OverBlog

giovedì 21 ottobre 2010

Sformatini al parmigiano con glassa all'aceto balsamico e fichi caramellati.

Di Daniela

Intanto mi scuso con voi stamani perchè le foto che ho fatto non rendono affatto giustizia alla bontà di questi sformatini: sono moooooooolto più buoni di quel che sembrano!!! Altra scusa in arrivo: penso di essermi presa una bella influenza, ho un mal di testa da urlo, la febbre e le ossa rotte... perciò per stamattina passo e dovrete godervi soltanto i nostri morbidi antipasti. Miseriaccia, se almeno andassi ancora a scuola tutto ciò sarebbe per me fonte indicibile di delizia!!! Ve lo ricordate? La sveglia che suona, la mamma che viene a chiamarvi per far colazine, e voi li, a crogiolarvi nell'attesa gioiosa di dire la magica frase: "mamma, mi dispiace tanto, ma non mi sento bene... forse ho anche un po' di febbre... Mi sa che non posso andare a scuola" E lei premurosa subito in azione per lenire ogni più piccolo dolorino... E invece niente... dell'influenza, adesso, mi prendo solo il fastidio! Sic transit gloria mundi: da figlia a madre qualche vantaggio si perse per strada!
Buona giornata a tutti.

SFORMATINI AL PARMIGIANO CON GLASSA AL BALSAMICO E FICHI CARAMELLATI.
DSCF8315
Ingredienti per 6 sformatini
350 gr di latte
50 gr di burro
50 gr di farina 00
100 gr di parmigiano grattugiato
noce moscata
3 uova
un bicchierino di aceto balsamico
fecola di patate qb
6 fichi non troppo maturi di media dimensione (Facoltativi. Se non sono di stagione si possono sostituire con una spolveratina di noci tritate finissime.)

Preparate con la farina, il burro e il latte una bechamelle molto densa: in pochissimi minuti la salsa risulta cotta . Mettetela da parte a raffreddare. Accendete intanto il forno a 180/200° secondo la potenza del vostro forno. Dopo circa mezz'ora la bechamelle si sarà intiepidita: riprendetela e aggiungete le 3 uova intere, il parmigiano grattugiato e una bella spolverata di noce moscata e se piace una macinata di pepe fresco.
DSCF8296
Mescolate accuratamente e, quando tutto è ben amalgamato, versate il composto nelle formine usa e getta della cuki, spennellate con il burro, riempiendole fino a 3/4, dal momento che in cottura non devono crescere, trattandosi di sformatini e non di soufflè. Io per esempio li ho fatti un po' bassi: avrei potuto aumentare un po' la quantità di composto per ogni cuki. Disponeteli in una teglia versate l'acqua bollente che arrivi a metà dei pirottini e infornate, cuocendo per 30 minuti nel forno ventilato e 40 nello statico. Si alzeranno leggermente in cottura per poi ricompattarsi durante il raffreddamento.
DSCF8300
Nel frattempo caramellate i fichi e preparate la glassa. Per i fichi, che non devono essere troppo maturi, lavateli bene , lasciando la buccia, e mettete in un pentolino acqua e zucchero in pari quantità. Mettetelo sul fuoco piuttosto vivace e lasciate consumare fino a che il tutto diventi uno sciroppo denso e trasparente. Non deve prendere colore. A quest punto immergete i fichi uno alla volta nello scipoppo, lasciateli pochi secondi, tirateli su e metteteli ad asciugare su un foglio di carta forno (i miei erano veramente piccolissimi, perchè erano gli ultimi rimasti sul mio albero.). Per la glassa, basta versare l'aceto balsamico, che non importa che sia di grande qualità perchè cuocendo perde gran parte delle sue proprietà, in un pentolino mescolandolo con un cucchiaino raso di farina o di fecola di patate, farlo cuocete per qualche minuto, fino a quando non assume un aspetto traslucido e denso e poi toglierlo dal fuoco. Quando la superficie degli sformatini sarà dorata, estraeteli dal forno, fateli leggermente intiepidire, sformateli e serviteli subito accompagnati dalla glassa all'aceto balsamico e da un fico caramellato. Ho già detto che, se non fosse stagione di fichi (già ora siamo al limite), va bene anche una spolveratina di noci tritate, ma vi confesso che mio marito, appassionato di formaggi , li adora accompagnati da una crema al gorgonzola preparata con un po' di latte al posto della panna.
Buon appetito
Dani

27 commenti :

  1. Mi spiace Dani per la tua influenza!!!!!
    Devi lasciarti coccolare comunque!!
    Ho segnato la ricetta, li proverò al più presto.

