OverBlog

venerdì 9 dicembre 2011

X Factor- Le Pagelleeeeee (I parte)

X factor



Nicole- Heaven: E' la vincitrice annunciata di questa edizione e, al pari di tutti i vincitori annunciati di tutte le edizioni italiane del programma, non le manca nulla, tranne l'X Factor. Canta molto bene, sa muoversi bene sul palco, è docile agli insegnamenti del vocal coach, è pure riuscita a non strozzare la Ventura dopo che l'ha scelta come interprete della top list della sua classifica personale, da Lady Gaga a Tiziano Ferro. Finora, è l'equivalente della prima della classe: ineccepibile nel portare a termine le consegne- e per questo già vista e un filo noiosa. Ci vorrebbe un altro brano, una voce femminile più particolare, forse anche più estrema (chissà perchè, penso a Kate Bush), per accompagnare questa voce su terreni meno battuti da timbriche analoghe alla sua e verificare se potrà davvero nascere una nuova pop star o dovremo accontentarci della sorella minore della Tatangelo. Ma la Ventura non ha bisogno di suggerimenti: sta già preparando una finale esplosiva, con Nicole a far ballare tutto lo studio sulle note di Gioca Giuè, con Lele Mora, Platinette, l'ex marito Stefano e tutti gli amici dei bei tempi del Kursaal di Chivasso...
Voto: 7

Vincenzo- Portatemi Dio: ai casting, era il mio favorito, oggi non vedo l'ora che esca. Ha 23 anni- ed è già intrappolato in quello che per lui, forse, è un personaggio, ma per il resto del mondo è una macchietta. Sotto il cappellino, niente. A onor del vero, è intonatissimo e ha un timbro particolare: però, personalità zero e capacità interpretative ancora meno. A Morgan deve stare parecchio sui maroni, se gli fa scegliere fra due brani impossibili come Strada Facendo di Baglioni e Portatemi Dio di Vasco Rossi. La scelta cade su quest'ultimo - "per il testo"- ed è uno scivolone clamoroso: perchè chiunque sa che quando si sceglie una canzone "per il testo" (e i brani di Vasco lasciano poche alternative), si deve puntare tutto sull'interpretazione. E se si sceglie un testo forte, provocatorio al limite della blasfemia, non bisogna avere paura di niente. E invece, ecco che il Grande Imbonitore Morgan se la fa sotto e inizia a smussare gli angoli: via la ballerina con la testa di maiale (e ci sta) e vai con lo sproloquio iniziale, dove Dio diventa  "d'io" e la rabbia dei versi è rivolta a se stesso e non al Cielo: il tutto, ricordando al mondo che lui è ateo, che per lui Dio non esiste etc etc. Dal disorientamento dell'interprete, esce un'interpretazione anonima, piatta, per nulla disperata, completamente inutile: l'unico pregio è che è breve e finisce presto, quanto meno prima che il pubblico intoni un "portatelo via" liberatorio. Misteriosamente, piace e passa il turno... Portatemi il notaio, va'...
Voto: 4



Claudio- Mi sei scoppiato dentro il cuore: prendete lo stesso incipit di prima e ribaltatelo. Non mi piaceva ai casting, tifo (anche) per lui, adesso. Tutto merito di Arisa, al momento di gran lunga la più competente dei quattro giudici di questa edizione: da quando sono finiti nelle sue mani, il barista e l'aiuto pizzaiola sono diventati le voci più emozionanti della puntata, pronti a cimentarsi con brani sempre diversi e soprattutto forti di una sicurezza che deriva dall'avere le spalle coperte da un giudice equilibrato, competente, che conosce alla perfezione non solo la musica, ma anche quello che le gira intorno. Arisa è bravissima nella scelta dei brani, ma è grandiosa nel motivare la sua squadra, attraverso un lavoro di reinterpretazione delle canzoni assegnate, che vengono scomposte, analizzate e ricomposte sulle personalità e sulle voci dei suoi cantanti. Scegliere Mina, per il timbro graffiante di Claudio, è un colpo da maestro: la Ventura sarebbe ferma a You Can Live Your Heat On (con un bel remix di Ricominciamo, di Adriano Pappalardo, per la finale, ospite il figlio Laerte e la ex moglie Selvaggia, ): Arisa osa e vince, ancora una volta, anche sugli occhi bistrati dell'interprete...
Voto: 7


