OverBlog

domenica 16 ottobre 2011

Tremoooooooooooooooooooooo- MIA SORELLA all'MTC!!!!

berta

"Ale, cos'è quel giochino che fate sul blog... quello dei profiteroles, me lo spieghi? Perchè ho trovato la mia ricetta e volevo portarli ad una cena e ho visto che fate una specie di sfida proprio su questo...ma ci sono delle regole o basta farli, così, e poi al resto ci pensi tu? Insomma, me lo spieghi?"
...la sventurata rispose...



... e rispose pure dettagliatamente, maledizione alla mia linguaccia: per cui, anzichè limitarmi a dirle "sì, sì, è come dici tu, mandami una ricetta che poi ci penso io", le ho spiegato per filo e per segno tutto il regolamento, aggiungendo, buon peso, che doveva anche scrivere un post. Che, nelle mie intenzioni, sarebe dovuto essere un'introduzione alla ricetta, una roba tecnica, insomma, senza nessuna concessione ai ricordi personali. O, al limite, un memoire in chiave agiografico-edificante, da cui tutti saremmo dovuti uscire benissimo. E se non proprio tutti, almeno io, ecchecaspita. E invece, se ne esce con una Selezione dei Segreti di Famiglia che, pur non essendo completa, non tralascia una-dicasi-una di tutte le cose che avrei preferito tenere nascoste, gusti alimentari compresi. Ma tant'è, il danno è fatto- e siccome so che non vedrete l'ora di arrivare al dunque, passo la parola a lei- e invoco clemenza, per quello che verrà...


I PROFITEROLES AL BUDINO AL CIOCCOLATO DELLA BERTA

(astenersi stomaci deboli)



Collage di profiteroles berta

Sì, sì, lo so che sono la sorella di mia sorella, ma credetemi: in comune noi due abbiamo solo i genitori, per il resto (e quando dico resto intendo TUTTO IL RESTO) siamo diversissime! E la regola vale anche per quanto riguarda la cucina: lei crea, io distruggo. Posso, perciò, partecipare al concorso di questo mese, senza esitazione (o quasi)...Onestamente abbiamo ancora qualche altra cosa in comune, ma si ferma ai primi anni di vita...Tra noi ci sono tre anni, tre giorni e tre ore di differenza (IO la più giovane, altrimenti mica lo avrei sottolineato...), entrambe nate a gennaio, di giovedì,e pure la prima sera del Festival di Sanremo :); tutte due acquario e femmine! Fine! Nel senso che sono finite le... similitudini! Per tutto il resto siamo agli antipodi, ma dicono che gli opposti si attraggano e così, nonostante tutto, continuiamo ad essere sorelle... Se non credete che siamo così diverse, sentite un po' qua...Lei alta, gambe chilometriche, nasino all'insù e occhi cangianti che tendono al verde (poverina)...io alta meno di lei (bassa non lo scrivo), con le cosce alla zuava (come la Carrà), naso a patata (terribile), occhi marroncino-anonimo. Lei la bella (assomogliava alla Fenech!) io ero la simpatica... Nel lontano 1980, io innamoratissima di Miguel Bosè...a lei Miguel Bosè IN PERSONA ha detto: "Ma tua mamma ti lascia uscire da sola?" (Capito???)...Lei bravissima a scuola (e non secchiona!!! Grrrr!!!), io affezionata agli "appena suff". Lei asportiva per eccellenza, io brava solo in quello...Completamente astemia io, apprezza il buon vino lei...odia le banane, non possono mancare nella mia fruttiera...non beve latte, sono una donna da cappuccini...Cucina da grande. è proprio brava, accidenti! E io? Ho fatto i profiteroles seguendo passo passo la ricetta di Stefania, compresa la glassa, stando ben attenta che il burro si sciogliesse lentamente e l'acqua si scaldasse gradualmente, a fuoco basso (GRAZIE! Ho solo triplicato le dosi perchè stasera vado a cena da amici e, indivina cosa porto? Tanto loro sono amici, amici...) mentre la farcitura è la più facile che conosca: ho usato la ricetta del mio budino al cioccolato*, perchè, come dice mio papà: "E' inutile, chi sa sa e chi non sa... non sa!!!" Non ci si inventa...però si può sempre accendere il computer, andare su MT e farsi aiutare!!! Grazie ancora! Alla prossima.
Roberta
* budino al cioccolato
1 tuorlo d'uovo,
5 cucchiai di zucchero, 
2 cucchiai di cacao amaro in polvere,
2 cucchiai colmi di farina, 
mezzo litro latte.

Se poi, bontà tua, ci speghi anche come si fa, te ne saremmo grate...

