma visto che mi vedi con la bandana non è che anche tu come mia mamma, mia sorella, la mia ragazza siete tutte dei magistrati comunisti che mi volete eliminare?! :P ahahahahahahahah

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...