Francesca- Higer Ground (versione Red Hot Chilli Pepper)- "Una Ferrari in garage" è l'azzeccata defizione di Arisa, per questa voce strepitosa, finora mai valorizzata dalla Ventura. "Arisa non capisce un c.zzo" è la risposta, greve di competenza e professionalità, che Simona invia al mittente della critica. D'altronde, solo la Ventura poteva trasformare il talento di questa ragazzina di 16 anni in esibizioni degne di "Io Canto", ma anche noi, cosa possiamo pretendere? Francesca arriva ai casting con un brano dei Led Zepelin, conosce a memoria tutta la storia della musica blues degli Anni Settanta, parla l'inglese in modo perfetto e magari, se dite "house" risponde "casa" e non "miuzic": insomma, troppa roba, per la Ventura a cui, sotto sotto, la fanciulla piace molto, ma molto meno di quello che voglia dare a vedere. Perchè è la impietosa cartina tornasole della sua abissale ignoranza musicale, che aumenta a dismisura ogni qualvolta Simona si porta su questo terreno. La spocchia con cui replica ad Arisa, dicendo che a sedici anni devono crescere (con le canzoni dei Baustelle o la disco dance) è prova che l'ultimo lifting alla faccia tosta gliel'ha spianata come una lastra. La vittima è ovviamente Francesca, che ha finora perso ogni occasione di crescita, non ultima quella della capacità di stare sul palco che, complici anche i look francamente imbarazzanti a cui deve soggiacere (dalla mise da suora ai peluche impiccati al vestitino di ieri sera), è un punto troppo debole per passare inosservato. Peccato, perchè lei sarebbe uno dei potenziali XFactor del programma.
Voto: 7

Cafè Margot- Senza Paura: si son giocate il voto della Ventura, la scorsa volta, avendo osato replicare alla critica profonda da lei sollevata alla loro esibizione ("vi siete mosse poco"- per la cronaca, Francesca sul palco ha la stessa agilità di un pezzo di legno, ma tant'è). Le ha definite presuntuose e forse, stavolta, ci ha azzeccato. Perchè è con un atto di presunzione che rovinano un'esibizione vocalmente impeccabile, scegliendo una coreografia che vorrebbe essere irriverente, ma che in realtà risulta fuori luogo e quindi offensiva. Morgan è ratto ad infilarsi nell'unica smagliatura della performance e fa a pezzi Elio, che sconta così la colpa di aver fatto fuori il suo pupillo Davide, la volta scorsa (a proposito: perchè l'esibizione di Davide, all'inizio della puntata? Giustizia vorrebbe che si invocassero anche Rama e Le Cinque, ma oggi sono buona e ho pietà per le vostre orecchie. Però, non l'ho capita e non mi è piaciuta, tout court). Anyway, Elio sconta la sua scarsa preparazione: non musicale, ovviamente, ma della storia di XFactor: in tutte le edizioni passate, chi si è esibito con una sedia è immediatamente finito fuori. Figuriamoci con due- e pure a forma di poltrona... in nomination, senza passare dal via...
Voto: 7

Le altre, a dopo
Ale


9 commenti :

  1. Come potevi star ferma?? ;D

    RispondiElimina
  2. Non vedevo l'ora e fino ad ora... sono d'accordissimo con te...farò leggere le pagelle anche al maritozzo stasera :D
    A dopo..baci

    RispondiElimina
  3. finalmente Ale, non ci contavo più... :-)))

    RispondiElimina
  4. Ma ti prego.....dove posso guardare il programma??
    Già non ho visto mezza puntata di Masterchef adesso mi perdo anche questo......non mi resta che piangere!!!
    Voglio vederlo anch'io!!!

    RispondiElimina
  5. In replica, la domenica su cielo, mi sembra. E poi dovrebbe esistere qualcosa in streaming, ma io non me ne intendo....:-((((
    Cosa dite, le pubblico durante la settimana, così almeno potete commentare tutti?

    RispondiElimina
  6. Quindi ora sarò costretta a seguire xfactor per leggere le tue pagelle...

    RispondiElimina
  7. pubblicare in settimana? perchè? non vale commentare articoli già datati? io lo faccio da sempre senza problemi... :-)

    RispondiElimina
  8. Vero anche quello, Fabiola...
    Anzi, a ripensarci ho scritto un'emerita cavolata: temo l'influsso del subconscio, visto che non credo di farcela, tutti i venerdì, ad essere puntuale con questi commenti. A cominciare dal prossimo, che è il compleanno del marito :-)

    RispondiElimina
  9. Ale, e un gruppo su FB lo facciamo?
    Valeria

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...