OverBlog

giovedì 8 dicembre 2011

Masterchef- la finale!!!

MasterChef

"Siamo dei grandi strateghi"
"Se giocassimo all'enalotto, sbancheremmo tutto"
"Confessa, Ale: sotto il vestito, la boccia di cristallo"

Questo è solo un florilegio dei molti commenti arrivati sul blog, in posta, via sms e pure a voce ("ti rendi conto che non potrò più tornare a scuola, dopo la figuraccia che mi hai fatto fare?"), dopo la proclamazione di Spyros come vincitore della prima serie di Masterchef Italia. Noi avevamo pronosticato Luisa- e quindi, le battute di rimando ci stanno. Ma mai come in questa occasione, le incassiamo col sorriso: non solo perchè ha vinto il nostro preferito, il concorrente per cui si era fatto il tifo sin dalle primissime inquadrature, ma anche perchè non ha vinto quella, fra gli sfidanti, che meglio incarnava il tipo di cucina e il tipo di strategia che meno ci è piaciuta: di qui, una cucina vecchia, greve, zavorrata da una tradizione che non ha mai saputo trasformarsi in vera fonte di ispirazione, limitandosi a tracciare il terreno del "già visto" e del "già mangiato"; di qua, l'arroganza, l'autocompiacimento, l'eccessiva sicurezza ai limiti della strafottenza, della spocchia, del "tanto vinco io". E invece, hanno  vinto le astuzie dell'intelligenza, con la loro ineffabile capacità di saper indossare sempre il vestito giusto per ogni occasione: umiltà, simpatia, determinazione, autoironia, in una caratterizzazione sempre più marcata sia del personaggio che dei piatti che via via uscivano dalle mani di Spyros, dei due il solo ad essere veramente cresciuto- e quindi ad aver veramente osato. "Sei stato fortunato", ha rimarcato più volte Bastianich, a mano a mano che le proposte del greco allontanavano la vittoria dalla sua favorita. Ma la fortuna aiuta gli audaci- e se gli audaci sono anche intelligenti e simpatici, siamo ancora più contenti. 


La puntata di ieri ci ha restituito quelle emozioni che, le scorse volte, sembravano irrimediabilmente perdute. Merito del tipo di prova- su tre, due erano sotto pressione- e anche dei giudizi dei giudici, finalmente mandati in onda se non per intero, quanto meno per quel che bastava per motivare in modo comprensibile la loro scelta. Potrebbe essere uno spunto per la prossima edizione (le riprese iniziano a giugno, avete sei mesi a partire da ora per imparare a fare la bechamelle), tempi più stretti sulle prove e più ampi sui giudizi. Io vedrei bene anche i rientri dei ripescati, sempre per movimentare la calma piatta delle ultime puntate. Vedrei bene anche Cracco a casa mia, ma questa, forse, non è un'osservazione opportuna...


Masterchef-italia

Cos'ha funzionato... 

Ha funzionato la terna dei Giudici: una scommessa vinta su tutta la linea e questo grazie alle straordinarie capacità di ciascuno dei tre di mantenere l'equilibrio fra l'esperienza di una professione che hanno nel DNA e l'inesperienza del mezzo televisivo. Laddove, agli inizi, specialmente per Cracco e Barbieri, mancava la disinvoltura davanti alla telecamera, è stato lo chef a prendere il sopravvento: e se mai il programma ha goduto di momenti di assoluta emozione è stato quando, ai tempi rigidi del format televisivo e alle battute scritte dagli autori, si sono imposti i ritmi forsennati del sudore delle cucine e gli incitamenti a muoversi e a fare presto e bene che sono la vera colonna sonora per chi questo mestiere lo fa per davvero. Se mai uscirà la compilation di Cracco&C, dal titolo "Dai, ca..o!!" sarà la prima a comprarla. 

