OverBlog

giovedì 2 febbraio 2012

Sotto la neve .....PANE!!

Di Daniela


pane casareccio

IMG_0094Lo dicevo l'altro giorno che con il freddo sarebbe stato bello rimanere in casa al calduccio, in cucina magari, per cucinare qualcosa di buono, e magari pure in compagnia. 
E questo è proprio ciò che è accaduto ieri . La situazione : idilliaca!!
Fuori tutto bianco, con il giardio ricoperto di neve, temperatura rigida, ma accompagnata da un pallidissimo sole, niente scuola, niente conservatorio e  niente catechismo, data la situazione generale delle strade e la prudenza d'obbligo dopo gli eventi di novembre. Quindi,  le piccole ed io a casa insieme con del tempo a disposizione....fantastico!
DSCF0837
Prima di tutto ci siamo dedicate a preparare  un bel pane da mangiare insieme a prosciutto e finocchiona toscana doc, e poi, come aperitivo, una goduriosa e dorata teglia di farinata....
Insomma tutto semplice, ma buono e caldo. 

Sorvolando sulla parte strettamente tecnica del: "Tocca a me impastare!" "Ma dai, tu sei troppo deboluccia!" "Non è vero, io ho i muscoli, guarda!!" (qui l'esposizione di un "muscolame", con pose plastiche associate, che avrebbe fatto impallidire l'Arnold Schwarzenegger dei giorni migliori!!)

DSCF0842 "Ma dai, ma sei ridicola....." "Non è vero, non è vero, sono solo "sottiletta"!!", ed altre amenità simili, abbiamo raggiunto un ottimo risultato: la cena è stata un successone, super gradita e piacevole, tra racconti, risate ed entusiastici commenti sul proprio impeccabile operato.

Per ciò che riguarda la farinata, vi rimando qui.
Di seguito invece, vi trascrivo la ricetta delpane casereccio che ho preso (con una piccola variazione) dal libro di N. Negri  Fare il pane.

Vi rubo ancora qualche secondo per mostrarvi una bellissima foto della mia amica Ema, che da una Monterosso al Mare imbiancata, mi ha inviato questa foto:
monterosso 2

Decisamente meglio delle ultime che ho pubblicato ad ottobre! Ed ora passiamo al

PANE CASERECCIO
da "Fare il pane" di N. Negri, Mondadori ed.


Tecnica: impasto diretto

Ingredienti per un pane grande:
700 gr di farina bianca di forza o 0 (ho sostituito 150 gr con farina integrle)
420 ml di acqua tiepida
15 gr di lievito di birra fresco
1  e 1/2 cucchiaino da te di sale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

IMG_0102Setacciate la farina sulla spianatoia e formate una fontana.
All'esterno dell'anello, in una fossetta, sistemate il sale per evitare che venga a contatto con il lievito. 
In una tazza, sbriciolate il lievito e fatelo sciogliere con parte dell'acqua tiepida. Aggiungete poi l'acqua rimasta e versate il tutto al centro della fontana.  Mescolate raccogliendo prima la farina intorno al centro e procedete poi fino ad incorporarla tutta, quindi aggiungete il sale.
Arrotolate la massa seguendo le regole base di impasto. Di tanto in tanto sbattetela sul piano di lavoro (infilatevi le dita propriio come in una palla da bowling e sbattetela con forza per almeno 3 o 4 volte consecutive). Continuate ad impastare e sbattere per almeno 10 minuti.
Se preferite potete utilizzare un'impastatrice, che facilita l'operazione, ma impastare a mano regala unabellissima sensazione, oltre a servire a scaricare le tensioni. Versate i 2 cucchiai di olio in una ciotola ampia dai bordi alti (non metallica) e rotolatevi l'impasto affinchè tutta la superficie risulti perfettamente unta. Coprite con la pellicola trasparente e sovrapponete un telo.
IMG_0126Lasciate lievitare per 1 ora e mezza circa, o fino a quando vedrete il volume raddoppiato.