Note mie

Mia sorella ha ragione. Siamo diverse, come il giorno lo è dalla notte. Io ero "la chiara" e lei "la scura", io "l'antipatica", lei "la simpatica", io quella che se la tirava, lei quella affabile e alla mano. E anche se gli anni e i parrucchieri hanno smussato questi contrasti, la diversità è rimasta. Differenti sono le persone che frequentiamo, differenti sono le cose che ci piacciono, differenti sono le reazioni ai colpi della vita. Però, in una cosa siamo identiche- e me ne sono accorta proprio leggendo questo post, con quel distacco che è precluso alla sfera del quotidiano nella quale lei ed io siamo immerse: e cioè, l'autoironia. E' un retaggio tutto materno che abbiamo ereditato entrambe e che mai abbiamo perduto, nonostante l'esperienza ci abbia insegnato che non prendersi mai sul serio sia una pessima abitudine. In un mondo dove la regola è sempre presentarsi al meglio, noi siamo quelle del passo indietro, dell'understatement, del "prego, vada lei", col risultato che spesso e volentieri abbiamo lasciato il passo a persone e situazioni che, alla prima prova dei fatti, hanno mostrato la corda della loro fragilità e della loro inconsistenza.

Tutta 'sta pappardella per dirvi che mia sorella è una delle donne più belle che io abbia mai conosciuto- e lo dico senza tema di smentita, visto che gran parte dei nostri lettori la conosce e la frequenta. Il naso a patata, le cosce alla zuava e l'anonimato di non so quali altri attributi sono solo ed esclusivamente un prodotto del suo neurone ma, in tutta sincerità, mi sarei stupita se si fosse descritta in modo minimamente diverso. Perchè, ve l'ho detto, siam fatte così ed è questo, a pensarci bene, che ci rende comunque sintonizzate sulle stesse bande, comunque complici, comunque vicine: e comunque- inevitabilmente, irrimediabilmente, orgogliosamente sorelle.  

PP.SS.L'apprezzamento di Miguel Bosè per le forme della sottoscritta era, ovviamente, un outing ante litteram...

62 commenti :

  1. Nooooooo quanto mi sono divertita a leggere questa...intervista doppia.
    E dato che le casualita' mi stupiscono sempre, se hai tempo domani passa a leggere il mio post.
    W le sorelle :-)

    RispondiElimina
  2. lo trovo, il tempo, Stefania, figurati se non lo trovo :-)))

    RispondiElimina
  3. Qualcuno mi trattenga. Anzi no.
    C'è chi assomiglia alla Pfeiffer o a Richard Gere...e chi alla Fenech (io segno tutto ahahah)
    Poi quel Miguel B...osé non aggiungo altro
    E poi per finire, diciamolo, la banana non è che piace a tutti. A Stefania si...:-D
    Nell'auto descizione mi ricorda qualcuno che bazzica sui blog di primissimo mattino :-p
    Fabio

    RispondiElimina
  4. lo sapevo..... io LA AMMAZZO... :-)
    l'ho messa appposta in un 'ora morta, di domenica pomeriggio....niente da fare...la uccido :-)))

    RispondiElimina
  5. W le sorelle: sono un valore aggiunto delle nostre vite .... e w lw differenze che le rendono uniche :D

    RispondiElimina
  6. Ugualissime e diversissime, chissa' i Signori Genitori come si saranno divertiti, tutti i giorni ......uguali e diversi!!!
    Siete sempre divertenti e ironiche e senno' che vita sarebbe?
    Complimenti per lo sprezzo del pericolo nel partecipare alla competition........aspetto l'epitaffio!! :-) diana

    RispondiElimina
  7. Ah! Ecco cos'è: l'autoironia!!! Ci sarei dovuta arrivare da sola, ma l'intelligente in famiglia sei tu!!!.... E' QUESTO che ci lega e ci accomuna !!! (...Dopo 42 anni e un bel pezzo, smetterò di chiedere alla mamma se è proprio sicura di nn avermi adottata.... :)) ) Roberta-la sorella
    P.S. Il mio neurone, commosso, ringrazia, un po' stupito, per i complimenti ricevuti.......poi, legge, più sotto, il tuo commento:" Io l'ammazzo" e, più tranquillo e rassicurato, si riprende dallo spavento: sei sempre tu!!!! :)))

    RispondiElimina
  8. Pensavo che solo le zie potessero chiamarsi Berta .....invece!
    Ma almeno io che sto vicina, vicinissima, la posso conoscere??
    Scommetto che la converto all'alcol prima che lei se ne accorga!
    Che buffe però!

    RispondiElimina
  9. Beh..qualcosa in comune l'avete: l'ironia e lo stile spiritoso-arguto-immediato con cui scrivete e comunicate. E brave entrambe le sorelle!!
    Evviva l'MTC!!