Ha funzionato il pressure test e, in generale, tutte le prove dove si è potuto seguire bene ciò che accadeva nelle postazioni. Checchè se ne dica, il pubblico di Masterchf ama cucinare: il nostro desiderio sarebbe stato vedere come si riuscivano a preparare piatti da ristorante stellato in soli sessanta minuti, quali erano le tecniche per impiattare in modo così elegante, quali i segreti per fare i tortellini in un'ora: come dire, ciascuno ha il voyeurismo che si merita- e noi abbiamo quello

Ha funzionato il montaggio: anche a discapito dei concorrenti, ahinoi, molti dei quali si sono ritrovati appiccicati etichette in cui non so sono riconosciuti. Ma è la TV dei nostri giorni, bellezza!- che trasforma tutto in un reality, meglio ancora se venato da atmosfere da soap opera. Noi siamo i sostenitori della commedia umana, invece, sempre più convinti che, alla fine, le migliori sorprese le riservano le persone, per come sono, senza bisogno di taglia&incolla e non è un caso che le personalità più forti, alla fine, abbiano lasciato la loro impronta, senza bisogno di essere costretti in un canovaccio che non è il loro. Ma nei tempi brevi, era forse necessario intervenire dall'alto- e visto che i risultati hanno dato ragioni a chi la pensa diversamente da noi, non ci resta che chinar la fronte e farcene una ragione

... e cosa no

La selezione dei concorrenti: lo so, sono ripetitiva, noiosa, pedante. Ma questi programmi li fa soprattutto il casting e a squadra di bravi corrisponde sempre un interesse maggiore. Puntare sul caso umano paga lì per lì, ma non alla distanza: prova ne è la svolta dei vicini di casa di XFactor, che dopo due anni di scelte dettate da criteri da reality, hanno invertito bruscamente la rotta, pena il definitivo crollo dell'audience del programma. Qui, uguale: se sfida deve essere, bisogna che ci siano concorrenti bravi, sia in potenza che in atto. 

La striscia quotidiana: ormai possiamo dirlo- no?- che i concorrenti venivano preparati alla sfida successiva. Ce ne siamo accorti da un sacco di indizi, da come battevano la carne allo stesso modo, da come hanno cucinato all'orientale (tutti lo stesso piatto), da come hanno tirato la sfoglia e da mille altri dettagli colti dai nostri occhi attenti a non perdere nemmeno un fotogramma di ogni puntata. Considerata l'eccellenza degli chef ospiti del programma, perchè non dedicare la striscia quotidiana ad un sunto di queste lezioni? Sarebbe stata molto più interessante che non quello che ci è stato invece propinato, dalle biografie dei singoli concorrenti alle loro ricette...

Le prove in esterno e, in generale, tutte quelle in cui non si è potuto seguire bene etc etc: le motivazioni sono esattamente le stesse per cui l'esatto contrario ha funzionato, per cui non vi tedio oltre e passo agli ultimi due punti


- per i Masterchef addicted, quelli che "come faremo senza?", nuntio vobis le due puntate inedite del 21 e 28 dicembre, prima serata su Cielo, che vengono annunciate come un condensato di tutto quello che avreste sempre voluto vedere/sapere sul programma e sui singoli concorrenti. Grazie a Cielo (chiedo venia), vengono risparmiate le date calde di questo periodo, per cui non prevedo ritardi alla Messa di Mezzanotte o al brindisi di Capodanno, supplicando sacerdoti di riti sacri e profani di aspettare un attimo, che devo vedere come finisce...

-per le Ormo-chat addicted: chiudiamo il 28 dicembre e chiudiamo per davvero. E' stata una delle esperienze più divertenti di quest'anno di web e gran parte del merito di queste riflessioni sparse del giorno dopo è da attribuire alla vena di sana follia che serpeggia là in mezzo. Il mio grazie è per questo, ma anche e soprattutto per le risate che mi avete regalato, nel corso del programma, prima e dopo. Vivo pericolosamente, per cui non so mai dove sarò il giorno dopo, figuriamoci l'anno: ma se mai dovessi essere ancora qui, il primo appuntamento sarà con voi. 
Buona giornata
Ale

29 commenti :

  1. Per prima cosa mi auguro di avere un tuo resoconto anche dopo le puntate del 21 e del 28.
    So già che, dopo, questo appuntamento con le tue riflessioni mi mancherà.
    E poi:
    IP IP S P Y R O S
    IP IP S P Y R O S
    IP IP S P Y R O S

