OverBlog

venerdì 9 aprile 2010

Candied Kumquat Tiramisu

Ale&Dani


DSCF3188
Di solito, non scopiazziamo ricette da altri blog, parola per parola. Un po' per principio, un po' per fantasia.
A meno che non ci si imbatta in una roba come questa,...

CANDIED KUMQUAT TIRAMISU

per i kumquat canditi
450 g di kumquat
250 g di zucchero
250 ml di acqua

per i savoiardi
3 uova grandi, separate*
90 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia**
90 g di farina
zucchero a velo per la copertura

* prima modifica: un albume in più
** seconda modifica: i semini di mezzo bacello di vaniglia

per la bagna
200 ml di succo d'arancio
100 ml di sciroppo di kumquat (è quello che avanza dall'operazione di canditura)
1 bel cucchiaio di Grand Marnier (o Cointreau)


per lo Zabaione

2 tuorli grandi
3 cucchiai di zucchero
100 ml di Grand Marnier
mezzo cucchiaino di scorza di kumquat finemente grattugiata

per la crema chantilly al Kumquat
(dosi orignali)
150 ml di latte intero
115 g di zucchero
1 cucchiaio di farina
un pizzico di sale
1 tuorlo, grande
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 cucchiaino di scorza di kumquat grattugiata
poche gocce di olio d'arancia o di mandarino
250 ml di panna

Noi abbiamo seguito questa ricetta, con l'eccezione del burro, che è stato omesso

La crema al mascarpone

2 cucchiai di succo di limone
250 g di mascarpone
1 foglio di colla di pesce
50 ml di latte o panna

kumquat canditi per decorare

DSCF3191


Preparare i savoiardi
Montare i bianchi a neve e aggiungere un terzo dello zucchero.
Montare i tuorli con i due terzi dello zucchero. Aggiungere i semi di vaniglia e la farina setacciata. Incorporare alla massa dei tuorli gli albumi montati, con la massima attenzione per evitare che si smontino.
Sempre con la massima attenzione, versare il composto in una sac à poche (bocchetta larga) e, su una teglia da biscotti rivestita di carta da forno, fate dei bastoncini, di 8-10 cm. Spolverizzarli con zucchero a velo e lasciarli riposare per 5 minuti: lo zucchero diventerà perlato o sembrerà bagnato e brillante. Spolverizzarli di nuovo con lo zucchero e poi, con le mani bagnate, spruzzateli d'acqua. In forno a 200 gradi per 7-8 min (io qui ho abbassato parecchio: 170 per 10-15 mmin, controllandoli spesso)
N.B. rispetto a quelli che si acquistano, sono meno gonfi.

Preparare i Kumquat canditi.
In un casseruolino col fondo spesso versare l'acqua e lo zucchero. Mescolare bene e mettere sul fuoco, a fiamma media, fino ad ebollizione. Abbassare la fiamma e far ridurre il liquido, fino a fargli assumere la densità di uno sciroppo.
Nel frattempo, lavate e asgiugate i mandarini cinesi e tagliateli a fette non troppo sottili. Quando lo sciroppo di zucchero sarà pronto, versarteveli e, a fiamma bassissima, fateli candire, mescolandoli gentilmente ogni tanto: la ricetta dice di lasciarli lì per mezz'ora, i nostri erano pronti dopo venti minuti, anche meno. Scolateli con una schiumarola, in una vaschetta della cuki (rettangolare, col bordo basso). Ricopriteli con lo sciroppo di zucchero, tenendone da parte un po' per la bagna.

Preparare la chantilly, secondo questo procedimento

Preparare lo zabaione
Montare i tuorli con lo zucchero, fino a quando saranno belli gonfi . Aggiungere a poco a poco il liquore, sempre montando e poi trasferire il tutto in un bagnomaria: mescolate sempre con la frusta per una decina di minuti, fino a quando il composto sarà triplicato di volume, bianco e spumoso.

