OverBlog

domenica 16 gennaio 2011

L'Edicola di MT (settimana dall'8 al 15 gennaio) II parte



Per quando mi lamento, ogni volta  che mi lascio scadere i prodotti in dispensa.... ho trovato qualcuno che mi batte...

from Amazon.com
(prima che vi affrettiate ad ordinarla: Currently unavailable. Ma da Amazon assicurano che provvederanno a renderla disponibile per gli acquisti. Alla prossima migrazione di unicorni, naturalmente)
E tanto per restare in tema di realtà che supera la fantasia, le prossime, sono successe per davvero, nei giorni scorsi.

"Che rumore fa, un bagel?"

image from here


Questo è l'inquietante interrogativo che si sta ponendo l'America, dopo che un professore di Statistica e Matematica è stato arrestato sul volo Washington D.C.- Boston, a causa dei rumori sospetti che provenivano dal sacchetto che aveva riposto nello scomparto per il bagaglio a mano. Visto che lì dentro c'erano un berretto (che non fa rumore), un portafoglio (che non fa rumore), un mazzo di chiavi (che fa rumore, ma non è sospetto), il colpevole è stato individuato nel bagel alla crema di formaggio. E poi ci stupiamo che il professore abbia perso le staffe....

"Contrabbandiera! Contrabbandiera!"



E' così che si è sentita apostrofare Linda Bird, una casalinga canadese sorpresa sul confine con gli Stati uniti mentre trasportava nientemeno che un pericolosissimo ovetto kinder. Sequestro immediato del bene e ancor grazie che non si trovasse in territorio statunitense, perchè allora avrebbe dovuto pagare una multa di 300 dollari. Gli ovetti, infatti, sono banditi dagli States perchè le sorprese potrebbero causare rischi di soffocamento, nei bambini e, se introdotti nel Paese, vengono trattati al pari della merce illegale. Non a caso, tempo dopo, la signora si è vista recapitare un documento di ben 7 pagine, direttamente dal Governo degli USA, che le chiedeva l'autorizzazione alla distruzione dell'ovetto. In caso di contestazione, Mrs Bird avrebbe dovuto versare 250 dollari, per le spese di magazzino. La signora ha dichiarato che ha dovuto rileggere due volte la lettera, da tanto era incredula- e non stentiamo a fidarci: ma per contro la Dogana americana ha replicato che nel 2009 sono stati sequestrati più di 25 mila ovetti, nel corso di 2000 e passa operazioni


Tornando seri, ecco un nuovo prodotto che sta facendo impazzire (di felicità) parecchi chef d'oltralpe

Inage from here


E' il black garlic, o aglio nero, che ha il merito di essere dolce, non lasciare nessun retrogusto fastidioso, di dare un colore unico alle salse e, buon peso, di asicurare l'immortalità- ma questo solo se siete Taoisti. Gli chef austaliani e americani lo stanno sperimentando con successo e qualcuno lo ha già nella Carta, per ora sotto forma di salsa, spesso unita al balsamico: iniziamo il conto alla rovescia- e vediamo un po' quanto ci mette ad arrivare qua...


Tanto per controbilanciare la raffinatezza del precedente prodotto, se gli chef e i gourmand d'oltreoceano fanno follie per l'aglio nero, ecco per che cosa impazzisce il resto della popolazione...
inage from here
There is no sense in fighting it any more, recita la pubblicità, non c'è più ragione di sbattersi, per ottenere un sapore così avvolgente come quello dei maccaroni & cheese. Tutto in scatola, sette minuti e bell'e pronto. Chissà perchè, mi ricorda qualche cosa...

Due o tre  "lo voglio", veloci veloci


image from William Sonoma

William Sonoma rimette sul mercato lo stampo originale anni Cinquanta della Bundt Cake. Non ho nessun bisogno di stampi nuovi, nè di fare una bundt cake, ma questo è un oggetto del desiderio, prima ancora che uno strumento dal qualche utilizzo pratico. C'è tutta l'America degli Anni Cinquanta, dei film di Doris Day e dei telefilm di Happy Days e ora che torna di moda il vintage, sento di non poterne più fare a meno. E so pure di essere fra amici, qui sopra....

questi, invece, mi servirebbero, eccome se mi servirebbero...


image from here


e se mai vi è toccato di lavare un 36 flut per volta, magari anche per due volte nella stessa sera, sapete benissimo a cosa mi riferisco..