    RispondiElimina
  10. Alla FAbiana qui sopra vorrei comunque ricordare che la Berta di cui sopra è la ZIA della creatura!!!

    Poi Berta complimenti per i profiteroles e per l'idea del ripieno...e anche per il coraggio di misurarsi con così...tanta sorella....però ti confido che essendo tua coetanea e che essendo anche acquario...io una sorella come l'Ale la vorrei....tanto tanto.


    Ale...ma hai detto a tua sorella che ora le toccherà partecipare tutti i mesi all'MTC????? :D

    RispondiElimina
  11. flavia, ora ti svelo pure i retroscena più nefasti, tanto per dire come legge il blog di sua sorella, quella lì.
    Prima, non le andava giù il fatto che si dovesse fare tutti la stessa ricetta di bignè: "è una regola cretina, perchè in questo modo vi ritroverete cento ricette tutte uguali". E già questa la diceva lunga, sull'attenzione con cui segue l'MTC.
    quando poi ci ha preso gusto (leggasi: ha fatto i bignè con la ricetta di Stefania e toh! le sono venuti), allora mi ha detto: "senti, ora bisogna trovare un modo per sapere in anticipo quale sarà la prossima ricetta che così mi preparo per tempo" :-)))))
    Capito, il soggetto???? :-))))

    RispondiElimina
  12. Fabiana, BERTA è un riferimento colto... te la ricordi, la canzone degli Squallor??? BErta, vieni giù etc etc? Ecco....:-))))

    RispondiElimina
  13. Ma che bello questo post.
    Chissà che non ci sia anche un bis.
    Me lo auguro proprio.
    Mi sono divertita da morire a leggervi.

    RispondiElimina
  14. Evvai con il nepotismo all'MTC!! :-)

    RispondiElimina
  15. ahaha capisco perfettamente io e mio fratello siamo come il giorno e la notte, sul cibo, sul cinema, sui libri, sulla musica.... però fotografiamo tutti e due, ecco il punto di contatto! (anche perché la parrucchiera nel nostro caso potrebbe fare ben poco :D )

    RispondiElimina
  16. Siete troppo forti! E pur non vedendovi -in questo chi non vi conosce di persona si fida delle vostre descrizioni "..alla zuava"!- c'è qualcosa di sottile e potentissimo che vi lega: Ale tu la chiami autoironia ma è qualcosa di più, un modo di porsi, si, di comunicare, e chissà incontravi insieme che potenza..
    E che dire del profiterole: per anni li ho fatti in quel modo anch'io, quasi mi faceva nostalgia legger la ricetta
    un baio ad entrambe ;)

    RispondiElimina
  17. alessandro, subito le ho detto: ok, partecipi, ma fuori concorso. Poi ho visto la ricetta...:-)))) e ho fatto un rapido calcolo delle probabilità di vittoria :-))))))

    Monica, ecco, anche a noi un'altra cosa che accomuna è la fotografia: nel senso che siamo entrambe negate :-)))

    A tutti: grazie (anche a nome della sorella, ovviamente...)

    RispondiElimina
  18. Divertente e tenerissima questa descrizione reciproca tra sorelle, da figlia unica vi invidio moltissimo :)
    Elena (nuvoledizuccheroefarina)

    RispondiElimina
  19. Ecco, io VI AMO....mi avete fatto ridere fino alle lacrime in questo post e se, dite, siete diverse in tutto, in una cosa siete molto molto simili: l'ironia!!!! grazie Signori Genitori per avere sfornato questa coppia di donne favolose P.S. Miguel Bosè è stato il mio primo amore...lo guardavo in tv e pensavo più o meno le stesse cose che adesso penso di Cracco, ovviamente rapportate all'età (avrò avuto 6 anni)

    RispondiElimina
  20. Eccheccavolo! Dopo il Masterchef strappalacrime ti ci metti pure tu a farmi commuovere?!? Ok, io ho la lacrima facile, ma il racconto di tua sorella e le tue note personali dopo, allo stesso tempo mi ha fatto ridere e commuovere... Un grazie alla vostra mamma che vi ha rese così speciali!

    RispondiElimina
  21. Ma GRAZIE a voi!!! Quanti bei commenti...A te, Ale, NO!!!! Quella sugli Squallor te la saresti potuta anche risparmiareeee!!!!!...Vero, sono la zia della creatura, amore bello che non è altro, ma lei non mi chiama Berta...Per lei sono la ziina...Lei, la Cocca: una meraviglia!...Il fetente, in famiglia è Marco, mio figlio...Mia sorella ed io abbiamo fatto i figli "incrociati"...Carola è tutta me!!! <3 <3 <3...Marco...indovinate un po'?...non se ne esce!!! Per quanto riguarda i nostri Signori Genitori,non so quanto si siamo divertiti e non glielo chiedo!!!.. Ringrazio, invece, il cielo che mia mamma si limiti a leggerlo, il blog e che non intervenga, commentando...roberta, sempre la sorella...

