OverBlog

lunedì 8 ottobre 2012

Rösti al forno

Di Daniela

Rieccomi, verso il finire della stagione calda, di ritorno in giardino.... Certo, è molto più divertente prepararlo per l'arrivo della primavera/estate, quando, a marzo comincio con il mettere in terra nuove piantine  o devo nutrire, sistemare, proteggere e disinfettare quelle che ho da sempre, perché possano rendere al meglio durante  i momenti in cui in famiglia ci godiamo di più  il nostro verde.
Comunque anche adesso, quando si tratta di organizzare tutto perché l'inverno non lo rovini, anzi lo faccia riposare al meglio; quando devo occuparmi di potare, pulire, curare e proteggere  l'insieme di piante che mi regalano tante soddisfazioni e gioia con la loro bellezza, per farle tornare in primavera  forti e sane, il seguirlo è un'esperienza davvero coinvolgente. Certo non è da sottovalutare  la fatica dal momento che una bella fetta dell'attività in questione è composta dall'estirpare le erbacce, che proliferano arroganti in ogni momento dell'anno: cosicché pure nella presente occasione, ricordo tanto miss Marple e la sua creatrice : che sia una fissazione la mia?,
Per ora mi sto limitando ad una pulizia superficiale, ma dal prossimo week end e per un po' di tempo, diventerà quasi un lavoro a tempo pieno, finché tutto non sia preparato nel modo migliore......
Intanto condivido con voi qualche piccolo capolavoro naturale, che ancora mi rallegra nonostante l'autunno incipiente:

DSCF5411


una tra mie rose preferite, che dato il suo colore, ho già  tempo addietro dedicato a Stefania,

Fiori ottobre 2012

un'altra rosa con sfumatura splendida,


DSCF5415

grandissimi ciuffi di lavanda con ancora tanti fiori,

Fiori ottobre 2012

qualche timida azalea che ancora fiorisce,

Fiori ottobre 2012 Fiori ottobre 2012

il rosmarino fiorito, in piena forma, con ospite annessa,

DSCF5494

la galtonia e i suoi bellissimi e profumati fiori bianchi a grappolo,

DSCF5410

diversi piccoli melograni, quest'anno particolarmente "ciocciottelli",

Fiori ottobre 2012

un'altra rosa, questa volta molto più piccola, che mi è particolarmente simpatica: si chiama "Aspirina":-),

DSCF5396

ed i miei splendidi (e dolcissimi) cachi, che stanno lentamente maturando.

ranocchio


Ah, certo: ovviamente non può mancare il pezzo preferito delle mie figlie, il "rumentino da giardino" (per i non genovesi il "porta spazzatura") !!!! :-)
E ora che sappiamo con precisione quale lavoro ci aspetta, tra una pulita, un'estirpata ecc ecc, godiamoci questo semplicissimo contorno, anche lui preparato con delle splendide patate appena raccolte (ma non da me :-)!) e perfettamente in tema con la stagione : con il loro sapore ricco, accompagneranno splendidamente ogni piatto...

Rösti al forno
Da "Patate per tutti i gusti" , Rusconi libri, 2007

DSCF5392

Ingredienti:
500 gr di patate a pasta compatta sbucciate
1 cipolla media
30 gr di burro sciolto

tempo di preparazione : 20/25 minuti
tempo totale di cottura : 55 min
porzioni : 12 rösti
rosti

Preriscaldate il forno a 220°C (per il mio forno 180/200° sono più che sufficienti)
Cuocete le patate in una pentola di acqua bollente salata per 7 minuti.. Scolatele.
Preparate uno stampo da muffins da 12 dal diametro superiore di 6 centimetri ed inferiore di 4.5 cm e ungetelo. Grattugiate le patate e la cipolla mescolandole in una terrina e versate sopra il burro sciolto. Salate, pepate, mescolando bene. Distribuite il composto nei singoli stampini, pressandolo un poco.
Infornate per 45 minuti. (nel mio forno sono stati sufficienti 45 minuti a 180 °C)

rosti1

Usando una spatolina (ma potrebbe anche non essere necessario), staccate i bordi di ciascun rösti dallo stampo ed estraeteli. Servite tiepidi su un piatto da portata.
Sono squisiti, croccanti, saporiti e semplicissimi. Potreste utilizzarli per accompagnare un piatto di carne, dall'arrosto alla bistecca.
Buona giornata a tutti
Dani

33 commenti :

  1. Ciao! una ricetta che spesso prepariamo anche noi quando dobbiamo improvvisare! che bella trovata quella di prepararli negli stampini anziché sulla piastra!
    Sono comunque una versione gustosa e pratica!
    baci e buon lunedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ragazze ... in effetti la formina li rende tutti uguali... Un bacione

      Elimina
  2. Che foto meravigliose Daniela!
    Il rostì va da se, non ha certo bisogno di commenti!!!!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sandra! mi piace farle e condividerle con voi. Un abbraccio e buona settimana

      Elimina
  3. bellissima l'idea di farli al forno!
    la proverò sicuramente!
    Buona settimana
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia buona settimana anche a te!

      Elimina
  4. mi piace molto questa ricetta!!! credo che li proverò presto!
    ciao e grazie, MARA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mara, grazie e aspetto commenti dopo la prova....:-)

      Elimina
  5. Idea molto graziosa!
    Quanto al giardino è splendido, come sempre penso che tu viva nel Paese delle Meraviglie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il Paese dei Mal di Schiena Mica da Ridere, più che altro!!! :-)))))))
      Però mi piace....

