OverBlog

giovedì 17 marzo 2011

...ma perchè -ma perchè- ma perchè....

image from here


Appurato che
1.. i libri non letti che giacciono da anni nella mia libreria basterebbero a farmi compagnia per ogni giorno dei prossimi tre anni
2. se sono iper- stressata, leggo male di tutto
3. se sono iper- ultra stressata, leggo solo emerite cavolate, a comiciare dalla copertina e dal titolo (i requisiti devono essere entrambi verificati, altrimenti non vale)
4. se sono iper-ultra-mega stressata NON leggo (fanno eccezione i necrologi del Secolo XIX)

considerato che, in questi mesi, sono iper-ultra-mega stressata/e forse anche qualcosa di più....

mi spiegate com'è che non riesco a smettere di compare libri?

O meglio, facciamo un'altra cosa.
Io faccio pubblica ammenda (e credetemi, mi vergogno per davvero) e metto di seguito l'elenco dei libri che ho comprato, da gennaio in qua, la maggior parte dei quali non è ancora stata aperta- e se voi ne avete letto qualcuno, mi date una buona motivazione per cominciare. 
Si accetta di tutto: dalla rece vera e propria alle due righe di conforto ("ce la puoi fare"), financo all'imperativo categorico del "perchè te lo dico io".
Basta che riusciate a smuovermi da questo torpore.
....almeno prima che inizi  ad  appassionarmi  a Letto &Biscotti....


Gennaio/ febbraio
Tanto per sostenere la nuova casa editrice tascabile, la Beat, una costola della Neri Pozza ( di cui rivendico ufficialmente parte del pacchetto azionario, visto che ultimamente su tre libri che compro, due son pubblicati da loro)- ho preso TUTTO quello che è stato finora pubblicato. E cioè
1. Chevallier, T. La Ragazza con l'Orecchino di perla: tenetevi forte. MAI LETTO.
2. Nair, A., Cuccette per Signora
3. Carver, R., Cattedrale (amato alla follia, nei racconti, ai tempi dell'università, insieme a Leavitt- ma Carver di più e l'acquisto compulsivo lo dimostra, alla faccia delle prime edizioni della mia biblioteca. La domanda è: farà ancora lo stesso effetto di un tempo????)
4. Sinouè, G., Il Ragazzo di Bruges (mai letto pure questo...ma in compenso, ho appena scoperto di possederne già una copia...e non in edizione economica...)
5. Starling, B., La Rilegatrice dei libri proibiti
6. Rocha, L.M., La Morte del Papa
7. Ferris, J., E poi samo arrivati alla fine

e poi, su Amazon.it
8. Goolrick, R., Una moglie affidabile
9. Mazzetti, K., Il tizio della Tomba accanto (questo l'ho letto: una boiata pazzesca. ma potevo resistere, ad un titolo così???)
10. Jacobson, H., L'imbattibile Walzer (lo sto leggendo- e mi sa di piccolo capolavoro. Una specie de La Versione di Barney for dummies. Ma da qui a finirlo, è impresa epica per il neurone- è sul comodino dai tempi di Londra, fate un po' voi...)
11. Dee, J, I Privilegiati (confiscato dalla creatura- ha una copertina molto simile a La Cena- e poi liquidato con un "fa schifo". Da lì, si è perso)
12. Reichl, R., Aglio e Zaffiri (letto. Carinissimo)

marzo
solo su Amazon, per ora (ma ci sono sconti pazzeschi, in libreria...)

13. Malvaldi, M. Odore di chiuso (è un giallo, con Pellegrino Artusi nella parte dell'investigatore o giù di lì... me lo potevo lasciar sfuggire???)
14. Ford, J., Il Gusto Proibito dello Zenzero ( se è come la maga delle spezie, mi sparo...)
Sanchez, C., Il Profumo delle Foglie di Limone (è il caso letterario di turno. ci casco ogni volta, mannaggia...)
15. Harding, J., La Biblioteca dei Libri Proibiti
16. Von Armin, Un Incantevole Aprile (colpa della Roby)
17. Vreeland, S., Una Ragazza da Tiffany

Non paga, ho pure aggiornato la wishing list, con l'ultimo libro della Agnello Hornby, il Diario di una Lady di Provincia di Delafield e La Musica della Notte di Walser. 
Ma al primo che mi dice che avrei dovuto comprar questi, anzichè gli altri, glieli tiro tutti dietro. Così, in amichevole scioltezza...
Dai su, veloci, raccogliete l'S.O.S. :-)
ciao
ale

