OverBlog

lunedì 5 marzo 2012

"Basta un poco di zucchero...": gli zuccherini di Mary Poppins per Donne (St)raordinarie

Stamattina va così, abbiamo scritto, riscritto, perso tutto tre volte, pubblicato, non pubblicato... insomma, mi tocca andare velocissima, saltare tutti i convenevoli e spiegarvi in tre righe il nuovo tema delle strenne che è dedicato alle donne. Donne Straordinarie, lo abbiao intitolato- perchè sono proprio queste donne che vogliamo celebrare, nel mese che è tradizionalmente dedicato a loro, attraverso l'unico modo possibile per un blog di cucina, vale a dire con una ricetta. In origine, avevamo pensato alle donne che per noi erano importanti tout court, quindi anche personaggi della nostra famiglia, conosciuti a noi soli: poi, abbiamo temuto di cadere nel vago del soggettivismo e qundi ci siamo mantenuti su terreni più riconoscibili e sicuri: donne famose, quindi, ma non necessariamente esistite: possono essere perosnaggi storici, ma anche eroine di romanzo; attrici, ma anche protagoniste di storie teatrali e cinematografiche; artiste, ma anche protagonoste di quadri e opere di vario genere; cantanti e musiciste, ma anche leggendari personaggi del'opera lirica o delle più moderne canzoni: l'essenziale è che abbiano lasciato una traccia nei nostri cuori, tale da poter ispirare una ricetta tutta dedicata a loro. Può trattarsi di un piatto già codificato- penso alla Pavlova o alla Pesca Melba, tanto per dire i primi due che mi vengono in mente- ma anche qualcosa che nasce dal nostro cuore, dalla nostra mente e dalla nostra fantasia: esattamente come ha fatto la Dani qui sotto che ha collegato un fatto storico (l'anniversario delle suffragette) alla suffragetta più famosa, per noi che siamo intorno a quegli anni (la mamma dei bambini di Mary Poppins) e le ha dedicato la ricetta più emblematica, gli zuccherini che nascono da quel "poco di zucchero" che addolcisce ogni cosa.
430650_346759278699996_100000977816126_1087665_1389117780_n
Torno dopo, perchè queste righe servono solo per tamponare il danno: per ora vi ricordo che domani  e per le prossime tre settimane, troverete le donne degli Assaggi di viaggio il martedì, quelle di Stefania, il mercoledì, quelle di Flavia il giovedì e quelle di Mapi il venerdì. Nell'ultima settimana, ci saranno le strenne per un mese, con le loro proposte: in ordine sparso, Patty, Greta, Mai, Eleonora e Gaia. Del constest di Stefania parlo dopo, perchè intanto torno per mettere i link e tutto il resto. Per ora godetevi post e ricette- ed iniziate a pensare alle vostre donne e alle vostre proposte gluten free
buona settimana
ale