    RispondiElimina
  22. ANCORA DUE COSE E POI VADO...Per Eli/Fla:un'estate di taaaanti anni fa, avrò avuto 12/13 anni, mia sorella, in spiaggia, si mette a chiacchierare con un indiano che vendeva collanine...fatto molto strano: non quello di chiacchierare, piuttosto che stare zitta avrebbe parlato pure da sola, ma che parlasse con un estraneo:lei non dava Mai confidenza a nessuno, figurati!!! Così mi avvicino, incuriosita e scopro che mi stava vendendo, ma così, solo per gioco, o meglio, si stava solo informando su quanto valessi in cammelli...proprio così!!! 'Sto tipo le dice che sarebbe disposto a darle 7 cammelli per me!!!Bontà sua, siamo ritornate a casa insieme...Beh, tu vorresti tanto una sorella come la mia...io dei cammelli non me ne faccio assolutamente niente...siamo già stretti in tre...potremmo dividercela un po'...un giorno tu, un giorno io...e tutto completamente gratuito... P.S.Negli anni ho scoperto che 7 cammelli SONO UNA MISERATA!!!! Perchè l'autostima non crolli miseramente, si dovrebbero riceverne almeno dieci volte di più!!! Per la Ale: figurati se scrivo A VOI come si fa un budino!!!!.....

    RispondiElimina
  23. Io la conosco ed è falsa da morire!!! E' di una bellezza da togliere il fiato ed è sì un po' più bassina di Ale, ma le basta un misero tacco 6 per raggiungerla, e poi loro dicono di essere diversissime... ma l'avete visto anche voi, da come scrivono, che sembrano la stessa persona... e poi i bigné, i bigné sono perfetti... Insomma a me sembrano prorpio due gocce d'acqua... Però, rassegnati Berta, non fa vincere nemmeno te, è una vera amica e una vera sorella!!! ;)))

    RispondiElimina
  24. bello questo post a quattro mani e soprattutto il vostro rapporto!

    RispondiElimina
  25. Evviva le sorelle!! Io ne ho due, non ci somigliamo fisicamente, e magari non abbiamo neache le stesse passioni. Bellissimo questo post, mi piace che tu sia riuscita a coinvolgere tua sorella in questo giochino, brava.
    Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  26. giuro. Giuro che mio marito è tenuto a vedere se respiro ancora. Sto ridendo così tanto che non riesco più a prendere fiato. Quella del cammello è fenomenale! A me sembra che la mano ironica e intelligente che scrive entrambi i post sia la stessa. Roberta, è un complimento per te! Ale, sei terribile!

    RispondiElimina
  27. Com'è che non la porti mai ai raduni? Com'è che non facciamo più un raduno..? Potrebbe chiamrsi : raduno degli ex-forumcucinaitalianacon annessieconnessi. ad esempio a bologna a primavera....
    cara sorella, a quanto pare buon sangue non mente.
    complimenti.
    buonanotte.

    RispondiElimina
  28. Quella del cammello è imprecisa. In primis, era un marocchino e non un indiano (e già questo la dice tutta sul background culturale di mia sorella... anzi, se posso permettermi una parentesi nella parentesi: Berta, gli indiani son quelli delle vacche, capito? Arabi/cammelli, Indiani/vacche); poi io non è che l'avessi proprio venduta... avevo solo chiesto una quotazione di mercato, mettiamola così... Era l'acquirente che mi aveva preso sul serio :-))))

    Stefania, "a me sembra che la mano ironica e iintelligente sia la stessa2 è roba che laveremo col sangue :-))))

    Sabrina, a parte che tu sei telepatica perchè stiamo organizzando una cosina con la Valeria e ti ho pensato (e ci sentiamo in privato)... ma non la porto no! Guarda che è una strafaiga della malora, con la taglia 42 e tutto il resto perfettamente a posto. A meno che non mi organizzi un raduno parallelo di venditori di cammelli ...:-)))
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  29. improvvisi eventi mi hanno distratta, leggo solo ora... Evviva quelle due lì, la "Maestra Roberta quella Bella" e "La sorella della Maestra Roberta etc etc" che transitano nei discorsi di famiglia da troppo tempo per non sentirmi ....di famiglia. Siete belle entrambe e - grr che invidia!!! - lo siete "dentro e fuori" entrambe. E se me lo consentite , siete molto piu' uguali (badate bene : uguali, non simili) di quanto vogliate far credere all innocente mondo MT . Vi voglio bene, già lo sapete. Grazie di esserci, e non solo in cucina! baci a entrambe. emmetì