35 commenti :

  1. Premesso che:
    1. quando sono super-mega-arci stressata non leggo nemmeno io;
    2. quando sono super-mega-arci stressata non compro libri, ma ben altro;
    3. anche quando non sono super-mega-arci stressata, da quando ho il blog e internet, leggo molto meno, se non libri di cucina;
    come faccio a motivarti???? Fra l'altro non ne ho letto uno di questi da te citati e cosa peggiore non li leggerei nemmeno!
    Credo di averti aiutato abbastanza, no? ;)

    RispondiElimina
  2. Ho letto solo:
    La ragazza con l'orecchino di perla, grazioso non indimenticabile
    La rilegatrice di libri proibiti, tienilo per quando non hai proprio nulla nulla da leggere

    Visto che sei in vena di acquisti compra Julian Fellowes - Un passato imperfetto Neri Pozza
    è il libro più bello che ho letto negli ultimi 6 mesi. E ad una media di 16 libri al mese non sono pochi.

    Ma a Genova non ci sono le biblioteche pubbliche? Io l'ho scoperte da poco tempo ne danno 8 per volta e ci vado 2 volte al mese, con il risparmio mi son comprata delle scarpine e sono molto contenta perchè ho letto libri che avrei comprato e non mi sono piaciuti quindi risparmio doppio

    RispondiElimina
  3. Ale, non so se ti può essere di consolazione ma sei in buona compagnia. Io credo di aver comprato libri per i prossimi due anni e non solo non riesco a leggerli ma abitando in un appartamento piccolo non so più neppure dove metterli. Mia madre compra libri su libri e poi li passa ad amiche, parenti ecc perchè tanto tutti mica riesce a leggerli.
    Però ti confido una cosa: quando compro un nuovo libro, anche se magari so che starà mesi e mesi su uno scaffale, il profumo che emanano le pagine di carta, il pregustare un pomeriggio dedicato alla sua lettura, mi danno un piacere immenso!! Quindi,continuamo pure a comprare!!! :)

    RispondiElimina
  4. ecco, non mi ha pubblicato il messaggio. Dicevo... io ho appena letto la ragazza con l'orecchino di perla, intrigante, leggero, veloce. Per quanto riguarda la tua malattia, perchè di questo si tratta, sappi che siamo in tante ad averla e non passerà mai. Io ho 140 libri da leggere, mi sono imposta di non comprarne altri, ma è dura. Per i momenti di stallo , prova con il tuo autore preferito, con me funziona sempre.

    RispondiElimina
  5. La Ragazza con l'orecchino di perla è una bellissima storia, il primo che ho letto della Chevallier. La sua abilità nelle ricostruzioni storiche è straordinaria ed affascinante. Una lettura molto gradevole.

    Carver, Cattedrale IMPERDIBILE! Come tanti suoi racconti

    Mi sto rendendo conto che ultimamente le mie letture sono un po' a senso unico, urge rappel à l'ordre!!!

    Vedi? ci stimoliamo a vicenda, prendo nota di qualche tuo titolo...

    Buone letture
    Cris

    RispondiElimina
  6. Ale cara ti è di conforto sapere che siamo nella stessa barca?
    Ho appena passato mezz'ora a scrivere l'elenco dei miei acquisti dell'ultimo mese e il maledetto internet mi ha cancellato tutto.
    Comunque fra cucina, romanzi, saggi sulla matematica e logica, gialli,... ne avevo elencati una ventina di cui uno in arrivo da amazon.
    E praticamente mi limito ai tascabili per non spendere una fortuna!
    Perchè? Perchè? Perchè?
    non lo so.... mi calma? mi gratifica moltissimo! mi fa sognare anche! e poi verrà il momento in cui li leggerò.... tanto sono lì vicini a me, sul comodino, sotto, vicino..... ovunque!
    Da tuo elenco:
    1) letto, non vale granchè, leggero.
    4) ne ho un ricordo confuso, ma mi sembra così così.......
    12) Reichl sono tutti molto molto carini, cinque quarti di arancia ce l'ho doppio, lo vuoi? :-)
    14) sono d'accordo sulla maga delle spezie, non conosco questo, sappimi dire

    gli altri non li conosco e ora mi hai fatto venire la curiosità per almeno 4 o 5.....
    vadooooooooooooooo

    Come va tutta la baracca? Un bacione

    RispondiElimina
  7. Posto che ahimè, ho lo stesso problema, e anche io sto facendo beneficenza alla Neri Pozza, e posto che di questi titoli non ne ho letto neanche uno, delle amiche mi hanno detto che "Cuccette per signora" è molto bello, così come "Il Gusto Proibito dello Zenzero" (che NON è come La maga delle spezie che ho gettato anche io nel fuoco a pagina 15! ^^) ... poi leggerei quello di Joshua Ferries, di cui ho in wish-list anch eun altro titolo che però non ti dico per non aumentare la mania compulsiva ;) e poi ancora "Una ragazza da Tiffany" .