Preparare la crema al mascarpone, secondo questo procedimento
Unire le tre creme

Preparate la bagna, assemblando tutti gli ingredienti e diluendoli con acqua, quanto basta per bagnare tutti i savoiardi


DSCF3178

Assemblaggio del dolce
Calcolate 36 savoiardi.
Prendete uno stampo da plum cake e rivestitelo di pellicola trasparente.
Disponete sul fondo uno strato di fette di kumquat candito, leggermente sovrapposte.
Disporvi sopra i savoiardi imbevuti di sciroppo, per lungo, rompendoli se è il caso e distribuirvi un abbondante strato di crema, livellandolo con una spatola.
Altro strato, savoiardi e crema e, questa volta, uno strato di kumquait canditi.
Chiudete con uno strato di savoiardi, ripiegate la pellicola in modo da richiuderla sul dolce e mettete in frigo per almeno 6 ore.
Al momento di servire, sformate il dolce su un piatto da portata e decoratelo con le fettine di kumquat candite eventualmente rimaste.

DSCF3192

N.B. le foto che vedete si riferiscono a 4 mini porzioni. Abbiamo dovuto adattare le misure dei savoiardi alle dimensioni ridotte degli stampi e chi ci ha rimesso è stata la disposizione ordinata. Se però usate il classico stampo da plum cake, non vi succederà nulla di tutto questo.
Buon Appetito
Ale&Dani

21 commenti :

  1. ridoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  2. Quoto Genny...........ASSASSINEEEEEEEEEEEEE!!!!
    tutte e due ma una in particolare........!!!e lo sa!!!
    cmq ritornero' qui tra 15gg.
    incrocio le dita per il contest di CI
    ciao!!!diana

    RispondiElimina
  3. Beh.... assassine mi sembra un parolone!!!
    Ma in quanto a crudeltà, mie care, non siete seconde a nessuno!!!
    Ci fate sognare..... ci fate quasi sentire il profumo e poi????? Neanche una fettina!!!!
    Fossi in voi, proverei vergogna!!!!!!
    PS: individualmente siete "grandi"..... ma in accoppiata siete semplicemente una "potenza"
    Dove si vota??? Sarei disposta persino a fare qualche "innocente" broglio!!!! :-))))))
    Un abbraccio
    Licia

    RispondiElimina
  4. ma che dessert meraviglioso!!!Complimentissimi davvero!!!

    RispondiElimina
  5. Non vi arrabbiate ma...dopo gli stravizi colombeschi e cioccolatosi pasquali mi devo porre un limite...e il vostro dolce lo supera decisamente! Passo la mano...

    RispondiElimina
  6. Pensavo di aver fatto un bel lavoro ma il vostro è strepitosooooo!!!Davvero...complimeti!

    RispondiElimina
  7. siete fe-no-me-na-li!!!!!!!!!!!!!! Adoro i kumquat, mi piaccioni i savoiardi, vado matta per la crema al mascarpone, nello zabaione ci farei il bagno e la crema chantilly al kumquat me la sogno di notte..... c'è nient'altro?????

    RispondiElimina
  8. @ Diana, come, non vieni più?????? neanche se prometto di fotografare solo bicchieri d'acqua del rubinetto e di mettere un menu di aria fritta????? E comunque, ti perseguiterò su FB, altro che "per 15 giorni non mi vedrete"...possa la materia lipidica avvinghiarsi come l'edera ai tuoi fianchi ...:-)

    @ Licia, non si vota da nessuna parte- almeno, non mi pare. cioè, non lo so e non me ne può frega' de meno :-)
    però, sui brogli ci si può sempre mettere d'accordo. Magari davanti a due nocciolini...

    @ Alessandra, intanto ciao (un'altra omonima... speriamo che a te sia andata meglio!). Ovviamente, lo abbiamo STRACOPIATO, perchè mai nella vita ci sarebbe venuto in mente un dolce così. Pensa che la Dani ha l'albero di mandarini cinesi in giardino e se li fa marcire... Prevedo kg e kg di candied kumquat tiramisu nella casa accanto, per le prox fioriture...