    RispondiElimina
  2. Concordo! Se davvero la prossima edizione daranno più spazio alla cucina vera, sarò anch'io incollata al video e sarò una fan di Barbieri. Cracco rende bene alla vista ma stona alle orecchie perchè le sue parole suonano sempre un po' presuntuose e supponenti. Ne avrà le sue buone ragioni ma.....preferisco persone più di incontro. Giulietta

    RispondiElimina
  3. :) :) :) :) :) :) :) :) :) :)

    RispondiElimina
  4. D'accordo con te, particolarmente per le lezioni di cucina "ante" prova........ potrebbero servire a tutti e sarebbe molto ma molto piu' interessante.
    Alla fine Spyros ha prevalso, credo per ragioni televisive di simpatia che Luisa e Ilenia non avrebbero prodotto.
    Sono d'accordo sulla ricerca di persone piu' preparate e che se di cucina si deve parlare, allora le ciabattine estive e i capelli al vento non si possono guardare!
    Per il resto ormochat uber alles!!!troppo divertente anche alle vecchie come me!!
    GRAZIE RAGAZZE!!GRAZIE A TUTTE VOI!!
    (e ora continuazione delle pralines perchè se no al 18 non ci arrivo!!)
    diana

    RispondiElimina
  5. W JOE 4 ever... quindi prevedo che per l'autunno prossimo ci sarà anche : l'Ormochat 2 ...la vendetta :D

    Hai scritto perfettamente tutto quello che desideravo leggere e spero leggano anche i capoccioni di Cielo..... :D , buona festa Flavia

    RispondiElimina
  6. NON LEGGO NON LEGGO NON LEGGO......

    AAGGHHHHHHHHHHHHHH ieri seranon sono riuscitav a vedere la finale. Mi sarei strappata i capelli dal nervoso.....
    ...non voglio sapere nulla, aspetto le repliche!!!
    un bacione, Vitto

    RispondiElimina
  7. Viva Spyros!!!!Tutta la vita Spyros!!Che emozione!!

    RispondiElimina
  8. e io ti aspetto, all'Ormochat, all'MTC, ai commenti su X-Factor, leggerti è sempre e davvero un piacere. Buona giornata e ci si scrive il 21... più assiduamente, si inetende.

    RispondiElimina
  9. Spyros ha vinto, ma quella troppo brava sei tu.
    Kisses.

    RispondiElimina
  10. avevo disdegnato Masterchef, però, anche se in ritardo, la vs ormochat mi aveva incuriosita, poi mi ero arrabbiata perchè pensavo di non prendere il canale CIELO, roba da non credere... ho scoperto ieri sera di averlo!!! quando ovviamente il programma era terminato :-((
    leggo ora che ci saranno due repliche, bene bene, sono proprio curiosa
    Grazie delle info
    Cris

    RispondiElimina
  11. ebbene viva Spyros,tra parentesi lo avevamo capito tutti che sarebbe stato lui il vincitore!!!
    Mia figlia continua a dire:"troppo stress!!!!non ce la farei mai ad andare ad un programma così!" è vero ma....lo spettacolo è proprio questo no?
    Voi ce la fareste?
    Lasciamo ora Masterchef ed auguriamo a Voi ragazze una felice Immacolata, che la Madonna ci aiuti a sopportare questi momenti così complicati !!
    baci
    Marisa

    RispondiElimina
  12. Cracco anche a casa mia, grazie!!! ciò che più mi dispiace di questa fine Masterchef è che non sono riuscita a partecipare all'ormochat... ci spero per la prossima stagione! rece perfetta e concordo in pieno con tutto! Ciaociao

    RispondiElimina
  13. D'accordissimo su tutto, tranne che sul vincitore. Pur non avendo preferiti, considerando che spesso Spyros è finito tra i peggiori ed i piatti di Luisa sempre apprezzati, anche in finale, mi è sembrato che non è stato premiato quello più bravo e costante durante tutto il programma, al di là del fatto che anche le cose preparate da Spyros mi sono piaciute e che la sua simpatia è notevole. Però l'ho visto troppe volte sudare, abbondantemente, essere insicuro sui suoi piatti e sulle tecniche. E' vero, Luisa è molto legata a piatti sostanziosi della tradizione, però ha sempre fatto faville.
    Fabio