E questo, invece, lo voglio ( e ancor di più lo avrei voluto), senza tanti perchè

image from here


Buona Domenica
Ale

25 commenti :

  1. Pungente, divertente, riflessivo..sento che non posso più fare a meno dell'edicola di MT.
    Sempre che tu non mi debba star sveglia la notte per scoavre codeste notiziole!
    Come stai? Passata l'influenza?

    RispondiElimina
  2. l'ho già proposto, dividiamo le spese di spedizione?

    RispondiElimina
  3. Elga, ovviamente sì che sto sveglia di notte, ma è meglio cercare 'ste cavolate, che almeno mettono di buonumore, che guardarsi le anteprime dei giornali del mattino dopo :-( influenza passata, grazie al cielo. E' stato un triplo concentrato, mettiamola così- ma ora sto "abbastanza meglio :-)"

    Silvia, ci sto. A me, basta far risparmiare mio marito, come ben sai :-)

    RispondiElimina
  4. Mi piacerebbe conoscere la metà di quello che conosci tu.Mi darò da fare.Sei veramente un'enciclopedia vivente!!!!!!Che belli quei bastoncini per pulire i flut!!!Dove li hai trovati?Buona domenica deny

    RispondiElimina
  5. lo stampo vintage è assolutamente da avere a costo di trasformalo in vaso per fiori (tipo tulipani bianchi che cadono mollemente ai lati) o come originale contenitore di cioccolatini...bè , al limite si può anche fare un dolce! :-) voto 10 e lode la spugnetta per i flute!! fantastiche idee, fantastica ale! baci

    RispondiElimina
  6. Ho vissuto in america un anno e in seguito ci sono tornata varie volte, per periodi più o meno lunghi, e ricordo la loro "follia" (bonariamente parlando)...e ricordo anche i maccaroni and cheese...che siano roba sana o no (più no che si, quelli ready to eat almeno) danno dipendenza. E' anche tipico loro prendersi tanto a cuore la distruzione di un apparentemente innoquo ovetto kinder...Lo stampo, è meraviglioso! e scusa tanto..cioè...mi sento idiota lo so...ma non riesco a capire cosa è l'ultima foto...mi cospargo il capo di cenere ma qualcuna puo illuminarmi?? :( :(

    RispondiElimina
  7. ahahahah oddio rotolo dalle risate!!! ;-D

    RispondiElimina
  8. La storia dell'ovetto Kinder mi ha ricordato qualcosa:

    http://www.tgcom.mediaset.it/magazine/articoli/articolo500296.shtml

    Qui in Arabia e' invece gia' severamente vietata, ed io faccio esattamente come la signora Bird :-) pero' finora mi e' andata meglio che a lei!
    Grazie grazie grazie per 5 minuti di risate in una giornata che ne aveva viste proprio pochine.

    RispondiElimina
  9. ...sai, sono un po' preoccupato. Domani devo andare a Milano e pensavo di mettere nella 12 ore qualche mia cibaria da regalare, ma non vorrei incappare in qualche restrizione antiterroristica per cui scambiano le ganache dei cioccolatini per qualche nuovo ritrovato di plastico esplosivo....

    Vabbe', se per domani sera alle 22 non doveste ricevete mie notizie, vi lascio in eredità blog e pentolame vario.

    /Araba, a te lascio mezzo chilo di noce moscata! Fanne buon uso!!!
    :))))

    ...se invece dovessi tornare, la prima cosa che farò è comprarmi il cucchiaio da lancio!!!!
    Trooooppo forte!!!!

    RispondiElimina
  10. Voglio la lattina con l'unicorno!!! Mi hai fatto morire con la storia delle cose scadute in dispensa :-DDDD

    L'aglio nero è fantastico, in Olanda c'è già da qualche anno, ma poi in realtà nella cucina tailandese esiste da una vita intera...
    A proposito, i giapponesi lo usano anche per farci i black garlic chocolates!
    Quelli si' che sarebbero da provare :P

    Oh e voglio lo stampo ed il cucchiaio con la molla, of course!

    RispondiElimina
  11. voglio il cucchiaio da lancio e SUBITOOOOOO!!
    io semplicemente l'adoro quest'edicola...

    RispondiElimina
  12. Aglio nero? Non conosco quello d'oltralpe, ma quello cinese sì...e anche da un po', nella mia amata e frequentata Thailandia poi si usa normalmente, a casa mia invece solo Vessalico....ma quello, ovviamente, è campanilismo alla massima potenza!!!
    Nel tuo post precedente le foto dei gattini e della civetta incappucciata sono fra le immagini più belle che abbia mai visto!!!
    Ora posto la mia mini ricetta sulla verza, vado a riguardare le regole....bacissimi!!!