    RispondiElimina
  9. Caspita che originale!! motlo ricercato per gli ingredienti, ma dal sapore fresco!!
    un bacione

    RispondiElimina
  10. @ Virò, ufficiosamente, lo abbiamo preparato prima di Pasqua...
    Ufficialmente, siamo arrabbiatissime :-))))

    @ Ambra, me lo vado a vedere. Il nostro, comunque, è tutto copiato. Ci siamo limitate a sostituire qualche dose e qualche procedimento, ma niente di più. Ah, no dimenticavo: ce lo siamo pure mangiato- ed è una roba mai vista...

    @ Tina, sì: ci sarebbe il mio psichiatra.. :-))
    Seriamente, grazie per i complimenti, perchè io bazzico spesso nel tuo blog e anche se lascio pochi commenti resto ogni volta a bocca aperta. Quindi, li gradiamo moltissimo- quasi quanto tu gradisci questo dolce...
    buona notte
    ale

    RispondiElimina
  11. lo ho potuto solo mangiare con gli occhi... banditi dal mio desco pane pizza pasta dolci e schifezze varie...

    Michela

    RispondiElimina
  12. Bravissima, queste sono le "copie" che piacciono a me :-D
    Purtroppo la pianta di mandarini cinesi mi si è imbastardita e non fa più frutti :-((( Però sono riuscito a farne un vasetto con alcool e Grand Marnier, l'ultima volta che ha prodotto :-D
    Certo che un tiramisu così me lo sogno :-D

    RispondiElimina
  13. Anche se siete solo in due formate una associazione a delinquere!! Ma dove lo trovate il tempo per fare queste cosine? Casa, marito, figli lavoro... Che sostanza stupefacente usate?
    Quello da me conosciute non danno tutta questa energia ... Complimenti!!

    RispondiElimina
  14. @ Manuela & Silvia: non avrei saputo dirlo megio!

    @ Michela: teoricamente, anche dal mio. Però, questa porcata l'abbiamo fatta prima di Pasqua, proprio in previsione dei successivi bandi!

    @ Jacopo, ma figurati se te lo sogni! A parte che esiste la versione semplificata, con i savoiardi del super (che funzionano meglio, detto fra noi, perchè grazie a tutti gli ingredienti segreti :-) tengono meglio l'inzuppo), in due ore max è pronto. Certo che i kumquat nel Grand Marnier, così di prima mattina...

    @ Silvia, pensa che stamattina abbiamo in mente di preparare qualcosa come oltre 500 pezzi in tre ore....mio marito ha in mente di divorziare, invece... ma solo perchè sono i famosi pezzi "contati", da cui è vietatissimo attingere!
    buona giornata a tutti
    Ale

    RispondiElimina
  15. C'è della crema chantilly che cola dal monitor AAAARRGHHH!!!!!!

    (complimenti a tutte e due per il lavoraccio e per il fantastico risultato ottenuto :P)

    RispondiElimina
  16. :-))) Il duro lavor non ci spaventa... sopratutto perchè mentre lavoriamo speciaslmente insieme è tutto un "senti un po' questa come è venuta, assaggia uun po' quest'altro e senti se è troppo dolce, che ti pare di questo sciroppo...." ecchesidevefà per amore della corretta presentazione: sacrifici, sacrifici, sacrifici!!!! ;-)))))))

    RispondiElimina
  17. ma è il ricordo più bello che ho del mio primo viaggio in Egitto!!!!!!! ( circa 30 anni fa, ma non ditelo : potrei passare per essere vecchia...ah ah ah) Che sogno! Grazie,S.S. ( solo noi due sappiamo cosa intendo, ndr):lo considero un bellissimo regalo per Pasqua, che importa se l ho scoperto solo stamani?!? emmetì

    RispondiElimina
  18. emmeti: intanto, i rispettivi mariti delle SS ringraziano dal profondo del cuore, perchè finalmente qualcuno ha sintetizzato la vera essenza delle due sorelle U.
    Per il resto, intuisco vagamente il sapore dei qumquat egiziani- e ciò mi basta, per farmi cadere in deliquio!!!
    Buona domenica
    ale

    RispondiElimina
  19. ma che spettacolo!! grande idea ;-) ciao!!!

    RispondiElimina
  20. Ci sto ancora riflettendo su cosa scrivere e non scherzo :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...