      Elimina
  6. Che bel giardino, anch'io ho un paio di piante di cachi, che delizia! Bella e gustosa anche la ricetta!!! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie chiara. Stavo giusto cercando con Ale una ricetta per sfruttarli al meglio..... :-))

      Elimina
  7. Mi hai dato un'idea per la cena di stasera!!! Grazie Dany!
    Mi sa che siamo tutte e due innamorate del miracolo della Natura, la grande differenza è che il tuo E' un giardino, il mio... beh!! ... è un'accozzaglia di piante varie... ma d'autunno diventa MERAVIGLIOSO!
    Buona giornata
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione ... i colori acquistano brillantezza.... Buona serata a te :-))))!

      Elimina
  8. Sto salivando. Oddio, vista l'ora, non è poi così strano.

    P.S. anche io in terrazza ho la Princess Alexandra del Kent e William Shakespeare tutte fiorite (mi piace chiamarle per nome, mi par di parlare di persone).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione... considerando che hanno anche dei nomi splendidi e piuttosto altisonanti! Un abbraccio, compagna di coltivazioni :-)

      Elimina
  9. Domanda della principiante: la scelta degli stampini è puramente estetica o riguarda la cottura? Posso farli in forno ma grandi?
    Ciao!!
    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria ! No la scelta è dovuta esclusivamente alla ricetta originale del libro, che la prevedeva... puoi farli senza formine , se vuoi, ma rimarranno un po' più piattarelli... e si , penso che tu possa farli anche in forme più grandi: l'importante in questo caso è controllare la cottura... devono essere ben croccanti e dorati...
      Buona serata :-)

      Elimina
  10. Daniela li adoro i rosti....il tuo giardino è un vero paradiso...complimenti!
    Un bacio e buona settimana
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Paola e grazie per i complimenti al giardino! Bacione anche a te :-)

      Elimina
  11. Il rumentino da giardino è una genialata. Che spettacolo di foto! Deve essere rilassante prendersi cura di piante e fiori. Per quanto riguarda il rosti trovo che la cottura al forno sia una bellissima alternativa a quella tradizionale. Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è rilassante e piacevole , anche se qualche volta la mia schiena non ne è proprio estasiata :-)!
      Buon pomeriggio anche a te

      Elimina
  12. geniali questi rosti li voglio! e troppo belle le foto!

    RispondiElimina
  13. gianna
    scusa Daniela non ho capito come si fa a grattugiare le patate dopo essere state lessate: non si rompono? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Gianna, dipende dalla lunghezza della cottura: con 7 minuti le patate risultano molto sode..facilita solamente la possibilità di grattugiarle, senza avere bicipiti possenti :-))
      Spero di essere stata esauriente.
      Buona serata

      Elimina
  14. buonissimi, ne prendo uno o due .grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te li passo con piacere, Paola! Buona serata :-)

      Elimina
  15. Nella gara a farsi dedicare un qualcosa del tuo giardino...posso prenotare un caco?! :P ahahahahahahah
    Mi si addice per forma e personalità 'autunnale'...magari ad essere così dolce però! Visto che non si può avere tutto, prendo spunto dai rostì al forno per concentrarmi su altro, così prendendo tempo...e ti do anche l'agio di ricordardti chi sono...hai presente quel rompimarrones del sud...quello che tu con enorme gentilezza ti limiti a define impertinente pure quando ti consiglio di piantare la marijuana (idea, la mia mai abbandonata in verità...)...insomma hai capito chi sono?! :PP

    PS
    Salutami la ciurma che oramai mi immagino già impegnata ognuno con il proprio percorso didattico e non...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma tu hai già l'assenzio!!!!! sei veramente incontentabile.. e poi ti approfitti troppissimo del fatto che qui hai fans sfegatate che plaudono ogni tua trovata :-)))))
      Ricambiano anche i saluti, con particolare alla mia omonima, che spero ancora riesca a tollerare il caro Jack!!!
      Baci grandissimi :-)

      Elimina
  16. il mio sogno e' di avere un melograno in giardino...ma non credo che sopporterebbe i nostri inverni. Oggi per esempio ci sono circa 13C e siamo solo ai primi di Ottobre.
    Splendido anche il tuo rosmarino, il mio e' li' fuori e mi fa un po' pena a pensare che freddo deve avere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI, in effetti le temperature sono diverse: qui oggi, e io non ne sono molto contenta in verità, c'erano 24 gradi più o meno e perciò le piante sono decisamente in piena esplosione di colori e profumi....
      Il rosmarino è decisamente più rustico, però il melograno sappi che resiste con una certa sicurezza fino a 10 ° sotto zero e in più ci sono anche varietà nane (P. granatum nana) che puoi coltivare anche in vaso... e quindi ricoverarle in luogo più temperato durante l'inverno..... pensaci su :-))))
      Baci, Anna e buona serata

      Elimina
  17. Mi piace da morire questo modo di cucinare i rosti. Lo farò stasera senz'altro. E tutti i fiori sono bellissimi. Come mi piacerebbe avere un'albero di melograni. Ma troppo freddo qui a New Jersey.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...