OverBlog

giovedì 5 novembre 2009

Cipolline borretane sott'aceto

Di Daniela

Scroll down for English version

cipolline 038

Eccomi con il primo pensiero rivolto al Natale dell'anno. Cioè, con la faccenda del cesto natalizio e delle piccole cose da regalare agli amici e da preparare per tempo, veramente, l'idea mi aveva già sfiorato... Forse perchè abbiamo sfogliato con Ale decine di riviste di ogni tipo, forma, dimensione, periodo storico e genere per trovare qualcosa di carino da proporvi per la Festa dell'anno. Però era più una cosa tipo "ricerca" che un effettivo pensiero Natalizio.... e poi c'era la mia piccola, che faceva da piccolo scrivano ... genovese [passatemi la nostalgica definizione ;-)] e che diventava matta mentre cercava di seguire la velocità tipo mitraglia delle letture dei titoli delle ricette che lei avrebbe dovuto trascrivere e che noi cambiavamo in itinere, non soddisfatte del procedimento, o degli ingredienti o incerte sul metodo... la sua faccina era comica, concentrata al massimo nello sforzo di non perdere una virgola e perplessa ad ogni nostro "no , aspetta, meglio questa, più affidabile, oppure no, quest'altra rende meglio........." Stamattina , nel dormiveglia piacevolissimo di quando ti svegli presto, ma non devi alzarti necessariamente subito, e puoi concederti qualche momento di riappacificazione con l'universo esterno, invece, mi è proprio venuto in mente che tra un niente, 48 giorni più o meno, è già Natale.... Non vi da una certa sensazione di piacere, pensarlo? Non vi sentite già al calduccio, in mezzo a profumi di dolci e cannella e spezie o ad aromi di arrosti, e di marmellate dolcissime ? Beh , io si! E' pur vero che mi punge vaghezza di corse in macchina stracarica di pacchi, con una lista lunga come ...la Quaresima, tanto per rimanere in tema, di nomi di amici e parenti con varie X di fianco.... Ma bando ai pensieri affollati, lasciamoci cullare dalle cose belle e godiamoci appieno l'attesa della Nascita, con la sua calma, il suo calore e la sua gioia.....
Certo , se nel frattempo ci organizziamo per preparare in anticipo qualche pensierino per gli amici più cari e golosi, che male c'è......

CIPOLLINE BORRETANE (o piccole d'Ivrea) SOTTO ACETO

cipolline 021

Per 4 barattoli 4 stagioni da


  • 1 kg. Cipolline
  • Un cucchiaio chiodi garofano
  • Qualche rametto di timo o di maggiorana a seconda delle preferenze
  • 2 foglie d'alloro
  • 1 litro circa d'aceto rosso o bianco,
  • pepe Nero (o miscela 5 pepi )
  • 1 pizzico di sale

cipolline 003


Mondate e lavate le cipolline, poi immergete un attimo in acqua bollente, fatele scolare ed eliminate i primi strati esterni. Mettete in un tegame l'aceto con i chiodi di garofano, l'alloro, il timo e un cucchiaio di grani di pepe nero (o come ho fatto io il mix di 5 colori) e fate bollire per un minuto. Aggiungete le cipolline e lasciatele cuocere per 2- 3 minuti.

Collage di Picnik

Prelevate le cipolline dal liquido di cottura e sistematele nei vasi avendo cura di serrarle bene all'interno. Colmate con il liquido bollente, richiudete i vasi, capovolgeteli e lasciateli in questa posizione per 5 - 10 minuti, quindi rimetterli diritti e lasciateli raffreddare, in questo modo la capsula viene sterilizzata dal prodotto stesso e, contemporaneamente si crea il vuoto.

cipolline 015

Lasciate riposare le cipolline in un luogo buio, fresco e asciutto per un mese circa prima di consumarle.
Buon appetito

Daniela


Pickled Borretane (Cipolline) Onions

  • 35 oz borretane cipolline onions
  • 1 tbsp cloves
  • 2 o 3 sprigs fresh thyme or marjoram (as you prefer)
  • 2 laurel leaves
  • black pepper ( or mixture 5 peppers)
  • 4 cups red vinegar
  • 1 pinch salt