    RispondiElimina
  2. Ciao Dani, quanto adoravo stare a casa ammalata!!E tv, e copertina, e cazzeggio ... ti dirò, anche ora che lavoro non mi lamento quando proprio non me la sento di andare al lavoro causa febbre (purtroppo accade moooolto raramente) e in quei giorni regredisco e torno ad avere 14 anni :)
    Mmmmmh davvero ottima quest'idea di accompagnare gli sformatini di parmigiano (sempre buoni in ogni occasione) con questa salsa al balsamico e con i fichi..ma concordo anche con tuo marito sul fatto della salsa al gorgo fatta con il latte, yum!
    Buona giornata ciao ciao

    RispondiElimina
  3. @ grazie Alem :-(.. conto sulle mie figlie per 2 coccoline! Baci

    @ meggY ti capisco , he he anche io cerco di godermi al massimo il riposo... ma capita cooooooooooooooos' raramente! per ora qualche bacino aggiuntivo delle creature mi tirerà su di sicuro... Dirò a mio marito che altri gorgonzola dipendenti sposano la sua tesi!! Baci e grazie

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace che tu abbia l'influenza cara!!! hai ragione...da piccolina quasi quasi pregavo affinchè mi venisse, per non andare a scuola..oggi invece prego il contrario!!! consoliamoci con questa raffinata ricetta và...un abbraccio e buona guarigione tesoro :)

    RispondiElimina
  5. che bontà già di prima mattina...!

    RispondiElimina
  6. Siii....lì a scaldare il termometro sulla lampadina per far finta di stare male...non mi è mai riuscito questo trucchetto peccato! Quella glassa a forma di cuore deve essere buonissima...solo una domandina...aspetti che gli asformatini si siedano di nuovo nello stampo o li sformi proprio subitissimo??? Ciao

    RispondiElimina
  7. Auguroni per la tua influenza...a questo punto...riprenditi al più presto!!!
    Questi sformatini sono deliziosi..... amo il parmigiano reggiano e il connubio con l'aceto balsamico ( ne ho sempre di ottimo in dispensa!!!) Grazie DAni..e mi raccomando ...fatti coccolare un pochino oggi!!!!Ciao EliFla

    RispondiElimina
  8. Io ionvece lo odio il gorgonzola..mi fa un po senso..ahahahaah..ivece cosi come li hai fatti tu mi sembrano meno pesanti e più abbinabili! Da provare! La prossima volta che la mia Mamma avrà l'influenza cercherò ci farla riposare di +..ma il rpoblema è che quando si diventa mamma si vuole sempre fare da sole, sembrare instancabili e superforti..anche per i figli è difficile aiutarvi!

    RispondiElimina
  9. Quoto il marito per la salsa e te per le influenze prese mentre si frequentava la scuola...anche se a dire il vero io a letto proprio non riuscivo a stare, dovevo alzarmi sempre :)
    Si si lo so che stai pensando:"...pensa te questo 'rompeva' già da piccolo!!..."ahahhahha
    Bellissimi gli sformatini di quel rustico che tanto mi piace!
    Segnati. Spero di prepararli davvero in tempi brevissimi! :))))
    Riprenditi mi raccomando e saluta tutta la brigata lì :)))

    RispondiElimina
  10. @ grazie Luciana... già è bellissimo avere una mattinata di assoluto riposo tutta per me! Bacioni

    @ Cenerentola :-))

    @ Greta io li ho lasciati risedersi e poi li ho sformati, perchè fossero un po' più compatti. Anche io non sono mai stata brava con i trucchetti! Baci

    @ coccole assicurate oggi Eli Fla! ho messo su la faccetta da "estrema sofferenza" ... ha ha ha Baci grandi

    @ è vero Cleare a volte vogliamo essere le emule di superman! ma due bacetti in più fanno miracoli! Anche mia mamma fa la dura quando non sta bene, ma due baci nipotosi hanno ancora più successo!!!!!! buona giornata

    @ Mario mi sto applicando al massimo per ridurre i tempi di malessere... ma non troppissimo però! Un bacione anchea voi ....PS eri un iperattivo come microba da piccolo allora!

    RispondiElimina
  11. favolosi questi sformatini!

    peròl ve lo dico: ragazze, non vi si sta dietro. vabbé che siete in due, e già non vale, ma ogni giorno che vedo i vostri post penso "qui bisogna trasferirsi a genova e farsi invitare ogni gioro a casa a pranzo e cena dalle menu turistiche"

    possibile che a casa mia alla fine sia sempre un pasta al pomodoro?

    RispondiElimina
  12. QUESTO è IL VANTAGGIO DI ESSERE ANCORA A SCUOLA... quando sto male giubilo dicendo a mio marito "oggi non vado a scuola!!!!"
    Per il resto, mi piace così tanto questo sformatino, che non so se è per questo o perché è vero, ma a me le foto mi sembrano meravigliose!!!

