OverBlog

lunedì 19 marzo 2012

La Battaglia di Anghiari (forse) ritrovata

Di Daniela

La Battaglia di Anghiari (forse) ritrovata


Sono circa 37 anni che un ingegnere fiorentino, il dott. Maurizio Seracini, Direttore del Center of Interdisciplinary Science for Art, Architecture and Archaeology dell’Università di San Diego sta cercando di dare corpo ad una sua convinzione: il meraviglioso affresco della battaglia di Anghiari, l’affresco della sconfitta, quello dove il genio per eccellenza cercava l’affermazione definitiva su un più giovane ed arrogante Michelangelo, al quale era stata commissionata un’altra grande opera nella parete di fronte, la Battaglia di Càscina. In realtà, come sapete, la Sala non contenne mai entrambe le opere: Leonardo, abbattuto dal fallimento della sua idea innovativa e antica insieme, l’encausto, interruppe il trasferimento del dipinto dal cartone alla parete nel dicembre 1503 ; Michelangelo si fermò al solo cartone, prima di partire per Roma chiamato dal Papa Giulio II. Da sempre si è sperato che Vasari, appassionato ammiratore del Genio da Vinci, non avesse voluto distruggere la parte esistente del l’opera del Maestro, quando nel 1555, gli fu affidato da Cosimo I de' Medici il restauro dell’intero Salone dei 500. Dovendolo trasformare nel salone di rappresentanza del Duca, il Vasari alzò il soffitto di 7 metri, lo coprì con una struttura a cassettoni splendidamente decorata, e realizzò e fece realizzare splendidi affreschi sulle pareti. 
Ma come dicevamo, la speranza che anima da sempre gli studiosi è che la Battaglia di Anghiari non sia andata distrutta. Due sono le ragioni che hanno convalidato questa aspettativa: la prima, più debole forse, è una bandiera, dipinta molto in alto e quindi non facile da vedere, proprio nell'affresco del Vasari dedicato alla Vittoria di Cosimo I a Marciano,con scritto in bianco su campo verde la frase «CERCA TROVA». La seconda, decisamente più pragmatica è data dalla scoperta che il muro su cui è dipinto l’affresco della Battaglia di Marciano, che prese il posto di quello di Leonardo, in realtà ha, dietro, un altro muro. Inizialmente non si capiva se i due muri fossero uniti o se esistesse tra loro un piccolo spazio: gli esami endoscopici eseguiti alla fine del 2011 affermano ora, senza possibilità di errore, in quanto corredati da immagini ottenute con l’uso della sonda, che esiste un’intercapedine tra le due strutture. Il muro posteriore potrebbe essere quello della Battaglia di Anghiari e il Vasari potrebbe aver realizzato l’intercapedine tra le due pareti proprio per proteggere l’opera di Leonardo.
 Su questa parete posteriore sono state inoltre rilevate tracce di colori: rosso,nero e beige che sembra siano stati stesi con un pennello. Fino ad ora si sapeva che un piccolo campione di nero ha mostrato agli esperti che la sua composizione chimica è particolarmente simile a quella del colore utilizzato da Leonardo per la gioconda e per l’Adorazione dei Magi. Ora , ed è notizia di oggi pomeriggio alle 17, sembra che anche le tracce di rosso rivelino una composizione compatibile con il colore del Maestro nell’Adorazione dei Magi. 
Da più parti però si richiede che le controanalisi vengano effettuate al più presto dall’ Opificio delle Pietre Dure (è un Istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la cui attività operativa e di ricerca si esplica nel campo del restauro delle opere d'arte) come garante di una maggior obiettività. L’ingegner Saracini ed il suo team, stanno lavorando in collaborazione con l’Università di San Diego, il Comune di Firenze, ed è stato affiancato nelle operazioni dalla Soprintendenza al Polo Museale fiorentino e, come detto, dall’Opificio delle Pietre Dure.
Immagine da qui
Volete avere qualche notizia in più su questo affascinante giallo artistico e di tutte le sue implicazioni? Domani sera il National Geographic Channel manderà in onda alle 21 “Leonardo l’ultimo segreto”, dove le fotografie e le riprese di Dave Yoder del  National Geographic ci racconteranno tutto. 

A presto
Dani.

P.s: tutte le immagini senza didascalia provengono da  qui

fonti
http://it.wikipedia.org/wiki/Salone_dei_Cinquecento

15 commenti :

  1. Dani per fortuna che ci sei tu. Io sono una capra, ma tu scrivi dei post veramente belli!!!! Se non ci fossi tu sarei ancora più capra! Grazie

    RispondiElimina
  2. Ma smettila: tu una capra!! Grazie però per le belle parole per me: quelle le apprezzo moltissimo, anche se mi fanno arrossire :-)))))))
    Baci super e buona norìtte

    RispondiElimina
  3. un tuffo nel passato...alle lezioni di storia del'arte....bellissimo post!Geniale Leonardo!

    RispondiElimina
  4. Grazie Antonella ! Ma è un'occasione così entusiasmante questa, che valeva la pena di parlarne :-)! Buonanotte

    RispondiElimina
  5. ho appena finito di vedere su Voyager tutta la "crono-storia" degli utlimi sviluppo, dei fori e delle analisi dei pigmenti usati e pare proprio che ci siano riscontri favorevoli. Certo, anche sapere che è lì dietro e poi non poterla ammirare? Che peccato..

    RispondiElimina
  6. ma se fossero certi della sua esistenza, io sono certa che, nel tempo, qualche modo per riuscire a recuperrla lo troverebbero sicuramente... Chissà...
    Buona giornata Cinzia :-)

    RispondiElimina
  7. Ieri sera ho visto il programma della rai, Voyager: mi sono inc....ta come una iena, non si puo' vedere una cosa del genere! Hanno fatto una trasmissione di 45 minuti per non dire nulla fra pubblicità e minc.....: un'insulto all'essere pensante e a Leonardo Da Vinci. Meno male che ci sei tu....Io sono una fans sfegatata di Leonardo e ieri sera Mr. Giacobbo mi ha proprio tolto di sentimento.... vanesio e prolisso... Seguirò senza dubbio il National Geographic domani perchè Leonardo è il Genio in assoluto per me. Da bambina mentre le mie amiche sognavano di fare le attrici io sognavo di saper disegnare i volti come il genio..... Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti posso dire quanto lo sognavo io, che se c'è una cosa che proprio è contraria, purtroppo, alla mia essenza, e non so fare è disegnare :-( Anche io non amo troppo Giacobbo in verità... Stasera aspetto con ansia National!
      Grazie e baci

      Elimina
  8. Ragazze ma se avessi voglia di invitarvi da me a vedere che succede voi verreste? Scusate l'invasione ma non ho trovato una mail privata a cui scrivere, se non lo ritenete opportuno cancellate il messaggio......

    http://sonoiosandra.blogspot.it/2012/03/baci-di-dama-e-la-singolar-tenzone.html

    Scusami Dani, non è mia abitudine entrare senza essere invitata, perdonami ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scuse accettate, vengo a vedere!

      Elimina
    2. SEI UNA TOPONA DELIZIOSA!!!!!

      Elimina
  9. Grazie Daniela di questa segnalazione.
    Se mai dovessero aprire l'intercapedine e permetterne la visione al pubblico, io sarò in prima fila!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che ci vedremmo là, nel caso :-))))))

      Elimina
  10. Interessantissimo, ieri sera non mi sono schiodata un sol istante da Voyager.....per me non dura mai abbastanza!!!

    Un bacetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso, se puoi dai un'occhiata stasera a National Geografic: sarà ancora più interessante! Baci:-)))

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...