"Basta un poco di zucchero e la pillola va giù...." C'è qualcuno che non conosce questa canzone? O meglio, c'è qualcuno che non conosce Mary Poppins? Vi prego non ditemi di no!!! Io ho amato quel film,  ed il personaggio follemente, dalla prima volta che ho avuto a che fare con lei.
Di volta in volta avrei voluto essere anch'io "Praticamente perfetta sotto ogni punto di vista", oppure capace di saltare dentro e fuori da disegni fatti sul marciapiedi, o di volteggiare come nulla fosse sui tetti o, meraviglia delle meraviglie, essere capace di volare seguendo il vento, sostenuta solo dal mio ombrello (ovviamente tenendo i piedi a papera!). E poi la sua borsa, oh, la sua borsa! C'è qualche signora tra voi che non abbia tentato di trasformare la sua in quella di Mary, o che non abbia sognato di possederne una altrettanto meravigliosamente capiente? E il supercalifragilistichespiralidoso?
Ho imparato guardandola sempre con occhi diversi, perfino qualcosa della storia e delle abitudini della Londra dei primi del 900, alcuni aspetti della vita dell'epoca, compreso, nonostante la vicenda da favola, perfino qualcosa di storicamente importante e trasgressivo come la vicenda delle suffragette. Certo nel film era un buffo vedere la signora Banks che prima balla e canta ispirata per la causa ("Well done! Well done! Well done Sister Suffragette!") e poi rimette tutto a posto prima dell'arrivo del marito, per timore che lui possa inquietarsi ("Ellen, metti via questa roba, sai che la nostra causa manda in bestia il signor Banks.")...D'altra parte questa è una vicenda creata da W. Disney, che non esisite nel libro della Lyndon Travers (anzi ora che ci penso il libro dovrei proprio rileggerlo... c'erano così tante differenze con il film che lì per lì non l'ho amato troppo....), ma è stato comunque un tema interessante, che mi ha spinto a cercar di sapere di più di queste "suffragette": anzi se vi va di rinfrescarvi la memoria,  più tardi potreste tornare qui da noi per leggere qualcosa in più su quel tema...
Sicura di se, bella,"magica", determinata e forte Mary Poppins è stata una specie di guida per un bel po' di tempo per me, ed ho potuto subire ancora il suo fascino nei vari richiani corsi e ricorsi, quando l'ho seguita con i miei nipoti, prima e con le mie tre ragazze dopo, in tempi diversi, con età diverse e con diversi sentimenti miei e degli altri piccoli spettatori.
Ma se c'era una cosa che in particolare mi ha sempre fatto impazzire (e dopo di me faceva impazzire nipoti e figlie) era quel suo "con un poco di zucchero", con le dita schioccanti, con buffi uccellini finti di un'epoca non ancora digitale e con grandi sorrisi, che facevano si che tutto nelle camerette tornasse perfettamente al suo posto: l'ho sognato e l'ho invidiata per questa sua capacità., prima per quel che riguardava la mia camera e poi per quella delle mie figlie, anzi forse in questo frangente ancora di più :-))!!
Non essendo mai riuscita ad emularla, ho pensto che almeno, forse, potevo preparare qualche zuccherino, in modo forse un po' diverso dal suo pensiero originale, ma almeno divertenti, colorati e così veloci da realizzare che basta veramente uno schiocco di dita per prepararli!

Perciò dedicati  all'amata Mary Poppins ecco gli 



Zuccherini  aromatizzati

fiori Zuccherino

Ingredienti
Alcool puro 95°
zollette di zucchero
arancia
mandarino
cannella
ruta
limone

zuccherini

Io ho scelto delle zollette a forma dei semi delle carte da gioco, dono dalla Corsica di mia nipote, la sarebbero stati carinissimi anche gli zuccherini che mi ha portato Sabrina dalle forme insolite...


zuccherini3


In ogni caso la forma è solo un particolare. So che c'è anche la possibilità di "costruirsi" da soli le proprie zollette: fate voi.
Come aromi ho scelto quelli di stagione, alcuni presenti al momento in giardino, come limoni e ruta, altri no: ma comunque tutti bio per una maggior sicurezza.


cuori zuccherino


Il procedimento è semplicissimo: nei vasetti soliti, da marmellata,  ben puliti, versate la quantità che preferite di alcool. Aggiungete gli aromi che avete prescelto (la quantità dipende da voi: per esempio in 125 ml di alcool ho messo 1 stecca grande ci cannella e la buccia di 1/2 arancia piccola) e per ultimo, gli zuccherini, che devono essere completamente ricoperti dall'alcool.  All'inizio il colore degli zuccherini e dei loro aromi è questo

zuccherini

il giorno dopo erano già diventano così...

zuccherini

mentre il terzo giorno il colore  dello zucchero diventa decisamente più simile ai suoi aromatizzanti.


DSCF1883


I miei 4 vasetti sono stati preparati con : cannella, cannella e scorza di arancio, ruta e scorza di limone e scorza di arancio e mandarino, ma naturalmente potrete utilizzare ciò che più vi piace, privilegiando colori e sapori anche in tema con la vostra cena (appena sarà stagione proverò con la mia amata lavanda...). 

zuccherini


I profumi che si sprigionano all'apertura dei barattoli sono incredibilmente intensi. Le zollette, dapprima bianche prendono nel giro di 3 giornicome avete visto, un colore già deciso: divertente quindi servirle mescolate come digestivo dopo cena, incendiandole preventivamente, per fare consumare l'alcool, lasciando solo l'aroma squisito, oppure da mettere nel caffè, per un sapore più ..tonico!


zuccherini3


Incidentalmente si sparge, mentre la fiamma è accesa, un profumo delizioso.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù, tutto brillerà di più!!!!
Buona giornata   Supercalifragilistichespiralidoso a tutti!