Scoprite la ciotola e con il pugno schiacciate il centro dell'impasto per fare uscire l'aria. Estraete la massa dal contenitore e ponetela sul piano di lavoro. Delicatamente, senza laorare troppo, formate un rotolo e trasferitelo sulla placca del forno, rivestita con l'apposita palla. Se possibile, coprite con la pellicola trasparente da cucina che ungerete con un po' d'olio. Lasciate riposare per altri 45 minuti.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 220°C e mettete sul fondo una teglia bessa con circa 2 cm di acqua bollente. Rirendete il pane e praticate sulla superficie con un taglierino o un coltello molto affilato, un taglio longitudinale. Infornate e fate cuocere per 30/35 minuti o fino a quando la superficie sarà ben dorata. Controllate la cottura rovesciando il pane e battendo con le nocche sul fondo. Dovrebbe risuonare vuoto. Se così non fosse rimetetelo in forno per alcuni minuti ancora, direttamente sulla griglia.

A cottura ultimata posate il pane a raffreddare su una gratella.
Buona giornata
Dani

31 commenti :

  1. io adoro il pane,quindi ti dico che è fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)))) grazie ragazza! ho visto ora il tuo: bellissimo!

      Elimina
  2. Bellissimo Daniela il vostro pane! chissà come vi siete divertite a farlo! ieri anche qui a Bologna tantissima neve, e pure oggi! volevo fare la spesa ma la Coop qui ha chiuso alle 17 causa neve, così sono tornata a casa e.. mi sono messa a impastare il pane pure io! terapeutico come dici tu, assolutamente! buona gionata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. terapeutico e saporito vero!!! Ho visto ieri sera una foto di bologna bianca: Bellissima! buona giornata anche a te!

      Elimina
  3. Adoro il pane e lo faccio quasi tutti i giorni motivo per il quale posso perfettamente capirti. Se la cosa ti piace tanto e qui mi permetto di darti indegnamente un consiglio, usa il lievito madre, il risultato è leggermente differente ma non è tanto per questo che lo dico quanto per una motivazione logistica. Solitamente non ho il tempo di impastare perchè le giornate sono sempre frenetiche però se il lievito viene rinfrescato tutti i giorni (10minuti al giorno reali non di più) hai sempre a disposizione un impasto di base che anche con poche ore di lievitazione consente di sfornare panini e pagnotte declinate come vuoi e dal sapore unico. Solo la domenica non lo rinfresco, a quel punto vedrai che tutti i libri sulla panificazione avranno un valore solo per spunti non per altro.
    Scusa il commento un pò più serio ma sono quasi 5 anni che non compro più il pane pur avendo sempre giornate abbastanza incasinate e se ci riesco io...:)
    PS
    Mi sono immaginato questo sfoggio di muscoli ed ho cominciato a ridere come un cretino quale sono...anche perchè non ho un filo di bicipiti...però i lievitati vengono lo stesso, dici che sarà una forza dinamica che muove dalla panza e si trasmette nelle mani quando lavoro agli impasti?! :P ahahahhahahah
    Un saluto a tutta la squadra di culturiste e complimenti sempre per le foto ,non avendo un account flickr mi devo accontentare della risoluzione di blogger ma già così è stato bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario, miseriaccia sei un super professionista vero! Ti dirò anche io ero stata introdotta da Mapi e da Genny nel tunnel della pasta madre, ma ho ceduto le armi dopo l'estate : un delirio di tentativi di salvare il tutto che non ti immagini, concluso con il defungimento della lievito stesso....Ma mi piacerebbe riprovare.... Magari ti chiedo due dritte e riparto!
      Per i muscoli ti dico solo che Microba è alta 1,55 e pesa forse 33 kg! E' magra come un'acciuga forte e tonica, per carità, ma maaaaaaagra! Immagina quando si mette davanti allo specchio, fa la culturista e da sola si dice "che pesci!" guardanosi i bicipiti, come ha visto fare da due tipi per strada... Rido fino alle lacrime qualche volta guardandola! un super abbraccio e buona giornata a te e omonima da parte di tutta la truppa , culturista compresa!

      Elimina
    2. Ma che professionista...solo in cialtronerie posso dire la mia ed anche a ragion veduta :)
      Piuttosto più seriamente, prima o poi raccoglo i vari spunti che ho colto da MT di recente e non solo, che ho adottato in cucina perchè mi rendevo conto che tante cose poi rifatte (le salate soprattutto) non hanno mai avuto ne un ringraziamento pubblico o altro e questa per mia colpevole lentezza "giudicandole" un pò come il pane, normali. Insomma almeno un grazie ve lo devo no?! :? ehehehehe
      Il commento l'ho scritto qui così la Ale non si monta la testa?! :P ahahhahaah
      PS
      Se Microba sulle braccia è orgogliosa dei "pesci" dille che io ultimamente guardando la pancia...posso parlare di balenottero anche perchè la tartaruga non c'è mai stata nemmeno quando avevo 18anni!! :P ahahahaha
      Un abbraccio :)

      Elimina
    3. ahahahaha Balenottero vs. pesciolino!!! lo dirò alla microbetta, che è qui vicino a me con febbre alta :-(, anche se dalle foto io non ho viste nè tartarughe rovesciate nè balenottere!!! :-)))))
      Abbraccio ricambiato!