    E aggiungo: "Dai che ce la puoi fare! ;)

    PS: complimenti per il blog, ti seguo da tanto ed è bellissimo, e gustosissimo!

    RispondiElimina
  8. Vi amo.
    Così tanto, che vi ho pure linkato la rece alla maga delle spezie- scritta quando ancora non avevo il blog e tenevo solo la nius letter, quindi senza rischiare insulti dai fans.

    Allora, ricapitoliamo
    1. siamo in buona compagnia :-)
    2. la Stefania è un'amica :-)
    3. la Silvia NO. AVEVO DETTO NON DATE CONSIGLI SUI LIBRI NUOVI :-)))) e questa, non solo disobbedisce, ma ci aggiunge anche "il più bello degli ultimi sei mesi". Praticamente, sono incatenata di fronte alla Feltrinelli, che maniman mi perdo il nanosecondo dell'apertura :-)

    Sulle biblioteche pubbliche, ci sono ma nel mio caso non funzionano
    1. quella meglio fornita ha le novità in lista d'attesa- e quindi, passano secoli prima che possa leggere quello che voglio
    2. nele biblioteche locali, ho praticamente letto tutto :-((((
    3. il mio problema è che i libri li devo avere. E' lì la malattia. Come diceva la Bianca, sapere che ce li hai a portata di mano, che puoi sentire il loro profumo, che puoi toccarli... ecco, quello è il punto. Mi ci vuole un dottore...:-)

    RispondiElimina
  9. proseguo
    punto 4. la ragazza con l'orecchino di perla dovrebbe essere ok, a quanto vedo. Ho temuto l'effetto best seller- e difatti ero riuscita a non comprarlo, finora... però, quando ho letto Strane Creature, la Chevallier mi era piaciuta. Devo averci anche scritto qualcosa, qui sul blog... in ogni caso, lo metto fra i primi.
    punto 5. Carver. Ribadisco quanto sopra. Amato oltre ogni limite, venti e passa anni fa. E difatti ora ho una paura folle a riprenderlo in mano... è quella roba del rovinare i ricordi, avete presente?? boh, in ogni caso, era fra i primi da leggere pure lui (anzi- da ri-leggere), lo lasciamo comunque dov'è.

    punto 6: la vitto mi turba. Cioè, mi turba avere un'amica che legge saggi sulla matematica. E ora è troppo tardi per tornare indietro... mi sa che dovrò chiedere un risarcimento danni- e il doppione della Reichl va benissimo :-)

    RispondiElimina
  10. Satoko, grazie per essere passata- perchè in questo modo ho potuto curiosare nel tuo blog... e sfido che ci piacciamo! St Patrick Day, Banhoffee Pie- e un blog a forma di diario...'spetta che ti metto subito nell'elenco di fianco :-)
    e comunque, sì, ce la posso fare...
    in questi giorni, tento di recuperare un po' di rece, va bene?
    ciao e grazie
    ale

    RispondiElimina
  11. Ma grazie, che carina che sei ;)

    RispondiElimina
  12. Com'è il nuovo libro della Agnello Hornby? Io riesco a leggere solo sdraiata sulla branda al mare sotto il sole estivo: in 15/20 gg "mangio" 3 o 4 libri. Se l'ultimo della Agnello Hornby fosse carino, potrebbe essere il primo della prossima estate al mare!!! La "ragazza con l'orecchino di perla" me l'avevano regalato appena uscito e mi piacque molto tanto che poi, innamoratami dei romanzi sul tema della pittura, mi lessi anche il romanzo sulla vita di Artemisia Gentileschi (pittrice romana del XVII secolo)