Dani

45 commenti :

  1. bellissima idea e logo strepitoso, sempre più Str-aordinarie davvero!

    RispondiElimina
  2. L'idea è ottima, il post mi è piaciuto tanto da godermelo nella lettura e da cancellare tutta una serie di battute tipiche dell'idiota quale sono...poi arriva lo spunto in cucina e purtroppo trovo un grave disaccordo con la procedura per consumare questi zuccherini...
    "Incendiare i zuccherini per eliminare l'alcool..."....noooooooooooooo piuttosto mi do fuoco io! :D ahahahahaahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marioooooooooooooooooooo! ahahahaha solo tu potevi uscirtene con una cosa così!!!!!!! ma il fuoco elimina solo l'eccesso di alcool: tranquillo, rimangono belli tosti, se li fai bruciare poco!!!!
      Super abbraccio ahahahahah

      Elimina
  3. Oh! La cara dolce magica Mary...quanto l'ho amata. Da bimba, prima, e da mamma poi. Ho anche letto il libro, ma sai che non me lo ricordo piu': per me Mary Poppins e' quella del film Disney. Bellissima questa idea, anche se e' difficilissimo sceglierne una sola tra tutte le grandi donne, reali o immaginarie...ma quante ce ne sono?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da sempre e per sempre verrebbe da dire....oria :da sempre e per sempre verrebbe da dire....E il libro potremmo rileggercelo entrambe, che dici?
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Ciao! lei è il nostro mito! deliziosi gli zuccherini!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze, condividiamo una fata per amica!!!!

      Elimina
  5. Allora dillo che sei una fatina, buona settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, certo, nell'animo!!!:-))) Buona settimana anche a te!

      Elimina
  6. ma che carini 'sti zuccherini!!! complimenti daniela!
    e poi che dire di mary poppins??? la adoro da sempre...so quasi a memoria il film e rido sempre quando galleggia con i bimbi e lo spazzacamino a causa delle loro risate che li alzano da terra mentre prendono il tè!!!e che dire dei disegni in cui ci si tuffa dentro...e la borsa piena di ogni cosa e del magico vento ....e....e...bellissimo!!!grazie
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passione e ricordi condivisi al 100% !!!
      Grazie e un bacione

      Elimina
  7. Quelli che ho provato io qualche mese fa non mi avevano convinta, erano un po' troppo forti... Ma aromatizzati in questo modo devono essere buonissimi :) Li rifarò!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si bruciando per qualche secondo il sapore forte dell'alcool scema un po' in favore dell'aromatizzante che rilascia un ottimo profumo. Se lo lasci sciogliere leggermente si caramelliza un po' ed è squisito!!!! :-))))

      Elimina
  8. Ma sono deliziosi!
    L'idea mi sembra perfetta come accostamento al personaggio scelto! Davvero complimenti.
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabio!!! Apprezzo moltissimo! Baci anche alla dolce metà :-)

      Elimina
  9. Belliiiii!!!...e già mi prudono le corna, che non ho più!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. invece dei pollici che prudono....... :-))))
      Bacioni

      Elimina
  10. Risposte
    1. magari fossi capace a farne :-D!!!

      Elimina
  11. Figata galattica!!! Non so da quanto cercassi una ricetta per gli zuccherini *spiritosi* Mi salvi in corner per un regalo ad una cugina spassosissima e che ama le cose buone!
    Grazie Daniela!
    Buona settimana anche alle Menuturistiche!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nora !! Le Menuturistiche ringraziano di cuore e ricambiano!!!