    RispondiElimina
  13. Nemmeno le camomille e gli antibiotici mi abbattevano! ehehheehhe :DDDDD

    RispondiElimina
  14. Dani, quanto mi dispiace per la tua influenza! :-( E' vero, da piccoli la febbre era sinonimo di vacanza inaspettata, quasi un regalo: ricordo che quando mia sorella prese gli orecchioni io feci di tutto per farmi contagiare, arrivando perfino a bere dal suo bicchiere. Inutile precisare che continuai a stare benissimo e ad andare a scuola, sgrunt.

    Questi sformatini sono deliziosi ed invitanti, da fare assolutamente!

    Un abbraccio e curati.

    RispondiElimina
  15. Mah, ti dirò: a me fanno una gola!!!!!

    RispondiElimina
  16. @ Gaia anche qui spesso si ripiega sulla pasta al pomodoro.. e anche alla pizza (fatta da mia figlia però) se per quello! Ma un saltino qui potresti sempre farlo però!

    @ Stefiiiiiiiiiiiii hai ragione , cara la mia prof! certo nel tuo caso forse anche qualche alunno sarà contento di un'ora "buca" con qualche compito in meno :-))))))))))))!!!!
    grazie del tuo "Occhio gentile" nel guardare le foto! Bacissssssssssimi

    @ Mario :-))))

    @ Mapi, anche io lo avevo fatto quando mia sorella si era presa la varicella, e anche io niente di niente..... lo ricordo ancora :-((((! vabbè, godiamoci lo sformatino morbido..... Buonisssssima giornata a te, neo collega!

    RispondiElimina
  17. devo essere divini golosi e saporitissssssssimi!!baci imma

    RispondiElimina
  18. molto raffinati,bellissima idea davvero :)

    RispondiElimina
  19. @ be' in effetti golosi lo sono!!!! baci anche a te :-)


    @ Grazie Mirtilla! buona giornata :-)

    RispondiElimina
  20. Mi spiace per la tua influenza :(
    Questi sformatini però sono fantastici! Penso che li proporrò questa sera al mio "martirio" ed al cucciolo!
    R I P R E N D I T I!!
    Nora

    RispondiElimina
  21. mannaggia che non sono sul mio pc! appena riesco a riavere il mio bramatissimo computer di nuovo in funzione, devo ricordarmi di salvare questa ricetta strepitosa! La salsa al gorgonzola...mmmmh :p si capisce che è un faccino che sbava?
    Ti faccio mille auguri per la tua influenza, mia cara i vantaggi da madre sono andati persi ma quanti svantaggi abbiamo guadagnato? Eh? Meglio non pensarci! Che al primo paio di calzini "introvabili" siamo di nuovo in piedi!
    baci

    RispondiElimina
  22. @ Grazie Nora! Sta andando sempre meglio nel corso della giornata e conto di riessere un "fiorellino" prestissimo! un bacione anche al cucciolo

    @ Cara Ginestra si intuiva chiaramente il facccino sbavante e lo ho apprezzato molto!!! grazie degli auguri e ti dirò che già i compiti da fare della microba sono un eccellente stimolo a rimettersi in carreggiata! Un bacione

    RispondiElimina
  23. assolutamente delizia allo stato puro,dalla glassa di accompagnamentoallo sformatino raffinato.un antipasto autunnale chic.da provare!

    RispondiElimina
  24. Povera!Mnnaggia il raffreddore!!!Io odio star male, anche se effettivamente se mi becco l'influenza è tutto un passare dal letto al divano e viceversa...e tutti che ti coccolano...insomma...una pacchia!!!Se vuoi venire qui prometto di prepararti l'acqua zucchero e limone e di tenerti una copertina calda tutta per te!!!In cambio chiedo solo uno di quegli sformatini ;P Devono essere deliziosi!!!Un bacio per una buona guarigione!

    RispondiElimina
  25. @ Lucy, grazie! un bacione


    @ UzA sai che la tentazione di accettare è fortissima? l'acqua, zucchero e limone è una cosa che mi piace da pazzi!!! quando ero piccola con mia sorella ce la preparavamo sempre e facevamo finta di essere albar, sedute a bere una gazzosa... Ci divertivamo moltissimo a giocare "alle signore".. Mi hai richiamato alla mente un ricordo delizioso, grazie mille! offrirei volentieri in cambio uno sformatino... grazie ancora e un bacione

    RispondiElimina
  26. Auguri Dani, riguardati e fatti coccolare....Golosissimi questi sformatini, mi piacciono molto le monoporzioni, me li segno....sto cercando qualcosa di sfizioso per i pranzi e le cene delle feste, Natale arriverà in un nanosecondo!Buon weekend al calduccio....

    RispondiElimina
  27. Chiara hai ragione... lo spazio di un nulla e Natale arriva.. e questi sono perfetti: tra l'altro be aavevo lasciato uno per mia figlia , che lo ha assaggiato ieri sera : tolto dal frigo e rimesso qualche minuto al caldo in forno è tornato perfetto.... buono a sapersi no? grazie degli auguri e un bacione

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...