    RispondiElimina
  30. Maria Teresa, mai come oggi, tutto l'affetto di questo mondo. (ps a Roberta non ho ancora raccontato nulla, anche perchè ci siamo sentite solo via blog- e visti i toni non era il caso... oggi la chiamo e le racconto..)
    Su quell'"uguali", devi un caffè ad entrambe :-)))))))))))))))))))))))))))))))
    Un abbraccio...lieve, va, che forse in questi giorni sarà meglio non infierire :-)
    grazie, come sempre, di tutto
    ale

    RispondiElimina
  31. W le sorelle (e anche i fratelli...io quello possiedo! :) ) , le differenze, le similitudini e la cucina che ci unisce!

    RispondiElimina
  32. mitiche, mitiche, miticheeeee!!
    anch'io voglio una sorella, uffa...

    RispondiElimina
  33. Che invidia, avere una famiglia come la vostra!!!

    Valeria

    RispondiElimina
  34. Ma io ve la regalo!!! anche per meno di sette cammelli, giuro!!!! :-)))

    RispondiElimina
  35. Ma come mi ero persa questo post stratosferico?!

    E sapete qual è la cosa più bella?

    Che entrambe potreste presentarvi come "Sono la sorella di..." (che è sempre più fine di "figlia di...")ed entrare per direttissima nelle simpatie e nel cuore degli interlocutori!

    P.s.: per il riferimento agli Squallor, a Berta (e ovviamente al toro, non menzionato ma protagonista assoluto) sto ancora ridendo come se mi fossi ingozzata di profiterol!!!

    RispondiElimina
  36. Virò, solo un'intenditrice come te poteva arrivarci...:-)))
    -e tutto è nato un giorno in cui era in ritardo e io la aspettavo sotto il portone...e non c'era modo di farla scendere, fin quando mi è venuta l'illuminazione :-)
    Da allora, per me è sempre e solo Berta. Bertie nei rari momenti di intimità. Ma se la chiamo Roberta, è proprio per dovere :-)
    vuoi ridere? un anno, in una specie di presentazione con curriculum pubblico, alla voce "professione", aveva scritto: SORELLA.... argh...

    RispondiElimina
  37. Grandissima!

    P.s. ovviamente parlavi di sorelle (e non di tori) quando mi hai definito "intenditrice", vero?!

    RispondiElimina
  38. ovviamente!!!
    anzi, mi chiedo come ti sia potuta venire in mente una simile alternativa....:-)))))
    son piegata in due sulla tastiera, sia chiaro...

    RispondiElimina
  39. Sono piegata in due dal ridere sulla tastiera: sembra un'intervista a due delle Iene!!! :-D La storia della quotazione di mercato in cammelli mi ha fatto venire le lacrime agli occhi, ma perché far finta di non aver letto dell'uscita di Miguel Bosè??? :-D

    Però diciamo pane al pane: la Roby è bellissima, se lei ha le cosce alla zuava io smetto di guardare le mie per il resto dei miei giorni; se ha il naso a patata io mi faccio tagliare il mio, e se lei è bassa mi converto al tacco 12 come Stefania!!! :-D

    RispondiElimina
  40. Uguale uguale in casa mia, solo che io di sorelle ne ho 4
    Ti immagini?
    Uno scambio di mail fra noi 4, su qualsiasi banale argomento diventa regolarmente un delirio di nonsense.
    l'autoirinia dev'essere eredità della bisnonna americana e spesso dobbiamo stare attente perchè chi sente da fuori scambia facilmente le nostre batture per bieco cinismo.

    Avere delle sorelle diverse che più non si può è un dono stupendo (anche se a volte si vorrebbe strozzarle).

    Ah, anche io ho le cosce alla zuava, ma in famiglia vengono elegantemente chiamati "i koala" (che stanno avvinghiati alla coscia x l'eternità).

    Ale e Berta siete una forza!

    Un bacio, Vitto

    RispondiElimina
  41. Mapi, ti levo dal mondo. azzardati a nominare l'innominabbbbile... :-)))) (e per inciso, ma di tutte i ricordi d'infanzia, proprio quello, doveva andare a recuperare????)