      Elimina
  4. Mi immagino la scena delle tue piccole! Che fortuna avere una giornata libera da impegni per stare un pò insieme. Mi piace la neve, nonostante i disagi che crea in città, anche perchè ci obbliga a rallentare il ritmo frenetico delle nostre giornate. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, ricambio l'abbraccio che in queste fredde giornatte di febbraio fa ancorapiù piacere!

      Elimina
  5. Faccio da me il pane spessissimo, ed è sempre la stessa gioia poterlo impastare, aspettarlo lievitare e cuocerlo...non potrò non provare il tuo.
    Monterosson con la neve è un incanto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che dire del profumo che si spandee per la casa? varrebbe la pena solo per quello.....
      Bacioni Stefi

      Elimina
  6. fare il pane è...catartico, liberatorio, rilassante, poetico...e anch'io ieri sera impastavo...il mio è stato una pane con farina di castagne che si accompagnava alla grande allo spettacolo della neve che cadeva lieve e imbiancava ogni cosa togliendo la banalità alle cose comuni....:-) bacissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bacissimi ricambiati ! e pienamente d'accordo su tutto il resto!

      Elimina
  7. IO è troppo tempo che non panifico miseriaccia!Sto we mi deciderò?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto che "minacciano" un freddo considerevole anche per il we , io direi che è il momento giusto! :-)))) Buonissima giornata

      Elimina
  8. Dani ti invidio. Io sono uscita dal lavoro e ci ho messo una vita a tornare a casa, quindi piatti sprint e via! Neve o non neve. Questo WE invece conto di riuscire a combinare qualcosa e mi hai fatto venire voglia di pane.... sarà la foto... sarà la neve... ma no per me è la FAME!
    Nora
    PS. Uso anch'io il lievito fresco di birra e non il lievito madre ma leggere Gambetto mi ha fatto venire la voglia di provare.... bah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nora bisogna che ci lanciamo in questa avventura... Ma tu hai la fortuna di avere Mapi a portata di mano che è bravissima... magari due dritte di straforo le dà ad entrambe....:-)))))
      Bacioni grandissimi e buona raggelante giornata
      PS mi dice Giorgia che siete ancora sotto a neve! Spero che oggi il percorso sarà più veloce...

      Elimina
    2. Dani, siamo sotto la neve ma da una mezz'oretta è smesso di nevicare. Il problema non è la neve, ma sono gli imbranati che girano per le strade... alla faccia della zona C!
      Buona giornata.
      Nora

      Elimina
    3. me lo immagino Nora!!! e meno male che voi siete in piano: te lo immagini qui che è tutto una salita - discesa? una pazzia!! :-))))) Baci

      Elimina
  9. Adoro fare il pane e tutti I lievitati in genera come Sai. Quindi sabato mi cimentero' in questo. Me. Le immagino le due G a confronto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so che puoi capire assai bene!!!! Baci grandissimi

      Elimina
  10. il pane ha un fascino particolare. Anche il resto da soddisfazioni ma il pane ha quel qualcosa in più! A breve infatti ne pubblicherò una ricetta sul mio neonato blog

    RispondiElimina
  11. il pane dà una soddisfazione particolare, ha quel qualcosina in più! A breve ne pubblicherò una ricetta sul mio neonato blog

    RispondiElimina
  12. verremo a vedere , allora!
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  13. cucinare in casa con la neve fuori è un piacere della vita!
    per Ale che ama i cimiteri, da me ho molte foto di sarcofagi! :-D

    RispondiElimina
  14. Hai avuto la mia stessa idea....!!!!!Bellissimo!!!Un abbraccio deny

    RispondiElimina
  15. hey deny, ma che foto splendida hai! Bellissima davvero!!! abbraccio ricambiato!

    RispondiElimina
  16. noooooo! di prima mattina....con questo freddo... e chi ci arriva alle 13??? HO GIA' FAMEEEEEE

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...