    RispondiElimina
  14. Visto in sordina e senza commentare mai un programma che non è risultato essere quello che mi aspettavo. Ma tant'è. Hai ragione quando dici che sono gli autori a gestire il tutto e che il caso umano paga sempre. Ma Luisa è più brava.
    Grazie per le vostre puntuali cronache :)

    RispondiElimina
  15. Parole sante su Luisa. Il programma a me è piaciuto tantissimo. La fotografia fantastica e se vogliamo parlare delle inquadrature a Cracco mentre assaggia un piatto ... la sua lentezza nel gustarlo... i nostri ormoni nel vederlo ... ecco già questo potrebbe essere un nuovo programma. Non conosco personalmente nessuna di voi, ne Alessandra, ma è stato bello far parte di un gruppo ed essere presa in considerazione. Mi sa che presto vedremo i nostri tre cari giudici sui canali maggiori (rai, mediaset). Rimango a disposizione per una cena tutti in compagnia da Cracco, ovviamente meglio accertarsi che ci sia, meglio iniziare a risparmiare.

    RispondiElimina
  16. Ti dico solo che il mio Spiros, scrive al vincitore in greco.... ci ha invitato ad Hydra quando avrà il ristorante...

    RispondiElimina
  17. Sono indignata quando leggo che ha vinto il caso umano!
    Se i giudici hanno fatto vincere Spyros sono convinta che la produzione non solo non ci ha messo lo zampino, ma neanche un'unghia!
    Secondo me questo primo MasterChef lo hanno vinto proprio i 3 giudici, che sono stati sempre al loro posto degnamente!
    Al di là delle simpatie per i singoli partecipanti io mi sono sempre fidata dei loro giudizi sugli assaggi, perciò fino alla fine ero convinta vincesse Luisa, secondo me Cracco avrebbe fatto vincere lei, ma Bastianich ha premiato Spyros in quanto fuori dal canone *casalingo* e abbastanza genio/chef!
    Per quanto mi riguarda lo ripeto per la centesima volta, doveva vincere DANNY!
    Poi io Cracco a casa mia MAI, andrei io da LUI! :-D
    Baci

    RispondiElimina
  18. Veramente ha vinto lui? Che tristezza e prevedibilità (e con questo mi riferisco a tutta la trasmissione a dire il vero). Mi fa piacere per lui, ma avrebbe dovuto vincere Luisa, visto che era l'unica a saper cucinare davvero!
    Almeno questa è l'idea che mi sono fatta nei pochi episodi visti.
    In ogni caso non mi meraviglio, il copione c'è ed è stato rispettato, si vedeva lontano un km che lo stavano spingendo verso la vittoria.

    RispondiElimina
  19. Aleeeee, sotto il vestito ci sono le bocce!!!! ;-)))).
    Per la prossima edizione farò in modo di seguire anch'io il programma, quel tanto che basta per poter partecipare attivamente all'ormo chat.... what else????
    Un abbraccio
    Licia

    RispondiElimina
  20. Sigh... mi sono persa proprio l'ultima puntata... ma avevo capito che la finale ci sarebbe stata venerdì :-( Ma la replica no?!?

    RispondiElimina
  21. evviva spyros! :-) sono d'accordo sull'idea di mostrarci le lezioni di cucina. era chiaro che facevano lezione e studiavano specifiche preparazioni (ricordate l'affumicatura?!?) e sarebbe stato bello condividere tips & tricks!