      Elimina
  12. Bella iniziativa davvero!
    anche se non ho capito molto bene le regole!
    per iniziare la settimana c'è sempre bisogno di un pò di supercalifragilistichespiralidoso! e queste zollette, non solo fanno andar giù con un poco di zucchero i momenti difficili, ma pure le cene più pesanti!
    Ciao! SCFCS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Giulia : occorre un po' di zucchero e molto spirito!!!! :-)))
      Bacini

      Elimina
  13. Concordo con Mario: incendiare lo zuccherino per eliminare l'alcool è un delitto!!! Hic! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spudoratissssssima creatura HIC !!!! :-D

      Elimina
  14. OOOOOHhhhhhhhh..qua cominciate con le cose serie ..... :DDD baci, Flavia

    RispondiElimina
  15. Mia figlia, porella, nel concert di fine anno che voleva esser un sunto di Mary Poppins ha fatto una delle cameriere e doveva dire Oh no Cathy nana don´t go.."...stop.
    Da qui una carriera stroncata, perché non é possibile fare certi ruoli quando ci si sente Mary Poppins dentro...
    Le faró gli zuccherini.
    Anche a me come a Gambetto inquieta un po' incendiarli..ma meglio che ubriacare la figlia mi sa..
    Bacioni e bello il tema delle strenne !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La capisco: in altre parole è difficile fare il rospo se sai di essere un principe !!!!!! :-))))))
      Mi sa che devi bruciarli un po' per tua figlia: non voglio essere la causa della creazione di una nuova Callas su un palcoscenico improvvisato!!! Bacionissimi a entrambe

      Elimina
  16. pensa che le ho viste vendute in una fiera (e non ti dico a che prezzo: da paura!!!!) e pure con coloranti artificiali!!!! Sono bellissimi (e buonissimi) ed io mi sento di concordare con Gambetto e Mapi... mai sprecare l'alcool col fuoco!!!! Ma prima di "addentare" cioè bere, cioè gustare queste delizie, prima di tutto, complimenti per il post. Faccio parte anche io della generazione cresciuta a Mary Poppins e che desidererebbe i suoi poteri per la camera dei ragazzi!
    Cristina P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri, siamo in perfetta sintonia per Mary, mentre sono un po' meno portata per l'alcool, perchè ti assicuro che sono una bomba incredibile , se non "incendiati" questi zuccherini!!!! :-)) altro che schioccar di dita allora per mettere a posto la camera dei creaturini!! :-)))
      Abbraccio grandissimo e buona serata!!!

      Elimina
  17. Senza saperlo.........stamattina ho comprato lo zucchero grezzo in quadretti..........cos'è telepatia??? per preparare proprio questi zuccherini......splendide foto Dani, allora guardo qui e domani provo!!!
    Bacini
    Diana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo dico sempre Diana : si tratta di corrispondenza di amorosi sensi!!! Dimmi se ti hanno soddisfatto queste piccole gocce zuccherine :-))))))!

      Elimina
    2. .......amorosi sensi?........ eh!si, proprio si!!! :-))))

      Elimina
  18. Arrivo all'ultim'ora, ma ci sono :-)))
    Mi sono immaginata che dalla fantastica borsa di Mary Poppins siano usciti questi fantastici zuccherini, ma in realtà li hai preparati tu, quindi, poco male se non riesci a volare sui tetti, sei piena di risorse come, se non più di lei ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. annalù, che complimento carino mi hai fatto!!!grazie mille e un super abbraccio :-)

      Elimina
  19. Ci manca solo che le metta nell'assenzio, per restare sul magico, ehm ;- )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fa moooooolto poeti maledetti anche!!!!!! tres chic ;-)))))!

      Elimina
  20. è veramente una ricetta un po' magica, mi piace da morire, non avevo commentato prima perché non avevo avuto il tempo di leggermela per bene.
    ganzissima!
    proprio supercalifragilistichespiralidosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gaia!!!!! :-)))))))))))))))))))))

      Elimina
  21. Magari avesse avuto queste zolete da piccola, quando andavo a fare le gare di corse... (mi ci tufo su quelli "cannelosi"...) Uno di questi prima e dopo la gara e chi mi fermava?


    besos donne (st)raordinarie!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...