    Vitto, la Berta ti manca, mi sa... e mi sa che te la becchi, in uno dei prossimi caffè. Ma solo perchè sai cosa vuol dire, avendone sopportate tre. E lei, fa per tre :-)
    i koala è meravigliosa.
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  42. Premessa: ho sentito M.T. (se aspetto te che mi racconti, divento nonna!!! :P):un bacione anche da qui!!!:)....Ahahahah!!! Ma quanto mi fate divertire!!! Io, ormai, nn me ne vado più di qui...Grazie per tutti i complimenti:siete gentilissime:sicure di essere amiche della Ale?...Ah, no! QUASI TUTTE GENTILI!!! Stefania:FALSA DA MORIRE??? Direi che sono un bel po' furba! Tacco 12 e gonna che copre il ginocchio sono due alleati formidabili:nascondono le cosce!!! E tu, così mi hai conosciuta, col trucco!!! :)))....Ale: che ridere! Lo sapevo che era un marocchino!!! Ahahahah...ecchisselodimenticaaa!!! E' che mi sono confusa, perchè l'indiano esiste...sempre estate, ma spiaggia diversa...cinque, sei anni fa arriva questo indiano che vende collanine d'argento...le amiche lo chiamano dai nostri lettini...lui ci mostra la sua merce, figli e mariti osservano...qualcuna di noi compra, io no (il marito d'allora tirchio)....Estate scorsa: stessa spiaggia, stesso figlio (più alto), stesso marito d'allora...stesso indiano, che chiamato dalle signore del gruppo si avvicina e riconosce il gruppo...solo che al mio posto c'è una giovane fidanzata trentenne, che, tranquillamente, sceglie cosa farsi regalare dal suo fidanzato...quando l'indiano capisce di chi è la giovane fidanzata,non fa...l'indiano :))),ma inizia a mandare occhiate complici di gradimento verso il marito d'allora, fino ad arrivare a fargli, apertamente, i complimenti!!! Lo so, nel paragone, non ne esco tanto bene, ma esco ancora peggio confessandovi che l'idea della faccia del marito d'allora che,contro ogni sua volontà, si trova ad essere al centro dell'attenzione e dei commenti della gente mi fa ridere da morire!!! :))) Alla prossima! roberta...

    RispondiElimina
  43. non ho capito un bel niente...ma è bene che gli altri sappiano cosa significa starti dietro, quando inizi a (stra)parlare :-))))
    qui ci torni col prossimo emmetichallenge: se stai brava, ti dico già quale sarà la prossima ricetta, così ti prepari, ok??
    (ora vediamo quanto ci impiega a cascarci...)

    RispondiElimina
  44. Indiani, marocchini...tu, per me, parli turco!!! Non ho capito un bel niente, ma per me è normale...strano è che tu nn abbia capito me...eppure mi esprimo in maniera elementare...sono una maestra... Vabbe' Ale, sorvoliamo...NON VOGLIO SAPERE IN ANTICIPO LA RICETTA!!! Però, a parte la BASE che è uguale per tutti... (ho imparato, hai visto? Ci ho messo pure relativamente poco, per i miei gusti), ritornerò a cucinare (è una MINACCIA) perchè nn ho ancora finito di raccontare di te :)))) e...ti stupirò con "gli optional" Prrr. tuasorella

    RispondiElimina
  45. uhmmmmm taglia 42.....beh...ci sto tornando, ci son quasi, e ho anche smesso di fumare..i miei vestiti fermi nell'armadio da poco più di un anno, stanno per tornare nel loro degno posto...quindi, don't worry..la puoi portare...:)))))
    Aspetto news per la cosina con la Wally...

    RispondiElimina
  46. Ta-da!!!!!!! Bingo....Miguel Bosè...e prendendo spunto da un grande Fabio...Miguel B...osé!!
    Non dico altro perchè sono un gran signore...ma qui tocca approfondire e di gran lunga:P ahahahahahahaha
    Cerco però di essere serio per un secondo, difficile per me, e faccio i complimenti a questo post che con i commenti è un ritratto di famiglia frizzante abbastanza per non far degerare il fiume d'affetto e di legami che c'è sotto nell'edulcorato stucchevole. Quindi complimenti alla protagonista Roberta per la ricetta e soprattutto per il tentativo di sapere la prossima in anteprima...appropriandosi in questo modo da subito del clima 'sereno, da mazzate in famiglia e solo lì' da MTC! :P ehehhehhe
    Però io non posso sorvolare su Miguel Bosè, qui tocca approfondire sapere altro, avere i dettagli prima che indica davvero il mio primo vero CONTEST, "Una ricetta per sapere la verità - 10 Domande alla Raravis, le risposte che ancora mancano!".
    Certo, il biglietto per Panama dovrei acquistarlo di certo ma sono altrettanto sicuro che non sono il solo a VOLERE LA VERITA'! Ah il premio ovviamente è un CD degli Squallor off-course! :P ahahhahhaha
    Please, chiunque legga questo commento ed è interessato può rivolgersi da me in privato per scrivere un post come si deve con le 10 domande che tutti i lettori affezionati di MT si pongono! :P hihihihihihihi