    RispondiElimina
  13. Deny, internet trabocca di queste cose. mi metto lì, alla sera, prima di andare a dormire e quello che trovo di divertente lo archivio per il post del fine settimana. Niente di particolarmente complicato, credimi :-)

    Roby, ci voleva il tuo tocco d'artista a darmi una scusa..ops, una motivazione in più per fare l'ordinazione... vuoi mettere, lo stampo pieno di fiori? e come si fa, a farne a meno???? :_)))

    Silvia, è un cucchiaio - catapulta. Per "lanciare" altrove quello che non ti piace ;-)

    RispondiElimina
  14. Fairy, :-))

    Stefania, questa mi mancava. Certo che sieti messi proprio bene, fra le dune ;-)))
    meno male che c'è lo Zio Piero

    Zio Piero: ridooooooooooooooo- e però, domani sto sintonizzata. Sulla CNN, come minimo..ma sai che figata, aprire l'edicola di Sabato prox con la tua foto e la 12 ore piena di ovetti kinder???? :-))))

    Muscaria, LI DOBBIAMO FARE. i cioccolatini con l'aglio nero, intendo. E magari, anche con la carne di unicorno...:-)))

    Passiflora, grazie! tutti i fine settimana, da gennaio in avanti (finchè dura :-))

    RispondiElimina
  15. Cristina e Simonetta: allora, qui mi sa che dobbiamo fare un ordine gigantesco, perchè 'sta catapulta la vogliamo tutti. Non è che poi ci fermano al confine??? :-)))

    Fabiana, anche qui solo Vessalico, anche se da poco. Ma dopo la prima volta, non riesco più a farne a meno. Dell'aglio nero avevo solo sentito parlare ma, chissà perchè, lo associavo più a qualche rimedio medico che non ad un cibo vero e proprio. Invece, sta iniziando a prendere campo- e mi sa che tra un po' arriva anche qui. Bene, no?
    Aspetto la ricetta, tranquilla
    ciao a tutti e grazie
    ale

    RispondiElimina
  16. Io voglio lo stampooooo!!!! Non ci faccio nulla non so dove metterlo ma è troppo bello! E propongo agli Americani di tenersi i loro Maccaroni & Cheese che noi ci mangiamo tutti gli ovetti:-)!
    Deborah

    RispondiElimina
  17. Assolutamente si', i cioccolatini DOBBIAMO FARLI!!!!

    Fra l'altro due giorni fa ho visto una confezione di latte di cavallo, potrebbe essere utile per quando prepareremo l'unicorno, no?

    RispondiElimina
  18. Deborah, ridooooooo :-)
    (ti scrivo poi su FB, che forse oggi ho mezz'ora di tempo. Forse..)

    Muscaria: perchè non ce la faccio più, e non son nemmeno le otto di lunedì mattina??? ho già il rimmel tutto sfatto... belin, il latte di cavallo e la carne di unicorno... sto morendo.... :-D :-D

    RispondiElimina
  19. Voglio pure io:
    - Lo stampo anni '50
    - Il cucchiaio-catapulta
    - la spugnetta per i flutes
    - una scatola di carne di unicorno (a esclusivo uso espositivo)
    - qualche altra caccavella assurda di quelle che fanno status-symbol.

    Tropppo bella questa edicola!!!

    RispondiElimina
  20. ...troppo bene mi è andata!!!
    Ti dico solo che una lettrice milanese mi ha dato 2 pacchi di farina affinché io le potessi provare.... tu capisci, con la faccia che mi ritrovo se mi beccavano che portavo due pacchi di polvere bianca prima che dimostrassi loro che era farina...avoja a impastare!!!
    :D :D :D

    RispondiElimina
  21. ahahahahahahah... epperò, l'Edicola ci ha perso la copertina dell'edizione speciale, escusa.. vuoi mettere, lo zio Piero con il naso sporco di polvere bianca :-))))
    vabbè, confidiamo nei prossimi viaggi :-)

    mapi, la muscaria ha trovato il latte di cavallo :-) ne vuoi mica un litro anche tu? fa pandan con la carne di unicorno :-)))

    RispondiElimina
  22. LOL!!There's no sense in fighting it any more...
    Adesso vado a farmi un bicchiere di latte di cavallo da Muscaria,ma cio' che voglio veramente e' la carne di unicorno!
    Mi hai fatto divertire da matti.Un bacio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...