Peel and wash the little onions. Put them for few minutes in boiling water. Strain them and take off the first leaves. Combine vinegar, laurel, thyme, clovesand, pepper and salt in a medium saucepan with 3 cups cold water; bring to a boil over high heat. After a couple minutes add onions, and reduce to medium-high heat for 3 or 4 minutes. Pour into 4 little jars. Cover with the boiling pickling liquid. Put up side down the jars and let them cool. Store in a cool, dry, dark location for one month. Then you can eat the little Pickled onions

bon appetit

Daniela

13 commenti :

  1. A me mette una certa angoscia penasare già al Natale e alla sua frenesia... però se comincio a fare qualcosa (tipo queste cipolline) e mi porto avanti, è un bel guadagno (voi sarete genevosi, ma io di origini "trapanese" sono), no?

    RispondiElimina
  2. Daniela, giusto in tempo per aggiungerle o cambiare qualcosa al Cesto di Natale.
    Quante cose fai con la tua piccolina, brava.... brava!!!goditela finche è piccolina.......!!
    Grazie!!!
    diana

    RispondiElimina
  3. E poi qualche "malalingua" parla male dei figli... ma tu hai femmine!

    RispondiElimina
  4. Adoro le cipolline.
    Quasi quasi potrei preparare queste borretane sotto aceto come cadeau riservandone semmai una versione con infuso di peperoncino Habanero per chi vorrei sentisse il caldo delle festività natalizie molto più che altri :-))
    Tra l'altro la bellezza delle cipolline è proprio il fatto che si portano alla bocca voracemente e senza indugi durante gli antipasti...
    Grazie per avermi suggerito involontariamente una versione che metta un X definitiva a Natale su chi dico io ahahaha

    RispondiElimina
  5. - Stefania sante parole!!!! E sulle figlie o i figli da scrivere ce ne sarebbero tantissime (vero ?)!!!!! un bacio grande



    - Diana si, in effettime la godo proprio la piccoletta. E per il cesto, proporemo ancora alternative al volo vedrai!!


    - Mario sei diabolico ha ha ha (pallida imitazione di risata satanica)!! maforse potrei imitare la tua idea dell'infuso ...speciiiialissssimo!!
    baci

    RispondiElimina
  6. Fammi sapere così ci risentiamo per capire quante X abbiamo messo a Natale :-)))))))

    RispondiElimina
  7. A me il Natale mette proprio allegria e credo di vincere la gara di chi prepara per prima l'albero dato che, normalmente, è pronto a metà novembre!

    Mi piace sia l'idea di preparare regalini home made, sia la ricettina ma mi chiedevo anche: dal momento che non amo Facebook sono condannata a non conoscere il patè di cinghiale ai mirtilli?!

    Me tapina...E' un'ingiustizia però!...(Da leggere con la stessa intonazione di Calimero!)

    RispondiElimina
  8. - mario sarà fatto ;-))))



    - cara la mia ragazza, temo che noi arriveremo seconde di poco nella tua corsa, perchè il nostro albero lo facciamo il 1° dicembre....
    per il patè una mezza speranza però c'è.... abbiamo pensato ad un altro regalino con la ale che poi vi diremo....;-))))
    baci baci!
    FINALE: ma no Calimero tu non sei nero....ecc ecc :-)

    RispondiElimina
  9. Magnifico.... macchè cesto di Natale, queste le preparo domani per mio figlio che se le fa fuori a barattoli.
    A parte le battute, vi confesso che anch'io quest'anno mi sono già fatta contagiare dal "tempo del Natale", sarà che nonostante tutto, non riesco a fare a meno di quella piccola parte di bambina che ancora mi porto dentro.
    Ciao e grazie per le graditissime ricette.

    RispondiElimina
  10. ciao Gabriella..è un piacere condividere con voi le nostre idee, specialmente se servono a far piacere ai ragazzi golosi i cose fatte in casa!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  11. Io mi godo sempre l'autunno, per i colori, le nocciole, le noci, la zucca, i melograni, i funghi, i tartufi... la copertina, il tè con la crostata. Ancora non penso a Natale, anche se ho preparato diverse cosette per il cesto di Natale, quest'estate... cesto al quale aggiungerò queste favolose cipolline borettane, che adoro da sempre... Grazie, grazie!!

    RispondiElimina
  12. prego, e confesso che la tua descrizione delle delizie autunnali mi ha riscaldato il cuore!!!!
    un bacione

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...