    RispondiElimina
  22. PS: ora per colpa tua dovrò guardare la puntata in streaming! :P

    RispondiElimina
  23. Aleeee ohoooooo!!! Ha vinto il preferito di mio figlio anke se lui è crollato sulla mia spalla prima di vederlo proclamare vincitore!!
    Concordo con te su tutto... anche sul fatto di poter avere una finestra nelle lezioni che il gruppo faceva per acquisire le tecniche. Sarebbe senza dubbio più interessante della biografia dettagliata dei concorrenti.
    In ultimo (dopo la sparizione di Danny... per me il vero genio del gruppo) le puntate si sono ammosciate... non fosse stato per l'OrmoChat, le foto di Cracco (tutte nel mio DeskTop) ed il farfallino birichino di Barbieri, avrei lasciato perdere la trasmissione.
    Ma ora? Senza OrmoChat? Senza i *dai ca...o!* di Carlo Cracco? Mi toccherà vedere la Champions League???? Dai Ale, facciamo come alla fine della scuola... tutti al ristorante... magari da LUI!!
    Daiiiii Ale ca....o!!!!.. Nora

    RispondiElimina
  24. Poche parole. Non ha vinto il migliore, concordo con Fabio ed aggiungo che Luisa pecca solo per età e quindi quanto evidenziavi prima è vero solo se ti poni in un ottica più adulta e questo non può non essere un criterio di valutazione. La cucina è tradizione di partenza, mettere il tartufo sul pesce è un vezzo da grandi, non da bravi, i grandi sono altro.
    Bastianich che crea un vino bianco con la struttura di un rosso ehehehehehehe...quello si che è bravo a farsi pubblicità peccato che non ha senso nell'enologia vera e propria...forse in quella per fighetti :P
    Se lo incontro lo "meno" :D ahahahahahaha

    RispondiElimina
  25. d'accordo con tutti i tuoi commenti...sulla vittoria di spyros avevo già detto :-) anche se, secondo me , avrebbe meritato più la luisa. spyros , secondo me, è il prodotto , permettimi, "studiato" ad hoc. il tipo simpatico, gentile, pacato, che ,magicamente , è cresciuto tanto da vincere il titolo di primo maset chef d'italia...un pò troppo...
    concordo con fabio: se si dovesse tener conto dei risultati di tutte le puntate , la luisa meritava molto di più del dolce spyros.
    come ho già detto: chi avrebbe acquistato il libro della luisa? chi quello di spyros? :-)) qui lo zampino il marketing ce lo avrà messo di sicuro...o no???:-))) bacissimi

    RispondiElimina
  26. Io il libro di Spyros non lo compro! Non gli piacciono i dolci....non va bene! Secondo me, al di là delle antipatie, meritava di più Luisa...ma io sono di parte ;)
    E comunque si dice LO strudel, Bastianich!
    Baci e buon week end
    Valeria

    RispondiElimina
  27. @valeria
    anche io sono di parte e ho tifato spyros spudoratamente!
    il suo libro nemmeno io lo compro e non perchè non gli piacciano i dolci che nemmeno io amo granchè, ma insomma, cosa avranno mai da dire di così nuovo questi chef novelli???

    RispondiElimina
  28. Perfettamente d'accordo: ha vinto il più "personaggio" tra i due, quello spendibile, commercializzabile. E Spyros, simpatico e naif (o simil - tale) com'è, era perfetto. Detto questo, lui mi piace assai!
    Un'ultima nota dovuta a deformazione professionale: ma come diamine s'era conciata Imma per la finale? E gli inventaricci, e il pancake - make-up, e il rossetto rosso cupo, e i vestiti e le espressioni da mistica new-age... eccchè??? Magari osare che so, un tono sorbetto...

    RispondiElimina
  29. finalmente ce l'ho fatta a vedere la finale!
    confesso che quando è uscita ilenia mi sono commossa e... le ho invidiato quel lunghiiiiissimo abbraccio con cracco!!
    e ammetto che dopo aver visto e sentito la mamma di luisa, ho iniziato a tifare per lei: la vittoria le avrebbe perlomeno permesso di scappare a gambe levate da quell'arpia...
    spyros ha vinto, forse meritatamente, forse per scelte di marketing, però ha realizzato dei piatti favolosi che volentieri avrei assaggiato e sicuramente ha avuto il merito di ascoltare sempre i consigli degli chef: umile e determinato, va bene così.
    ma il papillon come lo porta barbieri non lo porta nessuno... e i commenti come li scrive la ale non li scrive nessuno!!! una grande OLA per ALE :)))))))

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...