    RispondiElimina
  47. COME HAI FATTO A SCOVARE QUESTO POST?????????????????
    era te che temevo, più di tutti....
    da lì, la scelta strateggggica di sistemarlo alla domenica, quando non ti colleghi.. e quella ancor più strategica, di postare presto il lunedì mattina...
    ora voglio il nome dello spione, qui e subito.
    :-)))))
    ma porca miseria... :-))))))))))))))))))))))))))

    RispondiElimina
  48. "Una ricetta per sapere la verità - 10 Domande alla Raravis, le risposte che ancora mancano!"
    Questo è quanto....hai 10 giorni per pubblicare un post confessando il tuo passato con Miguel Bosè altrimenti...
    PS
    Ti ricordo che hai avuto la mia foto 30 secondi dopo che è finito il raduno a Castellamare...questa chiamiamola 'vendetta trasversale'...tra l'altro se non ricordo male di recente volevi anche farmi fuori con la Luisona vero?! :P ahahahahaaha

    10 Giorni Raravis, 10 giorni per trovare nella tua agenda e nella tua memoria Miguel Bosè altrimenti..."Una ricetta per sapere la verità - 10 Domande alla Raravis, le risposte che ancora mancano!" ahahahahaahhaaha :DDDDDD

    RispondiElimina
  49. ...io sono una donna finita...
    anche perchè ieri sera è arrivato un altro colpo mortale: se non vinco l'emmetichallenge, pubblico le tue foto. e non certo quelle ufficiali...
    E comunque, a proposito di foto, ci tengo a dire qui, pubblicamente e pure ex cathedra, che di prova trattavasi, la foto di cui sono entrata in possesso 30 secondi dopo che è finito il raduno: perchè in tutti i miliardi di milioni di secondi in cui esso è durato, non ho fatto altro che ricevere telefonate di sospiri, accompagnate da affermazioni estatiche "un figone mai visto,,, un uomo incantevole... divino..." etc etc. E ti rocordo anche che, nella mia infinita bontà, io mica l'ho fatto, il contest con me vestita da Raffaella Carrà e "indovinate quant'è figo Gambetto" come scopo del gioco...
    ma se proprio mi tenti...:-))))))
    ve possino, a te, a mia sorella e alle luride spie..:-)))

    RispondiElimina
  50. Già il fatto che abbiano usato la parola 'uomo' doveva insospettirti su quanto i commenti fossero di sfottò e presa per i fondelli al sottoscritto...detto ciò quindi che secondo me era palese anche a te e già da tempo aggiungerei :) passo a complimentarmi (sempre con te ovviamente!) perchè con la parola scritta sei brava (anche come archeologa a ripescare vecchi cadaveri soprattutto...), molto...ed anche se per un attimo hai risvegliato le poche traccie di bontà che ho residue...prima di fare invio ho ripensato a quel coniglio che dalla tua dispensa è fuggito per essere segnalato da Isoradio (e qui un brivido mi è corso lungo la schiena per il timore di una tua vendetta...) e quindi ero certo di desistere dall'iniziativa "Una ricetta per sapere la verità - 10 Domande alla Raravis, le risposte che ancora mancano!", poi però mi è riapparso per un attimo Miguel Bosè (nato a Panama...mhmm strana coincidenza...) che cantava "Bravi Ragazzi" ho quasi pensato "vabbè sorvolo..."...mah...all'improvviso...."noooo..."...nella mia mente è arrivato quel ritornello lontano e suadente:..."Super Superman, don’t you understand we love you ?, Super superman..." ma come faccio a rinunciarvi!!!!!!! ahahhahahaha :DD
    Super superman...don’t you understand we love you ?...Knock’em dead! Superman! :D
    PS
    Visto che anche io come quel coniglio ho famiglia e vorrei sopravvivere...ma se di tua sponte ci raccontassi...e non dire che non ti vengo incontro?! :P ehehehhe

    RispondiElimina
  51. Vale, in privato? o vuoi proprio lo sputtanamento pubblico??? :-))
    belin... io lo sapevo, che la Berta ai fornelli era una pessima idea...:-)

    RispondiElimina
  52. Come preferisci...ehehehehe e non dire che non ti voglio bene eh?! :P eheehhehehe
    PS
    Carina però l'idea del contest:
    "Una ricetta per sapere la verità - 10 Domande alla Raravis, le risposte che ancora mancano!"
    che dici io non lo accantonerei del tutto, no?! :P ahahhahaha
    Incredibile quella musichetta torna ancora:
    Super superman...don’t you understand we love you ?...Knock’em dead! Superman! :D

    RispondiElimina
  53. colgo al volo il momento di bontà- e rimando tutto a sabato sera... intanto, una telefonata gliel'ho promessa, alle spie :-)))
    contraccambio il momento di bontà, NON suggerendoti dove puoi infilartela, la musichetta...:-))))