    RispondiElimina
  13. dunque, io sulla Agnello Honby ho un po' di remore- perchè secondo me è stata tutta un decrescendo, dalla Zia Marchesa in poi. Difatti non l'ho ancora comprato. Dal titolo, mi sembra perfetto per una lettura estiva :-))) (per la cronaca, si intitola "La Monaca")
    Se il romanzo di cui parli è la Passione di Artemisia, della Vreeland- ce l'ho :-))) ma non son mai riuscita a leggerlo, per via della storia. Lo avevo comprato ripromettendomi di saltare le pagine -non reggo violenze, di nessun genere, a parte quelle dei gialli classici, che non sporcano- ma poi non l'ho mai più fatto. La Ragazza di Tiffany, che ho comprato l'altro giorno, è della stessa autrice
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  14. Dopo i 50 anni, dopo 10 mt lineari di librerie a soffitto in doppia fila, dopo aver buttato milioni in libri che non valevano la carta sulla quale erano stampati, ti passa il furore sacro di averli.
    Il mio babbo, assiduo frequentatore di biblioteche, diceva che i libri si comprano solo dopo averli letti, perchè i libri belli si rileggono. E da quando non c'è più ho cominciato a seguire i suoi consigli.

    In biblioteca non si cercano i libri perchè quelli che cerchi NON CI SONO MAI. Si curiosa tra gli scaffali e si scelgono per caso. Si leggono un po' ed eventualmente si prendono. Male che vada ribadisco non li hai pagati.
    La biblioteca delle oblate ha il vantaggio di avere una caffetteria al 3 piano con vista meravigliosa su cupola del Brunelleschi, loggiato e tavolini. Mi siedo fumo e leggo...
    Il passato imperfetto è stato comprato dopo averlo letto.

    RispondiElimina
  15. Confermo il decrescendo della Agnello Hornby: anch'io ho avuto questa impressione tanto che quando ha cambiato ambientazione (dalla Sicilia all'Inghilterra non l'ho più comprata). Sì il libro sulla Gentileschi è proprio la Passione di Artemisia. A me piacque tantissimo: all'epoca ero sempre a Roma e visitai anche i luoghi in cui era ambientato il romanzo. Stando così le cose potrei fare un pensierino anche su La ragazza di Tiffany (wow....l'estate "prende corpo")

    RispondiElimina
  16. Silvia, pensa che quando ero ai primi anni di università, la biblioteca del quartiere era incappata in una direttrice intelligente e in un bibliotecario scrupoloso come solo i blibliotecari zitelli sanno esserlo. All'epoca, avevo appena scoperto John Dickson Carr e siccome la biblioteca aveva da anni l'abbonamento ai Gialli mondadori, mi leggevo l'opera omnia attingendo a quegli scaffali. In pratica, ero lì tutti i giorni e nel giro di poco tempo ero diventata una specie di collaboratrice esterna: compilavo una specie di desiderata, con le novità che reputavo interessanti- e loro non solo le compravano, ma me le davano in lettura per prima. Se devo pensare a qualcosa di simile al Paradiso, nella mia vita, penso a quel periodo lì.
    epperò, facevo come te e il tuo papà: se incappavo in un libro che mi piaceva, lo finivo d'un fiato e altrettanto di corsa andavo a comprarlo... che intanto, subito lì sotto, c'era una libreria deliziosa...

    RispondiElimina
  17. Può una persona che, un giorno in cui era parecchio stressata, è entrata da Mondadori ed ha acquistato in una botta sola 500 mila lire di libri, giudicare il tuo comportamento in libreria o i tuoi acquisti? Assolutamente no, per cui taccio :P

    Silvia: ma come... in biblioteca te ne danno otto???? A Genova solo tre, 'sti micragnosi!
    Presto Ale, andiamo a prenderli in prestito in zonaSilvia!!!!

    RispondiElimina
  18. Giulietta, facciamo così: lo leggo e te lo presto, ok? e se ti piace, te lo compri :-) (vedi commenti qui sopra...)

    RispondiElimina
  19. Belin, Mus, hai ragione... da noi solo tre- e pure con l'espressione di chi ti sta facendo un favore... e in più, loro hanno la Cupola del Brunelleschi... io, dalla Berio, vedo solo l'ufficio del marito ;-)))

    RispondiElimina
  20. Posto che anche secondo me Neri Pozza ultimamente è una delle casi editrici più interessanti e che 'osano' in circolazione (ma posto anche che se spendessero un po' di più per i traduttori sarebbe meglio, alcune cose non se possono vede'), ecco, io a Dee invece darei una chance: io l'ho trovato piuttosto buono, una specie di riedizione del Falò delle vanità condito con Franzen. Prova!