    RispondiElimina
  54. Ahahahahahahahah!!!!!!!!!!!! Muoiooooooooooooooo!!!!!!! Ma che ridere!!!!!!!! Guarda un po' che brava sorella sono...TI AIUTO A RICORDARE IO!!!!! Eh, che donna fortunata sei!!! :) Pronta???? Umm...aspetta: io no...devo asciugare le lacrime e soffiarmi il naso...Ok!...Toscana, Corte dei butteri...Ahahah...bikini arancione tu (e chi, se no???):)))...wind surf pronto sulla battigia lui (vado o nn vado???)...Continuo o no??? Non riesco: mi si è appannata la vista...nn vedo più la tastiera...chissà se riesco a postarlo! :))) Alla prossima. La tua amata sorella...quella che amava follemente Miguel Bosè...ma ti ricordi come era abbronzato???E il suo sorriso???... E la mamma che continuava a dire:"Figuratevi un po' se quello è Bosè!...Questo è moooolto più bello"...Seeee...Quell'anno -1980- cantava Olympic games...e dal fisico che aveva, più che cantarli, sembrava li praticasse tutti!!!...Tutto perfetto ...bello come il sole!!! Unico difetto? I GUSTI IN FATTO DI DONNE... Ok...fine :)) firmato:la cognata mancata...

    RispondiElimina
  55. Seeee...e il mondo continua a girare pensando che più nessuno passi di qua?

    Io ci sono e forse potrei anche partecipare al contest "Una ricetta per sapere la verità - 10 Domande alla Raravis, le risposte che ancora mancano!"...

    Solo qualche dettaglio: il premio è un completo da torero originale del padre di Miguel, un viaggio a Panama con le sorelle Gennaro, la raccolta completa in vinile degli Squallor o la foto di Gambetto del raduno? O forse un kit da venditore indiano da spiaggia di copricostume in organza?

    Mi si sono un po' confuse le idee ma il mio unico neurone sta già galoppando verso questionari che voi umani...

    RispondiElimina
  56. @Virò
    Virò qui ci stanno provando ad 'insabbiare' tutto ed al momento sembra anche che la cosa stia andando a buon fine...ma mai dire mai...il fuoco del giornalismo d'assalto che vuole sapere prima o poi potrebbe tornare ad ardere...ed allora saranno dolori! :P ehehehhehe

    RispondiElimina
  57. in primis, c'è una terza persona che sa tutto. Pure il colore del bikini. E di sorelle su tratta, ma non della mia.
    Quindi, che non si dica che insabbio- anche se l'evento si verificò lungo una spiaggia sabbiosa dell'Argentario, quindi sarebbe stato in tema.

    questo per spegnere il fuoco del giornalismo d'assalto.
    E magare per invocare bruciori altrove :-)))))))))))))))
    tiè tiè, a tutti e due :-))))))
    ale

    RispondiElimina
  58. Tu non lo sai ma quei "bruciori" invocati altrove ci sono stati ed ancora continuano ad infierire!!
    Se chiedi ai miei amici di Castellamare vedrai che non potranno far altro che confermarti!....magari nella speranza che non scendano nel dettaglio perchè (e non scherzo!) per le risate potresti NON dormire la notte!
    C'è chi ancora ride e credimi sulla parola non è detto per dire...io gli ricordo la sofferenza...e loro non si contengono :P eehehehehehe
    PS
    Ma per partecipare all'ormo chat l'iscrizione facebook è fondamentale o è aperta a tutti...nel qual caso mi segnali il link non si può mai sapere che tenti di vendicarmi lì... :D

    RispondiElimina
  59. visto???? cosa dicevo io??? che c'ho i poteri para- normali? :-)))
    senti, per la ormo chat ti tocca Fb, perchè non c'è altro modo. Però, ti spiego come sto usando io Fb da un po' di tempo a questa parte- e cioè, da quando ho scoperto l'esistenza di gruppi segreti: me lo uso come un bel telefono a più linee, dove posso chiacchierare con i soliti amici (che sono anche i tuoi, qui sopra), senza che nessuno veda cosa scrivo o cosa dico. Una pacchia. Per me, che faccio le ore piccole a ridere come una scema, con quei 5 deficienti di cui sopra. Meno per mio marito, che è tassativamente escluso e ufficialmente si lamenta per la mia assenza, in realtà je rode, che io ci sono e lui no. Vedi tu. Nel caso, mandami un cablo con le istruzioni per decifrare la tua identità, con la promessa che distruggerò il messaggio, inghiottendo tutto quanto :-9
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  60. Ok...ti faccio sapere e tu 'non' indagare sulle mie 'risibili' sofferenze :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...