    RispondiElimina
  21. 8 libri 4 dvd e 2 CD 30 giorni di tempo - però i cd non si riescono a copiare, almeno io non ci sono ancora riuscita.
    Quando venite oltre al tour dell'esselunga andiamo a prendere il caffè alle oblate. Guardate qui che programmino http://www.bibliotecadelleoblate.it/

    Architettura e clima a parte, è l'unica cosa che mi piace di firenze. Però quella di Bologna è più bella http://www.bibliotecasalaborsa.it/home.php

    RispondiElimina
  22. Carver! Leggi Carver, prestoooooo!!! Non ti deluderà, perché rispecchia ogni volta ciò che sei in quel momento, come ogni opera d'arte che si rispetti.

    RispondiElimina
  23. Mah...ti ho appena mandato un commento,ma forse non è arrivato...boh...è saltato tutto.
    Ciao
    Vera

    RispondiElimina
  24. Quando sono super-mega-arci stressato faccio un check delle mie condizioni fisiche...se ho una riserva fisica sui miei acciacchi che non cito per decenza...nel dopo cena apro una bottiglia di passito decente e mi faccio di cioccolato nero concato 72 ore in vasche di porfido...mi addormento sulla sedia della cucina e mi trascino a 4 zampe nel letto addormentandomi con un sorriso anestetico lento...del doman non v'è certezza :)

    RispondiElimina
  25. ma che bello questo post sui libri. :-)

    RispondiElimina
  26. ehmm... abbiamo mole cose cose in comune...... in questo mese tra libri di cucina e romanzi ne avrò comperati 20 :-(((( qualcosa leggo, ma poi in libreria ricompro.... ora con la storia dei libri vagabondi almeno condivido con qualcuno la mia passione :-)
    La ragazza con l'orecchino di perla mi è piaciuta un sacco :-)
    Il tizio della toma accanto l'ho appena comperato per il tuo stesso motivo :-))))
    Il profumo delle foglie di linoe giace da leggere e poi...
    prendo nota dei titoli che non conoscevo devo giusto andare in libreria oggi :-)))))) baciii

    RispondiElimina
  27. Ciao Ale.Ripropongo ora il commento di questa notte (non so sé è stato il mio account a cadere o il PC).
    Ancora una volta mi chiedo se non ci siamo già conosciute in una vita precedente! (magari eravamo nello stesso manicomio….;-)) Capita anche a me di avere un momento di calma piatta e non riuscire a decidere quale libro cominciare per primo…..poi passa! Riprendo a leggere nelle situazioni più assurde (in coda alla cassa dell’Esselunga… ad esempio) a perdere fermate della metropolitana mentre leggo le ultime righe di un libro che mi prende… e tutto torna nella mia assurda NORMALITA’. La stessa che fa correre a comprare un libro che mi hanno prestato per rileggerlo e rileggerlo…..(ho anch’io la malattia del *possesso*- voglio il contatto FISICO con un libro….ho già detto che nella vita precedente sono stata sicuramente segregata in un manicomio??=))
    Quanto ai libri fermi sul tuo comodino:
    La ragazza con l’orecchino di perle – è stato il primo libro di Chevallier che ho letto e mi ha conquistato subito con uno stile quasi *pittorico* nelle descrizioni sia dei paesaggi/luoghi sia dei caratteri dei personaggi.
    Il gusto proibito dello zenzero – mi è piaciuto tanto, sia per la trama sia per la maniera delicata (quasi *giapponese*) dell’autore nel descrivere i sentimenti .
    Il profumo delle foglie di limone – comprato istintivamente non perché caso letterario e piaciuto così così… Mi ha preso subito per trama e suspance creata nel racconto….. per finire *di botto*; un po’ come certi temi alle superiori dove dopo esserti dilungata troppo, dovevi trovare una conclusione credibile *sui due piedi* per consegnare in tempo…..
    Con questo spero di esserti stata un po’ di conforto ed aiuto nel tuo momento di impasse (si dirà così???)
    Buona giornata
    Nora

    RispondiElimina
  28. siamo veramente tante ad avere .....questa insana(per il portafoglio)passione!
    Anche per me è importante avere "i libri a portata di mano" e sono in lista di attesa per la lettura.
    Dato che abbiamo in comune molti titoli che hai elencati e la stesso apprezzamento per la Neri Pozza ti consiglio Struggimento di J.D.Landis
    E' la storia di Clara Wieck e Robert Schumann, a me è piaciuto molto sia per la scrittura che per il particolare periodo storico.
    ciao
    gia

    RispondiElimina
  29. Allora te lo riscrivo.
    Come vorrei poter dire lo stesso!!!Invece io sono costretta a leggere e rileggere i 3 o 4 libri che girano il mondo con me!!!...eh ma oramai li so quasi a memoria ;-) !!! Oppure obbligo mio figlio a farsi prestare,ovviamente a nome suo,unica possibilitá,dalla biblioteca scolastica,libri che mi possano piacere (..a proposito:non si chiederanno il come mai di questi strani gusti in un ragazzino di 14 anni???Non credo...mi sembra che non vedano neppure le facce degli studenti!!!).
    Tu sai che purtroppo le mie prioritá non sono i libri!!Purtroppo,purtroppo,mannggia,mannaggia (per non scendere in volgaritá)etc...etc...
    Quindi,se non altro:per rispetto a me ti ORDINO di LEGGERE tutti quei libri che per me sarebbero oro!!! CA-PI-TOOOOOO!!! CHIAROO??
    OOOOhhhhhhhh!!!Ecccoooooo!!!!
    ;-))))
    Buona giornata (di SPONTANEA lettura)
    Vera

    RispondiElimina
  30. quanto mi ritrovo...i libri impilati che giacciono da natale altri addirittura da settembre..qunado sono stressata posso anche leggere, ma dev avere iniziato il libro PRIMA di diventare stressata! e mi fregano i libri che non mi piacciono perchè odio abbandonarli e non resco neppure a iniziarne uno nuovo e così mi arenosu quello, che rabbia! dei libri in elenco ho letto solo Il ragazzo di Bruges qualche anno fa ma ricordo che mi era piaciuto.

    RispondiElimina
  31. Povna, lo avrei letto immediatamente, se non fosse stato confiscato da mia figlia. Che, a 15 anni, non credo possa aver capito molto. Le era piaciuta moltissimo "LA Cena" di Koch, che era stato uno dei libri che avevamo letto tutti insieme, qui sul blog e forse si aspettava di trovare qualcosa di simile...in ogni caso, è finito nei menadri della sua libreria, ma ora lo cerco e lo metto in cima alla pila

    silvia, ...e daje :-)))) son qui che rosico :-))))

    Izn... ok, mi faccio coraggio...:-))))

    RispondiElimina
  32. Mario, per un attimo ho capito che nella vasca di porfido ci fossi tu.... ti vedevo come un imperatore romano, con tanto di corona di alloro- e Miss Gambetta che versava latte d'asina nella vasca...:-)))))
    io vado a mezzi metri di focaccia per volta... e l'unica certezza del doman è che avrò un fegato da buttar via!

    Kika, ora ritorno a parlare di quelli: d'altronde, il mio mondo sono loro...

    Ely, lo so che abbiamo molte cose in comune, oh se lo so !!! (passo da te, che devo prendere nota anch'io :-)

    RispondiElimina
  33. Nora, possibilissimo. E di sicuro, era un manicomio, il posto dove della vita precedente :-)
    ora mi vien voglia di leggerli tutti assieme :-)

    Gia, grazie. Fra l'altro, sono argomenti che mi appassionano... Messo nella wish list per APRILE - capito, ale???? aprile... fra 15 giorni.... resisti...

    Vera, RICEVUTO :-))))

    Giò, io ora riesco a smettere, se un libro non mi piace. Ci metto un bel po', ma poi se proprio non mi prende, chiudo e lascio perdere. Però, deve proprio farmi schifo... quindi, il più delle volte perdo tempo con libri bruttarelli, ma fino alla fine ci arrivo :-)

    RispondiElimina
  34. anche io sono una divoratrice di libri..ma quando sono super-mega stressata divoro cioccolata :-) !

    RispondiElimina
  35. mi sa che in quel manicomio c'eravamo in tanti! Leggendo i commenti mi sono venute in mente tante cose da scrivere, ma penso che l'unica che metterò in pratica è che.... oggi è il 19, quindi prenderò il n. 19 iniziando a contare dall'alto! Ebbene si, anche io ho una bella montagna di libri che ho comprato perchè non so resistere, che mi piace guardare, toccare, annusare, ecc. ma quando devo iniziarne uno non mi decido. Ora spengo il pc, mi faccio una tazza di thè e leggo finché gli occhi resistono.
    Vai Ale, inizia anche tu, dopo qualche pagina lo stress se ne va da solo.
    Cristina

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...